L'Avana sarà sede del World Wind Energy 2013

Per far sì che il mondo dell'energia eolica progredisca e ci sia una crescita a livello mondiale occorre un evento di portata planetaria: il World Wind Energy. Quest'anno la Conferenza mondiale sull'energia eolica ed esposizione di fonti rinnovabili di energia avrà come sede il Palazzo dei Congressi della capitale cubana, L'Avana, e si terrà dal 3 al 5 giugno 2013.

Saranno tredici i punti trattati durante l'evento che vedrà tra i protagonisti i paesi che si stanno sviluppando in questi anni nel campo dell'eolico come ad esempio le nazioni del Centro America e dei Caraibi, compreso il paese che ospita l'evento: Cuba.

Il WWEC si terrà a L'Avana dal 3 al 5 giugno

(Il prossimo WWEC si terrà a L'Avana e avrà come tema "Opening Caribbean Winds" - foto www.cubasolar.cu)

I TEMI TRATTATI DURANTE LA CONFERENZA


L'evento permetterà di fare il punto della situazione sull'utilizzo delle energie rinnovabili (non solo quella eolica, ma anche quella solare, geotermica ecc.), la loro crescita, il loro utilizzo, il progresso e le nuove tecnologie che le riguardano. Lo scopo del World Wind Energy è anche trovare nuovi traguardi e progetti da raggiungere nei prossimi anni a livello globale per fare in modo che l'energia alternativa sia in costante crescita anche in quei paesi che si sono affacciati da poco al mondo del rinnovabile.

Per unire alla teoria la pratica la conferenza vedrà anche la presenza di una fiera commerciale dove saranno esposti nuovi prototipi e tecnologie riguardanti le energie alternative e non mancheranno esperti del settore come rappresentati e membri di agenzie specializzate nell'industria delle energie alternative.

I punti principali che saranno trattati dal 3 al 5 giugno sono vari: alcuni temi prenderanno in considerazione le politiche nazionali e internazionali che agevolano l'utilizzo del rinnovabile, i finanziamenti disponibili, i nuovi progetti e l'espansione dell'utilizzo di energia eolica nel Centro America e negli altri continenti.

Verranno analizzate anche altre tematiche come ad esempio: diminuire la situazione di povertà grazie alle energie alternative, la potenzialità della Community Power, spingere verso l'educazione e la formazione nell'ambito dell'eolico per poi progettare nuovi parchi eolici nei paesi del mondo. Importante è anche la politica sia regionale che locale che può incentivare e fornire nuove risorse per l'utilizzo delle rinnovabili come finanziamenti o prestiti. Verranno presi in considerazione anche i fondi internazionali (ad esempio Green Climate e MDL) che vengono utilizzati proprio per i progetti che riguardano l'utilizzo di energie alternative.


L'ORGANIZZAZIONE DELL'EVENTO


L'evento di portata mondiale avrà un'organizzazione curata da vari enti e associazioni nazionali e internazionali. Tra queste troviamo: l'Associazione latinoamericana di energia eolica (LAWEA), la Società cubana per la promozione delle fonti rinnovabili di energia e il rispetto ambientale (CUBASOLAR), l'Associazione mondiale dell'energia eolica (WWEA), il Centro studi sulle tecnologie energetiche rinnovabili (CETER), l'Istituto superiore politecnico José A. Echeverría (CUJAE), il Ministero dell'industria basica di Cuba (MINBAS).

Non mancheranno alcune personalità di spicco del settore come il presidente del WWEA Ho Dexin, il direttore del CETER e professore Dr. Conrado bruno, il presidente del LAWEA Fernando Tejeda e altri rappresentanti cubani che si occupano di energie alternative. Ovviamente saranno presenti anche importanti organizzazioni, imprese, istituzioni, esperti d'economia del settore e scienziati.

L'evento sarà ricco di spunti, iniziative, informazioni sul tema proprio perché rappresenterà un punto d'incontro e scambio tra membri e personaggi internazionali esperti di energie rinnovabili, ognuno nel proprio settore che può essere quello scientifico, economico, tecnico...

PERCHE' CUBA

Il Brasile non è l'unico paese che sta crescendo nell'utilizzo e produzione di energia eolica, infatti anche la nazione che ospiterà l'evento, Cuba, sta vivendo una crescita nel settore grazie alla costruzione di tre parchi eolici. Nel paese, che risente di un certo tasso di povertà, c'è bisogno di risparmiare sull'energia ed evitare l'utilizzo del petrolio, che oltre ad essere importato e quindi diventare un peso economico per il paese, aumenta anche notevolmente il tasso d'inquinamento del territorio.

Inoltre, grazie alla sua posizione e nonostante i numerosi cambiamenti climatici, Cuba rappresenta una nazione notevolmente predisposta allo sfruttamento di energia alternativa.

Sarà molto importante, infatti, vedere e considerare quale sarà, in maniera concreta, l'impatto della conferenza sullo sviluppo e sul futuro del paese cubano che vive delle difficili situazioni a livello economico.

Parco eolico di Gibara a Cuba

(Il parco eolico di Gibara a Cuba sopravvissuto all'uragano Sandy - foto da www.forbes.com)

AutoreEleonora Iuele

Articolo letto 1.038 volte



Visualizza l'elenco dei principali articoli