Mount Signal Solar Farm, completato l'impianto fotovoltaico a inseguimento più grande del mondo

Sono stati necessari più di tre milioni di moduli fotovoltaici per la realizzazione di questo immenso parco solare completato pochi giorni fa a Calexico, nel sud-est della California, in una zona al confine tra gli Stati Uniti e il Messico, a circa 200 chilometri da San Diego. Stiamo parlando di Mount Signal Solar, l'impianto fotovoltaico a inseguimento più grande del mondo, la cui superficie totale è pari a 801 ettari. L'imponente parco solare da 206 MW è stato progettato, costruito e messo in funzione da Abengoa, compagnia spagnola esperta nella produzione di sistemi tecnologici per l'energia sostenibile, per conto della Silver Ridge Power, uno dei principali operatori del mondo nel settore fotovoltaico, che con il parco solare californiano ha raggiunto la partecipazione a 51 impianti solari presenti negli Stati Uniti, in Europa e in India.

La costruzione di Mt Signal

(La costruzione di Mount Signal Solar in California. foto da www.paynecrest.com)

È stato calcolato che grazie all'installazione di questo impianto, la cui energia sarà acquistata e gestita dalla San Diego Gas & Electric Co, sarà possibile produrre l'energia elettrica necessaria a soddisfare la richiesta di circa 72 mila abitazioni presenti a San Diego e nelle zone limitrofe

Fotovoltaico a inseguimento

Gli impianti fotovoltaici a inseguimento sono sistemi in grado di muoversi per poter captare al meglio l'irradiazione solare. Si tratta di dispositivi elettromeccanici fissati su una base mobile che riescono a modificare la propria posizione orientando automaticamente i propri pannelli in base alla posizione del sole. Grazie a questo movimento i moduli fotovoltaici vengono mantenuti sempre in posizione ortogonale rispetto ai raggi solari, con lo scopo di sfruttare al meglio la loro posizione per poter captare la quantità maggiore di irradiazione. Solitamente, infatti, si ha un aumento di produttività fino al 30-40% superiore rispetto ai pannelli fissi. Esistono varie tipologie di impianti fotovoltaici a inseguimento, ad asse singola o a doppia asse, con rotazione attorno all'asse est-ovest, nord-sud o zenith-nadir.

Per approfondire l'argomento e conoscere le numerose tipologie di sistemi a inseguimento si consiglia di leggere questo articolo

Il parco solare realizzato nel sud-est della California è composto da impianti ad asse singola, con orientamento nord-sud, e la sua costruzione si è svolta in tempi da record. In soli 16 mesi l'impianto è stato installato e messo in funzione. Secondo i calcoli effettuati da Abengoa, l'installazione di Mount Signal Solar contribuirà ogni anno al risparmio di 356 mila tonnellate di emissioni di CO2

La realizzazione di mega-impianti per la produzione energetica da fonte rinnovabile non è certo una novità per l'azienda spagnola, che ha all'attivo numerosi progetti in giro per il mondo. Tra i progetti più recenti vi è l'avvio dei lavori per la costruzione di una torre solare termodinamica a concentrazione nel deserto di Atacama, in Cile, il primo impianto di questo tipo in America Latina. Anche per questo innovativo impianto saranno utilizzati pannelli solari a inseguimento, che consentiranno di sfruttare al meglio l'irradiazione solare, uniti all'utilizzo di sali fusi che permetteranno di garantire una produzione di energia elettrica per 17,5 ore anche in assenza di radiazione diretta, consentendo quindi una produzione costante.

Per saperne di più sul solare termodinamico, sulle sue caratteristiche e sulle sue differenti applicazioni si consiglia la lettura di questo articolo

Curiosità

Al finanziamento del Mount Signal Solar ha contribuito anche Google. La compagnia non è nuova a questo genere di operazioni, avendo investito più di una volta in progetti per la produzione di energia da fonti rinnovabili. Per la realizzazione di questo imponente parco solare fotovoltaico lo scorso ottobre il colosso del web ha investito 103 milioni di euro. Si tratta della tredicesima partecipazione di Google ad un progetto di questo tipo, per un totale di oltre un miliardo di dollari investiti in impianti per la produzione di energia rinnovabile

AutoreDott.ssa Serena Casu

Articolo letto 737 volte



Visualizza l'elenco dei principali articoli