India: 100 % rinnovabile entro il 2050?

Un recente studio del WWF, in collaborazione con la Dr.ssa Leena Srivastava della TERI (The Energy and Resources Institute) della Università di New Delhi, si è occupato di verificare la fattibilità di un'India 100 % rinnovabile entro il 2050. È il cosiddetto Renewable Energy Scenario (REN); ma quali sono le strade per renderlo possibile? Solo nel 2010, infatti, questo Paese (che conta circa 1, 21 miliardi di abitanti) dipendeva per il 74 % da combustibili fossili, mentre la crescente domanda di energia (destinata a continuare ad aumentare) deve fare i conti con le scarse (e, in parte, non accessibili) riserve di carbone e petrolio (uno scenario che rende l'India particolarmente vulnerabile agli altri esportatori sul mercato).

Secondo dati ufficiali, nel 2010 l'India dipendeva per il 74 % da combustibili fossili

(Secondo dati ufficiali, nel 2010 l'India dipendeva per il 74 % da combustibili fossili)

Le strade da percorrere verso il Renewable Energy Scenario sarebbero sostanzialmente tre.

  1. Investire nella ricerca, nell' installazione e nella produzione di energia rinnovabile da eolico, fotovoltaico e settore idroelettrico. L'energia elettrica così prodotta andrebbe a soddisfare il fabbisogno energetico dell'industria e le necessità quotidiane dei cittadini.
  2. Affidarsi ai biocombustibili di terza generazione per soddisfare il 90 % del fabbisogno energetico del settore dei trasporti.
  3. Sviluppare abitudini di consumo più oculate; si pensa che, così, il paese potrà risparmiare (entro il 2050) sino al 59 % dell'energia attualmente consumata.

Tre le strade che l'India deve percorrere per raggiungere il REN entro il 2050, vi è un ridimensionamento delle abitudini

(Tre le strade che l'India deve percorrere per raggiungere il REN entro il 2050, vi è un ridimensionamento delle abitudini)

Stabiliti questi presupposti, non resta che sviluppare alcuni studi di fattibilità per capire l'effettivo potenziale delle energie pulite e la disponibilità di risorse (da parte del Paese) a finanziare queste tecnologie, previa realizzazione di una rete di infrastrutture realmente efficiente. Si è, comunque, calcolato che uno scenario diametralmente opposto al REN (il cosiddetto Reference Scenariodominato ancora da petrolio, carbone e gas), costerebbe all'India solo il 10 % in meno rispetto alle spese necessarie per costruire un mercato dell'energia altamente sostenibile e a costo di incalcolabili danni ambientali.

L'India è, dunque, giunta a un bivio: continuare lungo la strada del Reference Scenario, più semplice ma, a lungo andare, più costosa e insostenibile (per via dell'alto tasso di inquinamento e per gli sprechi dovuti all'inefficienza), o iniziare a pianificare un cammino più complesso, il Renewable Energy Scenario, che, però, le permetterebbe di raggiungere una maggiore autonomia energetica e di percorrere la strada dello sviluppo sociale e tecnologico. 

L'India è ormai giunta a un bivio: impegnarsi lungo la strada del Renewable Energy Scenario o continuare su quella insostenibile del Reference Scenario?

(L'India è ormai giunta a un bivio: impegnarsi lungo la strada del Renewable Energy Scenario o continuare su quella insostenibile del Reference Scenario?)

AutoreDott.ssa Morena Deriu

Articolo letto 898 volte



Visualizza l'elenco dei principali articoli