Vetro fotovoltaico, componente strutturale e risparmio energetico

EnergyGlass è un'azienda italiana nata nel 2007 con lo scopo di progettare, produrre, istallare e sperimentare vari soluzioni che attengono all'ambito della tecnologia fotovoltaica. In modo particolare l'azienda ha ricercato delle soluzioni innovative per quanto riguarda il vetro e la ceramica fotovoltaica. Lo scopo dell'azienda è quello di creare prodotti che siano in grado di svolgere due ruoli, l'essere un componente architettonico di alta progettazione e sfruttare i sistemi del risparmio energetico. I progettisti dell'azienda si occupano anche si seguire tutto il processo costruttivo per garantire anche una totale e completa integrazione architettonica.

Come si legge dal loro sito, infatti, "La vera Integrazione è realizzata quando l'elemento dell'edificio e l'elemento fotovoltaico non possono essere più dissociati. (..) Il concetto di Fotovoltaico a totale integrazione architettonica è caratterizzato da esigenze che richiedono la coesistenza delle funzioni architettoniche degli elementi con la produzione di energia rinnovabile, coniugando le esigenze dell'uomo e dell'ambiente".

In modo particolare, uno dei prodotti migliori della EnergyGlass è il vetro fotovoltaico. I vetri fotovoltaici, dal punto di vista formale, sono assolutamente identici ai classici vetri per utilizzo nelle facciate esterne degli edifici, le coperture o altre soluzioni architettoniche. Anche per quanto riguarda i trattamenti superficiali, i vetri possono essere satinati, induriti, ecc.

EnergyGlass_Vetro fotovoltaico_Integrazione architettonica

(EnergyGlass_Vetro fotovoltaico_Integrazione architettonica)

EnergyGlass_Vetro fotovoltaico_Integrazione architettonica

Una particolarità dei vetri della EnergyGlass è che questi hanno anche una capacità strutturale, nel senso che non hanno bisogno di alcun elemento di sostegno, esclusi i profili per l'incasso. Questi vetri sono, quindi, autoportanti e i profili sono estremamente variabili in funzione della loro applicazione, compresa la sottostruttura per il loro montaggio. I vetri sono anche estremamente personalizzabili, dei veri e propri prodotti "custom e sono realizzati in modo tale che gli architetti possano stabilire a livello progettuale: misure, spessori, potenze, trasparenze, colori, serigrafie, isolamenti termici e acustici. Inoltre, grazie alla presenza delle celle, conferiscono al vetro la proprietà di ombreggiare e quindi di ridurre l'irraggiamento all'interno dell'edificio".

EnergyGlass_Vetro fotovoltaico_Esempi di personalizzazione di finiture e colori

(EnergyGlass_Vetro fotovoltaico_Esempi di personalizzazione di finiture e colori)

Nello specifico, i vetri fotovoltaici della EnergyGlass sono composti da una struttura stratificata, dove il materiale fotovoltaico, le vere e proprie celle, è incapsulato fra due vetri di sicurezza più esterni e due strati interni composti in PVB o polivinilbutirrale, una materia plastica direttamente a contatto con le celle. Per l'applicazione del vetro stratificato in architettura la EnergyGlass fa riferimento alla normativa UNI 7697 e successibili decreti legislativi.

EnergyGlass_Vetro fotovoltaico_Composizione

(EnergyGlass_Vetro fotovoltaico_Composizione)

I vetri fotovoltaici posseggono anche delle certificazioni di fabbricazione e applicazione, ovvero la CEI EN 61215, per accedere al Conto Energia e ottenere incentivi, e la CEI EN 61730 che "garantisce la piena compatibilità funzionale e di sicurezza del BIPV", ovvero il fotovoltaico inserito in elementi architettonici. I costi di manutenzione e acquisto dei vetri fotovoltaici a impianto totalmente integrato, come sono quelli della EnergyGlass, sono di poco superiori agli impianti ad integrazione parziali, ma usufruiscono delle tariffe massime del Conto Energia.

I vetri sono molto flessibili e variabili per quanto riguarda la loro configurazione sia estetica che funzionale. Nel catalogo dell'azienda, infatti, sono presenti numerosi prodotti che variano sia per quanto riguarda la colorazione, la satinatura o l'inserimento di un ulteriore strato che faccia da isolante, sia per la composizione interna strutturale, ovvero vari tipi di celle in silicio mono o poli-cristallino. I vetri variano anche per dimensione.

Per fare un esempio, con un vetro della dimensione di un metro per due circa si può ottenere una potenza del modulo pari a 276 Watt.

AutoreDott.ssa Chiarina Tagliaferri

Articolo letto 2.611 volte



Visualizza l'elenco dei principali articoli