Tetti verdi: i 10 vantaggi di avere una copertura ecologica

Nei paesi scandinavi e in quelli nordafricani i "tetti verdi" sono  una vera e propria tradizione, consolidatasi ormai nel corso dei decenni, per isolare al meglio le abitazioni; mentre  in Italia è una tendenza scoperta recentemente, ma che sta prendendo sempre più piede e interessando nuovi settori ogni giorno.

I tetti verdi si dividono in due macro categorie: il classico verde estensivo, che si applica  come copertura ad edifici sui quali non è abitudine accedere ed è un semplice prato verde a manutenzione ridotta; e il più elaborato verde intensivo, ovvero la creazione di veri e propri "giardini pensili" con erba, cespugli, alberi e persino arredi esterni, da applicare come abbellimento su tetti, terrazze, garage o parcheggi interrati.

Verde intensivo e Verde estensivo in un'unica soluzione

I vantaggi comuni ad entrambe le versioni sono molteplici, sia in termini ambientali ed economici, sia per la qualità della vita. Iniziamo con quelli che possiamo testare fin da subito in maniera diretta sulle nostre finanze:

  1. Risparmio energetico: le coperture vegetali consentono un  migliore isolamento termico e un funzionamento più economico degli impianti di raffrescamento e riscaldamento.
  2. Incentivi pubblici: nei paesi esteri è una pratica comune avvalersi di un sistema di incentivi se si decide di installare tetti verdi sugli edifici; per quanto riguarda l'Italia, invece, è un riconoscimento economico legato ancora alla discrezione e alla sensibilità dei singoli comuni e, molto spesso, si tratta di forme parziali, ovvero incentivi in cubatura o in sconti sugli oneri di urbanizzazione.
  3. Isolamento termico aggiuntivo: i tetti verdi proteggono il manto impermeabile dagli sbalzi di temperatura, dall'esposizione ai raggi UV e dagli agenti atmosferici. Il risultato è una considerevole riduzione dei costi di manutenzione, in quanto aumenta in modo significativo la durata dello strato impermeabilizzante.
  4. Aumento di valore dell'immobile: la creazione del verde pensile, soprattutto quello estensivo, contribuisce a riqualificare superfici altrimenti non utilizzate. Inoltre, la presenza di un tappeto vegetale è in grado di aumentare l'efficienza di eventuali pannelli solari fino al 5%, grazie al raffreddamento naturale dato dall'evaporazione dell'acqua.
  5. Ritenzione idrica: il tetto verde evapora più della metà delle precipitazioni annue e, secondo il tipo di struttura di copertura applicata, si riduce la dispersione idrica del 50% - 90%, decongestionando impianti di depurazione, canalizzazioni comunali e impianti di scarico. Inoltre, è possibile recuperare l'acqua piovana per irrigare.

    Un giardino pensile creato su una terrazza di un condominio 

Proseguiamo con i benefici che possiamo apportare alla vivibilità dei nostri ambienti interni, ma anche al territorio che ci circonda, sia che si tratti di un quartiere urbano o di un paesaggio rurale:

  1. Isolamento acustico: i tetti verdi sono isolanti acustici naturali perché sono in grado di assorbire i suoni meglio di altre superfici. Si stima che le coperture vegetali riducano il rumore riflesso fino a 3 dB e migliorino l'isolamento acustico fino a 8 dB.
  2. Miglioramento del microclima esterno e influsso positivo su quello interno: i tetti verdi rinfrescano e umidificano l'aria circostante per evaporazione dell'acqua; mentre gli spazi interni subiscono meno le eventuali dispersioni di calore o di refrigerio.
  3. Nuovi habitat per piante ed animali: attraverso la creazione di nuovi spazi, i verdi pensili riportano la natura nei centri urbani favorendo la biodiversità.
  4. Filtraggio delle polveri: i tetti verdi sono in grado di ridurre del 10% - 20% la presenza di polveri sottili (PM10) nell'aria, migliorandone la qualità. Grazie alle piante che assorbono le particelle dannose, si assiste anche alla riduzione dell' Anidride carbonica, principale causa del riscaldamento globale.
  5. Influsso positivo sullo stato psico-fisico delle persone: è stato dimostrato che abitare in una zona urbana con un livello di verde molto alto ha un impatto significativo sul benessere della persona. Addirittura, sembra che i cittadini più felici siano quelli che hanno un accesso regolare alle zone di verde pubblico o privato.

Dopo aver scandagliato i vantaggi più significativi di questo trend in crescita, si potrebbe iniziare a pensare concretamente alla realizzazione di un bel tetto verde. In fondo, informarsi non costa niente. 

AutoreDott.ssa Jessica Ingrami

Articolo letto 3.522 volte



Visualizza l'elenco dei principali articoli