News sul fotovoltaico: la Turchia sarà uno dei mercati futuri più attraenti

I Paesi di Medio Oriente e del Nord Africa presentano un comportamento altalenante e contraddittorio, poiché, alcuni tra di loro sono in grado di sfruttare le immense risorse di energia solare e sono sulla buon strada per diventare i mercati più ambiti per le installazioni di impianti fotovoltaici, dall'altra parte, invece, ve ne sono alcuni ancora fortemente ancorati alle forme di energia tradizionali.

Molti passi in avanti sono stati compiuti soprattutto dai maggiori produttori di petrolio come l'Algeria e il Qatar, che puntano sempre di più su investimenti fotovoltaici, ma allo stesso tempo, i paesi che dipendevano dall'estero per l'importazione di greggio, stanno cercando di spezzare questo cordone per sperimentare nuove vie di fuga, più alternative: oltre il Marocco e l'Egitto, anche la Turchia presenta una forte crescita di investimenti nel settore del fotovoltaico.

Pannelli fotovoltaici
(Pannelli fotovoltaici)

E proprio quest'ultima, la Turchia, si mostra come uno dei paesi più attraenti di quest'area per ciò che riguarda l'installazione di impianti fotovoltaici, non solo per la sua alta percentuale di radiazione solare potenziale, ma anche per il fatto che lo stato mette a disposizione una serie di agevolazioni fiscali regionali che favoriscono la creazione di imprese locali.

EMRA, l'autorità turca dell'elettricità ha dichiarato la sua disponibilità ad accettare richieste per l'installazione di impianti fotovoltaici già da quest'anno:  in particolare le installazioni non dovranno superare la potenza di 1 megawatt e non dovranno occupare una superficie superiore a 20 mila metri quadrati.

Il futuro della Turchia, è affidato al fotovoltaico, poiché il paese conta, entro il 2015, di installare impianti fotovoltaici per una potenza complessiva di 600 megawatt, ed entro il 2023, raggiungere una potenza complessiva di 9 gigawatt. (Fonte dailyenmoveme.com)

PERCHÉ LA TURCHIA È CONSIDERATO UN MERCATO ATTRAENTE PER L'INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI?

I motivi per cui la Turchia, continuando di questo passo, potrebbe assistere a un boom del proprio mercato fotovoltaico sono molteplici e vanno ricercati, in primis, all'interno del paese. La crescita economica che ha coinvolto la Turchia, ha portato di pari passo anche la crescita della domanda elettrica, che ha già raggiunto un incremento del 6%.

Nello stesso tempo, il costo dell'energia, pagato dagli abitanti è cresciuto dell'11% se si considerano i dati che vanno dal 2006 ad oggi e ciò dipende fortemente dal prezzo del gas naturale che la Turchia importa dall'Iran e dalla Russia.

Irraggiamento solare della Turchia
(Irraggiamento solare della Turchia)

A questi fattori, se ne aggiunge un altro relativo alla radiazione solare che la Turchia riesce a raggiungere.  1.527 kWh al metro quadro, media ricavata tra i 1.400 del nord e i quasi 2.000 kWh del sud del paese, un dato questo, che la rende una terra attrattiva per tutte le installazioni di fotovoltaico. (Fonte greenbiz.it)

QUALE È LO STATO ATTUALE IN CUI VERSA LA TURCHIA?

Oggigiorno, tuttavia, il fotovoltaico è quasi assente dalla Turchia, infatti meno di 10 MW sono stati installati a fine 2012.  I motivi di questa carenza, sono rintracciabili nella cattiva gestione amministrativa e soprattutto nei lunghi iter burocratici. (Fonte greenbiz.it)
In questi paesi c'è ancora una forte resistenza psicologica all'investimento nelle energie rinnovabili, la causa è rintracciabile soprattutto nella troppa vicinanza alle grandi risorse di idrocarburi.

AutoreDott.ssa Sara Tomasello

Articolo letto 2.167 volte



Visualizza l'elenco dei principali articoli