Pannelli fotovoltaici e pannelli termici allo specchio: tipologie, vantaggi e funzionamento

Che differenza c'è tra i pannelli solari termici e i pannelli solari fotovoltaici? Entrambi sfruttano le radiazioni solari, ma per produrre una differente energia. Conosciamoli in poche e semplici domande per poter scegliere meglio quello che più si adatta alle nostre esigenze energetiche.

Il pannello solare termico: cos'è?  

Il pannello solare termico è un sistema per lo sfruttamento dell'energia solare.

A cosa serve un pannello solare termico?

Il pannello solare termico, attraverso l'assorbimento delle radiazioni solari, accumula il calore del sole e lo trasferisce al sistema idrico per riscaldare l'acqua sanitaria e gli ambienti interni di un edificio.

Come funziona un pannello solare termico?

Il pannello solare termico, chiamato anche collettore solare, è la parte principale di un impianto solare termico ed è collegato a un serbatoio di acqua che viene riscaldata grazie al calore accumulato con l'assorbimento dei raggi solari.

La temperatura di riscaldamento è variabile in base alla stagione:

  • in estate le temperature dell'acqua sanitaria si aggirano intorno ai 70-90°;
  • in inverno dai 40° ai 60°.

Esistono due tipologie di pannelli solari:

  • a circolazione naturale;
  • a circolazione forzata.

A chi conviene acquistare un pannello solare termico?

Con un impianto di pannelli solari termici si può risparmiare fino al 90% del combustibile tradizionale e si può avere un sensibile risparmio energetico (per esempio si evita di utilizzare l'energia elettrica per lo scaldabagno).

                                        (Esempio di pannello solare termico installato sul tetto)

Il pannello solare termico a circolazione naturale: cos'è?

Il pannello solare termico a circolazione naturale è un sistema di pannelli solari in cui il serbatoio viene collocato sopra i pannelli solari stessi, orientato a Sud.

A cosa serve un pannello solare termico a circolazione naturale?

Un pannello solare termico a circolazione naturale assorbe le radiazioni solari, accumula calore e lo trasferisce al sistema idrico sanitario.

Come funziona un pannello solare termico a circolazione naturale?

In un pannello solare termico a circolazione naturale, l'acqua circola in modo autonomo e non necessita di sistemi elettrici per il funzionamento.

Il circuito del liquido termovettore è separato dal circuito dell'acqua di consumo dell'utenza e funziona semplicemente in base alla legge fisica, per cui un liquido caldo si posiziona sopra un liquido più freddo. Il fluido più caldo cede il suo calore attraverso l'intercapedine del serbatoio di accumulo che è collegato al sistema idrico sanitario.

Quali sono i vantaggi di un pannello termico a circolazione naturale?

 Il pannello solare termico a circolazione naturale necessita di minima manutenzione e con un pannello di 2mq, collegato a un serbatoio di 150 lt, si riescono a soddisfare le esigenze di acqua calda sanitaria di una famiglia standard.

               (Esempio di pannello solare termico a circolazione naturale da - pontaniservice.com)

Il pannello solare termico a circolazione forzata: cos'è?

Il pannello solare termico a circolazione forzata è un sistema di pannelli solari in cui il serbatoio può essere collocato in qualsiasi punto e viene controllato da una centralina.

A cosa serve un pannello termico a circolazione forzata?

Il pannello solare termico a circolazione forzata, attraverso l'irraggiamento solare, accumula calore e lo trasferisce al sistema idrico sanitario.

Come funziona un pannello termico a circolazione forzata?

Il pannello solare termico a circolazione forzata è un sistema personalizzabile e creato a misura dell'utente. In situazioni di basso irraggiamento o di maggiore consumo di acqua calda, la centralina elettronica inserisce automaticamente il funzionamento del riscaldamento ausiliario, elettrico o a gas, legna o gasolio.

Quali sono i vantaggi di un pannello termico a circolazione forzata?

Il vantaggio del pannello solare termico a circolazione forzata è che può essere utilizzato anche per riscaldare gli ambienti: l'acqua calda passa nei tubi dell'impianto di riscaldamento. Inoltre, il rendimento termico è maggiore, grazie all'effetto di stratificazione o distribuzione verticale della temperatura del flusso dell'acqua.

                               (Esempio di pannello solare termico a circolazione forzata)

Il pannello solare fotovoltaico: cos'è?

Il pannello solare fotovoltaico è un sistema per lo sfruttamento dell'energia solare tramite l'effetto fotovoltaico.

A cosa serve un pannello solare fotovoltaico?

Il pannello solare fotovoltaico, sfruttando l'assorbimento delle radiazioni solari, converte il calore accumulato in energia elettrica. Il sistema di pannelli fotovoltaici, collegato alla linea elettrica di un edificio, permette di fruire dell'energia elettrica generata, per l'alimentazione dei apparecchi elettrici (lavastoviglie, scaldabagno, etc.)

Come funziona un pannello solare fotovoltaico?

Il pannello solare fotovoltaico è costituito da piccole celle solari fotovoltaiche che, attraversate dal sole, generano corrente continua a una tensione, tra i due lati, di 0,5 Volt (lo stesso procedimento delle calcolatrici solari).

Le celle solari sono disposte in moduli, collegate tra di loro e realizzate in un materiale semiconduttore, il silicio, materia necessaria alla produzione di corrente continua. Proprio il loro nome "fotovoltaiche" gli deriva dalla sua caratteristica intrinseca, ovvero trasformare i fotoni delle radiazioni solari in energia elettrica. L'energia generata dalle celle fotovoltaiche, non è, però, immediatamente fruibile, in quanto è una corrente continua, adatta solo per all'attivazione di apparecchi elettrici o per accumulatori. Per questo motivo, si necessita di un inverter che trasforma la corrente continua in corrente alternata e la immette nella rete elettrica.

 Perchè acquistare un pannello solare fotovoltaico?

Gli impianti fotovoltaici:

  • permettono di generare la corrente elettrica necessaria all'alimentazione degli apparecchi elettrici di tutta la casa;
  • non possiedono parti in movimento e sono modulari, ovvero possono essere realizzati in differenti dimensioni e potenze, in base ai vostri consumi elettrici reali;
  • presentano perfetta integrazione architettonica;
  • l'energia elettrica prodotta in eccesso e non auto consumata può essere venduta al gestore elettrico nazionale, grazie al Nuovo Conto Energia, permettendovi di guadagnare la somma necessaria all'ammortizzamento delle spese iniziali di acquisto.

In base a cosa si deve scegliere un pannello fotovoltaico?

E' necessario individuare i consumi elettrici reali nella vostra casa, per evitare di acquistare un prodotto che produca troppa energia e che non andrete a consumare. Questo perché i costi sono molto elevati e sarebbe necessario un tempo di ammortizzamento maggiore.

 

                                            (Esempio di pannello solare fotovoltaico) 

Per ricapitolare: il video informativo sulle differenze tra pannello fotovoltaico e pannello termico

Il video guida mostra la differenza di funzionamento tra i pannelli solari fotovoltaici e i pannelli solari termici, mettendo in evidenza le applicazioni, la produzione di energia e la generazione di acqua calda sanitaia e quanto si guadagna energeticamente e economicamente:

Autore Maria Francesca Massa

Articolo letto 4.609 volte



Visualizza l'elenco dei principali articoli