Come usare il fotovoltaico e le fonti rinnovabili per ridurre i costi dell'energia: strategie e costi reali

Con l'installazione di impianti fotovoltaici per la produzione di energia rinnovabile, ma sopratutto gratuita, il prezzo dell'energia elettrica acquistata dalla rete è stato sensibilmente influenzato: attraverso il regime di autoconsumo, gli utenti privati, e sopratutto industriali hanno beneficiato dell'autoproduzione dell'energia necessaria a soddisfare le proprie esigenze energetiche, riducendo l'acquisto della corrente elettrica da parte del GSE.

La riduzione della domanda di energia elettrica, seppur non completamente, in quanto non è ancora possibile trovare dei sistemi alternativi capaci di sopperire alla produzione di energia solare durante i momenti di scarso o nullo irraggiamento, ha ridotto conseguentemente il prezzo di acquisto dell'energia elettrica, oltre al fatto che nella rete viene immessa anche l'energia da fonti rinnovabili generata dai suddetti impianti.

La riduzione dei costi dell'energia elettrica: in quale fascia oraria?

L'installazione di numerosi impianti da fonti rinnovabili e centrali fotovoltaiche porta alla riduzione del costo dell'energia elettrica nelle ore della giornata in cui la produzione e conversione dell'irraggiamento solare è maggiore: i proprietari di impianti fotovoltaici sfruttano, infatti, l'energia autoprodotta, lasciando la rete elettrica libera per le altre utenze che rimangono escluse dalla produzione da fonti rinnovabili, facendo ribassare il prezzo di una fascia oraria in cui l'energia è meno utilizzata.

Ciò significa che chi possiede un impianto fotovoltaico beneficia gratuitamente del'energia autoprodotta consumandola e sfruttandola per l'alimentazione dei sui apparecchi elettronici e allo stesso modo apporta dei benefici economici anche a coloro che ancora non hanno installato un impianto fotovoltaico, in quanto il costo della corrente elettrica è inferiore durante la giornata, mentre prima si doveva scegliere l'accensione degli elettrodomestici durante la notte, fascia oraria con prezzo inferiore.

Nel 2012 i costi dell'energia elettrica durante le ore del giorno erano superiori del 30-40% rispetto alle ore notturne e per questo si sceglieva di accendere gli elettrodomestici di non indispensabile uso durante la notte: ora i costi dell'energia elettrica si sono ridotti del 15-16% influenzando nettamente i costi reali del mercato dell'energia elettrica tradizionale, parlando di un ribasso di circa 2 euro a Mwh per ogni 1% in più di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili.

Un dato eclatante: costo dell'energia elettrica pari a zero

Un dato eclatante è stato quello rilevato dal costo pari a zero dell'energia elettrica del GSE, tra le ore 13:00 e le ore 14:00 del giorno 25 Aprile 2011: il 64% dell'energia prodotta in Italia era stata generata dalle fonti rinnovabili elettriche e in Sicilia questa percentuale ha raggiunto il 94% con media giornaliera del 60%, passo fondamentale verso il raggiungimento della grid-parity, rendendo le tradizionali centrali a gas, petrolio e carbone meno necessarie.

Questi dati di particolare importanza nella realizzazione che la riduzione sensibile del prezzo della corrente elettrica è possibile grazie ad una sempre maggiore produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili, è importante sottolineare che l'installazione di un impianto fotovoltaico con soluzione integrata nell'abitazione è garanzia di abbattimento dei costi della bolletta elettrica: un sistema fotovoltaico di 3 Kw o anche fino a una potenza di picco di 20 kWp per uso domestico, consentono di stimare un programma di ritorno dell'investimento molto breve, rispetto agli anni passati, nonostante la riduzione e eliminazione totale degli incentivi erogati dal GSE.

La riduzione dei costi della bolletta si basa sulla certezza matematica che la produzione elettrica di un impianto fotovoltaico può essere sfruttata per alimentare tutti gli apparecchi elettrici dell'abitazione, sopratutto durante le ore del giorno, preservandosi di sfruttare l'energia della rete elettrica nazionale solo quando l'impianto fotovoltaico non produce energia: i vantaggi economici sono nella riduzione dei costi energetici durante la parte del giorno di maggiore produzione di energia da fonti rinnovabili che consente agli utenti senza impianto di beneficiare di costi ridotti.

Ridurre i costi dell'energia elettrica aumentando produzione e autoconsumo

Un'altra strategia per favorire la riduzione dei costi dell'energia elettrica erogata dal GSE è quello di aumentare la produzione del vostro impianto fotovoltaico tramite:

  • sistema di accumulo dell'energia prodotta in eccesso per essere successivamente utilizzata nei momenti in cui l'impianto fotovoltaico non produce energia;
  • sistema di rotazione per i pannelli solari permettendo di avere sempre un irraggiamento solare parallelo e garantendo un rendimento elettrico quasi superiore del 50%.

I vantaggi della riduzione dei costi dell'energia erogata dal GSE: chi ci guadagna di più?

Abbiamo visto precedentemente, come l'installazione di un impianto fotovoltaico porti alla riduzione dei costi dell'energia elettrica nella fascia oraria in cui costava di più, proprio perchè corrisponde alle ore del giorno in cui vi è la massima produzione di energia elettrica da fonti rinnovali. Gli utenti proprietari di un impianto fotovoltaico producono l'energia e l'autoconsumano immediatamente senza fruire della rete elettrica del GSE, lasciandola libera per chi non ha un impianto fotovoltaico.

Ciò significa che durante le ore de giorno, il GSE non incassa una somma considerevole ma ridotta, in quanto i produttori di energia da fonti rinnovabili non hanno bisogno della stessa per il funzionamento delle proprie attività. Questo meccanismo porta alla conseguente riduzione dei costi dell'energia elettrica durante le ore del giorno, permettendo di poter fruire dell'energia elettrica a un costo fattibile, anche per coloro che sceglievano le fasce notturne per utilizzare gli apparecchi elettrici, provocando benefici economici non solo per chi sfrutta l'energia autogenerata dal proprio impianto fotovoltaico, ma anche per coloro che fruiscono di questa sensibile riduzione nei costi dell'energia elettrica della rete nazionale.

Il video informativo: strategie per la riduzione dei consumi energetici e del costo della bolletta

Il video seguente, la guida di Supermoney sul risparmio energetico, mette in luce alcune strategie e consigli per ridurre i consumi energetici e i costi sulla bolletta: scelte ponderate sulla scelta dell'operatore energetico e come consumare nell'abitazione, RIDUCENDO I CONSUMI CONSUMANDO BENE.

Autore Maria Francesca Massa


Visualizza l'elenco dei principali articoli