L'eolico arriva in Uruguay con un ordine di turbine da 90 MW

ENERGIA EOLICA IN ESPANSIONE

Da quando l'eolico è in espansione molti paesi si sono interessati all'utilizzo di energia alternativa tra cui anche i paesi sudamericani. Tra questi ad esempio il Brasile ha registrato una crescita del 72% durante il 2012 e continua a investire nell'eolico, ma un altro paese ha deciso di investire nell'eolico facendo un ordine cospicuo di turbine eoliche: l'Uruguay.

UN ORDINE DI TURBINE DA 90 MW

Per iniziare il suo progetto eolico l'Uruguay, precisamente la Compañia Forestal Uruguaya SA, ha fatto un ordine alla Vestas Wind Systems della Danimarca di turbine eoliche da 90 megawatt per la centrale di Pintado nel centro sud dell'Uruguay. Il progetto prevede 30 turbine a 3 megawatt e sarà utilizzato dalla società per 15 anni. Il progetto non dovrà attendere molto per cominciare la produzione di energia, infatti dovrebbe essere operativo entro il secondo trimestre del prossimo anno.

Il contratto per la centrale eolica Pintado comprende la consegna, l'installazione e la messa in servizio delle turbine, un sistema Vestas Online AffariBusiness SCADA così come un servizio Active Management Output (AOM) 5000. Il pacchetto di servizi 5000 AOM offre ai clienti prestazioni assicurate, aiutandoli a evitare i costi operativi imprevisti. In definitiva il progetto del paese sudamericano sembra creare ottime aspettative e così la pensano anche le società che si occuperanno della realizzazione.

L'Uruguay investe nell'eolico

(Il progetto eolico in Uruguay crea ottime aspettative per l'utilizzo di energie rinnovabili nel paese)

IL PROGETTO URUGUAYANO

Juan Otegui, presidente di COFUSA, ha infatti affermato circa il progetto:

"Dopo lunghi negoziati, siamo fiduciosi che Vestas, leader mondiale nelle soluzioni di energia eolica, è il partner affidabile per il nostro progetto a Pintado. Abbiamo trovato la tecnologia necessaria, esperienza e conoscenza per il nostro progetto. La turbina V112-3.0MW consente una produzione di energia efficiente e ci dà un ritorno giustificato sugli investimenti. Abbiamo piena fiducia nel business del nostro progetto progetto Pintado".

L'ordine è stato realizzato da Luz de Mar, Luz de Loma e Luz de Rio, azionisti della Compañia Forestal Uruguaya SA (COFUSA). COFUSA è una società forestale impegnata nella crescita, produzione e commercializzazione di prodotti del legno ed è stata impegnata nella gestione forestale dal 1989 e possiede 30.000 ettari di piantagioni. Miguel Picardo Troyano, VP Vestas Sud America (Brasile ecc.), ha infatti dichiarato circa la collaborazione con COFUSA e la realizzazione del progetto:

"È un piacere per noi annunciare il primo contratto con gli azionisti di COFUSA. Sempre più aziende in tutto il mondo vedono l'energia rinnovabile come una solida opportunità di business e come un modo di contribuire ad ampliare il mix energetico dei paesi ".

E anche l'Uruguay non è da meno nella prospettiva futura di sviluppo e produzione di energia eolica. 

IL FUTURO DEL PAESE SUDAMERICANO

Tra i benefici e gli aspetti positivi della produzione di energia eolica in Uruguay non ci sono solo la tutela dell'ambiente grazie alla produzione di energia pulita e il risparmio economico. Infatti nei prossimi cinque anni l'Uruguay ha in programma un taglio drastico della sua dipendenza dalle importazioni di petrolio e la produzione di energia eolica dovrebbe saltare a quasi il 15% della produzione totale di energia elettrica per il paese.

Il progetto di impianto eolico Pintado avrà una produzione annua stimata di oltre 381.000 MWh all'anno, che salvaguarderà l'ambiente da quasi 117.000 tonnellate di emissioni di CO2 su base annua. Vedremo se grazie alle iniziative di questi paesi sudamericani presto tutta l'America Latina potrà considerarsi tra le maggiori produttrici al mondo di energia alternativa, visto che le prospettive ci sono tutte.

AutoreEleonora Iuele

Articolo letto 838 volte



Visualizza l'elenco dei principali articoli