Quanto tempo occorre per recuperare i costi di acquisto di un impianto fotovoltaico?

Chi si accinge per la prima volta verso l'acquisto di un impianto fotovoltaico per la propria abitazione ha il timore dei costi: in quanto tempo recupero l'investimento? In linea generale, rispetto a circa 5-7 anni fa i prezzi iniziali sono totalmente dimezzatati per cui anche il tempo di ammortamento dell'investimento ha ridotto i suo tempi facendo dare una boccata all'intero mercato del fotovoltaico.

Installare un impianto fotovoltaico sul tetto della propria casa (per chi sceglie l'autoconsumo domestico), o installare un sistema solare nella propria azienda per soddisfare il proprio fabbisogno energetico e azzerare la bolletta è ancora la soluzione migliore per chi desidera avere energia pulita e gratuita rendendosi indipendente dai combustibili fossili: i costi da sostenere saranno ammortizzati in un minor tempo in base a determinati fattori del territorio come la quantità di irraggiamento solare, che nel Nord Italia è inferiore al Sud Sardegna.

I vantaggi di abitare in condominio: costi e tempi di ritorno dell'investimento inferiori

Se, invece, abitate in un condominio, installare un impianto fotovoltaico sul tetto del vostro edificio si presenta come un investimento particolarmente interessante, in quanto i costi sostenuti per l'acquisto e installazione dell'impianto verranno suddivisi tra tutti i condomini che fruiscono dell'impianto.

Fermo restando che il costo di un impianto fotovoltaico per un condominio è superiore di un sistema solare da 3 kW per un'abitazione famigliare, gli interventi di installazione risultano di costo inferiore per cui l'intera somma da dividere risulterà ad ogni modo di gran lunga inferiore a quella di un acquisto individuale.

Le soluzioni per ridurre i tempi di ritorno dell'investimento

Acquistare un impianto fotovoltaico può essere considerato come un vero e proprio investimento e proprio per questo motivo è necessario trovare la soluzione più adatta alle vostre esigenze energetiche per recuperare in sempre minor tempo il prezzo iniziale di acquisto: il GSE al momento propone la soluzione incentivante di autoconsumo che premia coloro che fruiscono della sola energia autoprodotta senza sfruttare quella della rete o la possibilità di scegliere le detrazioni fiscali che permettono di recuperare la metà del capitale in 20 anni con una rata annuale che andrà a costituire una sorta di rendita fissa che andrà sempre più a raggiungere il pareggio del vostro investimento.

Inoltre, bisogna considerare che con la scelta della detrazione fiscali non solo si recupera la metà del capitale, ma proprio durante il periodo di tempo di 20 anni del contratto è possibile recuperare maggiormente l'investimento con la riduzione della bolletta elettrica: andrete a consumare l'energia autoprodotta senza la necessità di acquistare e fruire dell'energia della rete nazionale. Per comprendere meglio i benefici della detrazione fiscale per aumentare il recupero del vostro primo investimento, visiona anche il video seguente:

I fattori che fanno variare il tempo di recupero dei costi di un impianto fotovoltaico

Il tempo di ritorno/recupero dell'investimento, come detto precedente, è di molto variabile in base al territorio di installazione del sistema fotovoltaico, ovvero della quantità di energia prodotta, ma anche della necessità, della vostra abitazione, di energia. In linea generale, si può parlare di recupero dell'investimento in 5-7 anni per un impianto fotovoltaico installato in un territorio del Nord Italia con basso irraggiamento e autoconsumo quasi totale e un periodo di tempo di 3 anni per un impianto fotovoltaico installato nei territori del Sud Italia, sempre considerando un autoconsumo quasi totale che influenza sensibilmente, e lo incrementa, il recupero del capitale investito.

Osserva la tabella seguente nella quale sono evidenziati i costi iniziali per un impianto fotovoltaico, la produzione di energia elettrica, l'autoconsumo, i ricavi e i guadagni, permettendo di stendere una stima generale più dettagliata dei tempi di recupero dell'investimento:

  Costo e recupero capitale
Impianto fotovoltaico da 3kW installato nel Nord Italia

 Dalle 3.500 alle 7.000 EURO

TEMPO DI RECUPERO COSTI: 5-7 ANNI


Impianto fotovoltaico da 20 kW

Fino ai 35.000 EURO

TEMPO DI RECUPERO COSTI: 5 ANNI

Tabella generale dei costi e dei tempi di recupero del capitale investito

Nelle tabelle seguenti si mostra la differenza di ritorno dell' investimento del capitale, mettendo alla luce quanto il fattore autoconsumo sia importante nella riuscita dell'investimento:

Nord Italia

Impianto fotovoltaico dai 3 ai 20 kW

Impianto fotovoltaico superiore ai 20 kW

COSTO INIZIALE
10.000 EURO
50.000 EURO
PRODUZIONE ANNUALE IN kW 3.500 EURO 25.000 EURO circa
GUADAGNO CON AGEVOLAZIONI INCENTIVANTI
1.000 EURO circa
6.500 EURO circa
RISPARMIO ANNUALE CON FORMULA DI AUTOCONSUMO
500 EURO circa
3.000 EURO
TEMPI DI RECUPERO CAPITALE
5-7 ANNI
5-7 ANNI

Il Sud Italia: tempi di recupero dell'investimento di un impianto fotovoltaico

Sud Italia

Impianto fotovoltaico dai 3 ai 20 kW

Impianto fotovoltaico superiore ai 20 kW


COSTO INIZIALE
10.000 EURO
50.000 EURO
PRODUZIONE ANNUALE IN kW 4.900-5.000 EURO circa
Fino a 35.000 EURO
GUADAGNO CON AGEVOLAZIONI INCENTIVANTI 1.500 EURO circa
9.000 EURO circa
RISPARMIO ANNUALE CON FORMULA DI AUTOCONSUMO 700 EURO circa
4.300-4.500 EURO
TEMPI DI RECUPERO CAPITALE
3 ANNI
3 ANNI circa

L'autoconsumo dell'energia autoprodotta e la riduzione dei tempi di recupero del capitale

Dalle tabelle precedenti si evince quanto sia importante la formula di autoconsumo nel recupero e nella riduzione del periodo di recupero dell'investimento: auto consumare l'energia autoprodotta significa non utilizzare l'energia dalla rete, dunque, la somma che avreste investito nel pagamento della bolletta elettrica va a costituire il vostro risparmio annuale a una parte del recupero delle spese.

Autore Maria Francesca Massa

Articolo letto 16.995 volte



Visualizza l'elenco dei principali articoli