A Bergamo Il fotovoltaico corre in soccorso di aree territoriali a rischio ambientale: parco fotovoltaico installato su un ex area di discarica

Le energie rinnovabili valorizzano il territorio e intervengono in soccorso di aree contaminate per renderle pulite, non solo dal punto di vista energetico.

Recuperare aree dimesse e installare impiantistica fotovoltaica è stata una mossa verde promossa dalla Lombardia e precisamente dal Comune di Osio Sotto, appartenente alla provincia di Bergamo, in favore del recupero e della valorizzazione dell'area inerente l'ex centro di raccolta rifiuti comunale, sito localizzato nei pressi dell'autostrada A4.

L'infausto territorio è stato infatti trasformato in un parco fotovoltaico che sarà prossimamente inaugurato, precisamente sabato 8 Giugno 2013, attraverso l'istituzione di una vera e propria festa cittadina, un open day che coinvolgerà i residenti, gli istituti scolastici e le autorità locali.

Ma diamo un'occhiata, nello specifico, a questa ecolologica realizzazione.

Il parco fotovoltaico di Osio Sotto

Il Comune di Osio Sotto ha dunque puntato sull'energia solare. Come precedentemente accennato, l'8 Giugno verrà finalmente inaugurato, nel corso di una cerimonia pubblica e aperta a tutti i citttadini, con proiezioni video e visita di gruppo sul luogo dei lavori, il parco fotovoltaico sorto sulla ex discarica comunale Scarletti, un rappresentativo esempio di partenariato tra pubblico e privato a beneficio dei cittadini e di un ambiente maggiormente, nettamente e visibilmente più sano.

Il progetto è nato grazie a un accordo tra il Comune di Osio Sotto, l'Istituto di credito Iccrea BancaImpresa e l'azienda Ing srl, compagnia che si è occupata della progettazione e realizzazione dell'impianto e alla quale sono state affidate la gestione e il controllo dello stesso per 20 anni.

Attraverso l'istituzione dei lavori, iniziati nel mese di Ottobre 2012 e terminati con l'allacciamento alla rete Enel all'inizio di questo 2013, è dunque sorta l'installazione di 4170 pannelli fotovoltaici estesi lungo 8 metri quadrati di realizzazione solare per una potenza totale installata di 979,95 KW e per una profusione di energia a impatto zero e pari a 1.089 MWh all'anno.

L'installazione a terra è stata realizzata tramite una struttura fissa composta da pannelli con 20 moduli fotovoltaici ciascuno, ancorati al terreno tramite plinti in cemento armato quindi interrati e forniti di 50 inverter da 20 KW.

Il parco fotovoltaico sull'ex discarica di Osio Sotto

(Il parco fotovoltaico installato sull'area della ex discarica comunale del Comune di Osio Sotto)

I benefici ambientali ed economici del parco fotovoltaico di Osio Sotto

L'area, ormai dismessa, doveva necessariamente essere messa in sicurezza. Si è dunque pensato di fare in modo che il territorio diventasse uno spazio utile alla produzione di energia rinnovabile, idea già sfruttata in passato dal Comune nell'ambito della produzione di energia elettrica da biogas.

La nuova installazione verde non ha soltanto risanato un'area da bonificare ma permetterà il risparmio annuale di almeno 545.000 tonnellate di CO2 oltre che 350 tonnellate di petrolio.

Il parco inoltre, dovrebbe coprire l'intero consumo energetico relativo all'area di edifici e all'illuminazione pubblica.

Ai benefici ambientali si affiancano inoltre quelli economici: Il costo totale occorso alla realizzazione green, stimato in circa 2.000.000 Euro, non finirà sulle spalle dell'Amministrazione comunale ma verrà pagato con gli introiti derivanti dal Conto Energia e dalla vendita alla rete elettrica dell'energia prodotta.

Questo grazie al pubblico partenariato siglato tra il Comune di Osio Sotto e la Iccrea Banca Impresa per cui parte della somma servirà per pagare il leasing ventennale bancario, mentre il rimanente entrerà nelle casse del Comune.

Il guadagno previsto nei 20 anni di vita dell'impianto è stato stimato approssimativamente sulla cifra di 1.280.000 Euro.

Maggiori informazioni in tal senso sul sito  Zeroemission.

AutoreDott.ssa Elisabetta Berra


Visualizza l'elenco dei principali articoli