Enjoy: il car sharing di Eni ecosostenibile

Uno dei maggiori problemi riscontrati in questi anni nelle città è quello della qualità dell'aria. La quantità di polveri nocive, infatti, è sempre su livelli di guardia. Per questo motivo il car sharing "Enjoy", istituito da Eni, nella città di Milano, rappresenta un'idea vincente e amica dell'ambiente.

Questo servizio, attivato da poco, ha già dimostrato tutte le sue incredibili potenzialità e soprattutto la volontà di Eni di studiare e realizzare soluzioni ecosostenibili per una mobilità urbana ed extraurbana intelligente. Nello specifico, infatti, Enjoy è dotato di un parco macchine (intorno alle 600), di Fiat 500 e Fiat 500L aventi come caratteristiche principali un design accattivante, che ricorda quello della vecchia Cinquecento, e una ridotta portata di emissioni inquinanti, grazie ad un motore pensato per rispondere a tali esigenze ecologiche.

Enjoy, il car sharing di Milano

Ogni monovolume è, inoltre, fornita del moderno software eco:Drive, in linea con la filosofia della casa automobilistica incentrata nel dare vita a progetti consapevoli dell'ambiente e volti a creare vetture in grado di adattarsi e non d'imporsi su di esso, causandovi dei danni. Eco:Drive, per l'appunto, nasce  con l'esigenza di restare al passo con i tempi, ricercando soluzioni che non puntino soltanto a ridurre l'introduzione nell'atmosfera di sostanze pericolose ma che agiscano anche sul conducente stesso, sul comportamento che dovrebbe tenere.

Il software, caricato nella chiave USB inserita sul cruscotto, registra il nostro modo di guidare. In un secondo momento, collegando la medesima chiavetta a un computer, si potrà verificare come è stato lo stile di guida, cosa dovrà essere cambiato e corretto per limitare l'impatto ambientale.

Enjoy, car sharing di Milano

Lo scopo di Eco:Drive è, dunque, quello di contribuire ulteriormente alla tutela della natura attraverso piccole accortezze. È stato dimostrato che guidando in una certa maniera s'influisce positivamente sulla riduzione delle emissioni di anidride carbonica.

Eco:Drive ha messo a disposizione una vera e propria banca dati sui comportamenti dei conducenti: sono stati caricati oltre 9 milioni di viaggi, con le più svariate tipologie di strade e in diverse condizioni meteo e di traffico. Si ha così un quadro completo dei risultati derivanti da uno stile di guida ecologico.

In concomitanza al concept ecosostenibile della Fiat, Eni ha elaborato una serie di importanti accorgimenti inerenti la gestione delle proprie auto. Ad esempio le vetture sono lavate senza l'ausilio dell'acqua, evitando così lo spreco di questo fondamentale bene comune (il risparmio è di circa 130 litri di acqua ad ogni lavaggio).

Enjoy

Ma come si può usufruire di Enjoy? Il procedimento è semplice, pratico ed economico. Prima di tutto occorre iscriversi gratuitamente al servizio tramite il sito o l'applicazione. Dopo, una volta ricevuto un codice PIN, si potrà effettuare la ricerca e la prenotazione della macchina a disposizione nella zona d'interesse. È anche possibile, qualora si trovi una vettura lungo la strada, prenderla e utilizzarla. Sul cruscotto vi sarà una spia luminosa il cui colore indicherà lo stato dell'auto:

  • rossa: in uso;
  • gialla: prenotata;
  • verde: disponibile.

Quando si è raggiunta la vettura si procederà a sbloccare le portiere. Per farlo sarà sufficiente premere l'apposito tasto presente nell'applicazione o inviare un sms contenente il codice identificativo del mezzo (è scritto sul parabrezza).
Una volta saliti in macchina si digiterà il PIN nel computer di bordo e il motore verrà avviato con la chiave collocata in un apposito spazio.

Le vetture Enjoy, è importante ricordarlo e tenerlo a mente, sono autorizzate per circolare nell'Area C di Milano ma non nelle zone ZTL. Possono essere parcheggiate sulle strisce gialle riservate ai residenti, in quelle blu in forma gratuita e nei parcheggi del car sharing.

Per quanto riguarda, infine, la tariffa, si calcolano 0,25 €/m. Se si ha bisogno di fare una sosta basterà selezionare l'apposita voce sul computer e il costo scenderà a 0,10 €/m. In caso, poi, si voglia un noleggio per 24 ore consecutive il prezzo previsto è di 60 €. Tutto questo entro i 50 km, superati i quali scatterà, per ogni chilometro in più percorso, la tariffa aggiuntiva di 0,25 €.

 

Fonte
Enjoy
Greenstyle
Fiat

Fonte foto
Technologicvehicles  
Bobos

AutoreDott.ssa Elisabetta Rossi


Visualizza l'elenco dei principali articoli