Arriva dall'Austrialia ZEOFORM, un nuovo materiale ecologico industriale

Zeo è una società australiana che ha scoperto, brevettato e sviluppato un rivoluzionario materiale ecologico industriale derivato dalla cellulosa grezza, il composto organico più diffuso sulla Terra. Infatti, un terzo di tutta la materia vegetale lo contiene (cotone = 90%, legno = 40 - 50%, canapa = 75%).

La cellulosa, si legge sul sito della società, è stata scoperta nel 1838 dal chimico francese Anselme Payen, che l'ha isolata dalla materia vegetale, ricavandone la formula chimica. In seguito, nel 1870, essa è stata usata dalla Hyatt Manufacturing Company, per produrre il primo polimero termoplastico di successo, la celluloide. Nel 1920, Hermann Staudinger ha determinato la struttura del polimero di cellulosa e in questa forma, la cellulosa è stata chiamata "plastica della natura".

Schema del processo Zeoform

(Schema del processo produttivo dello Zeoform)

Nel processo di produzione attuato dalla Zoe per avere il nuovo composto, la cellulosa pura viene estratta dalla carta riciclata, dalla canapa industriale, dai tessuti naturali e di scarto e dai rifiuti. Quindi, è sottoposta a lavorazione e trasformata in un materiale forte, durevole, flessibile e assolutamente resistente, chiamato ZEOFORM ™.

Simile nell'aspetto e nella funzione a un tipo di legno duro, ZEOFORM può essere, sostiene sempre la compagnia, "spruzzato, stampato, pressato, levigato, dipinto in infinte forme, dimensioni,  colori e varianti, tra cui supporti specializzati per applicazioni uniche in qualsiasi settore dove si necessiti di legni, plastiche e resine per la produzione". Il composto ottenuto sarà, poi, essiccato, rifinito e rivestito per creare oggetti belli e funzionali di ogni genere.

La colorazione di ZEOFORM si ottiene attraverso pigmenti naturali, coloranti a base di piante e colori minerali. Per i rivestimenti, si possono usare sia quelli naturali (cera d'api, olio di lino, tanto per citarne un paio) oppure sintetici (vernici tradizionali a base di olio e acrilici, poliuretani, resine e altri prodotti impermeabilizzanti). Le qualità di questo innovativo materiale, anche grazie ai trattamenti a cui è sottoposto, sono inimmaginabili. Tra le più importanti abbiamo: la protezione dai raggi UV, la dissipazione del calore, la resistenza all'acqua e al fuoco.

Le applicazioni di ZEOFORM sono molteplici. Potranno andare dall'edilizia per la costruzione di edifici, alla realizzazione di strumenti musicali, casalinghi e gioielli. A testimonianza, di quanto sia versatile e adatto a generare migliaia di prodotti utilizzati ovunque e ogni giorno, in tutto il mondo.

Processo di produzione Zeoform(Schema semplificato della produzione dello Zeoform)

ZEOFORM è ecologico al 100%, in quanto non contiene collanti, leganti, sostanze chimiche o additivi di nessun genere. Esso è formato soltanto da fibre di cellulosa ed acqua.

Ritenuto per la sua diversificata applicazione "Il Santo Graal degli eco materiali - dice la Zeo - è limitato solo dalla nostra immaginazione".
ZEOFORM, dunque, ridefinisce il concetto di "sostenibile", per la sua composizione, per l'assenza di sostanze tossiche e chimiche in esso, per i materiali che possono essere riciclati e riutilizzati indefinitamente, per la sua biodegradabilità (la cellulosa fa ritorno alla terra), per il basso impatto ambientale. A tutto questo, si aggiunge la potenzialità economica del prodotto, poiché la sua lavorazione comporta la necessità di formare personale specializzato, creando, di conseguenza, nuovi posti di lavoro, con un'espansione, in ogni parte, dell'industria inerente a tale settore.

Fonti:
Zeoform, da cui sono tratte anche le immagini.

AutoreDott.ssa Elisabetta Rossi

Articolo letto 1.398 volte



Visualizza l'elenco dei principali articoli