Gli incentivi per l'installazione di impianto di mini-eolico nella propria abitazione: quanto conviene e quanto spendo?

L'installazione di un impianto di mini-eolico nella propria abitazione può essere considerata la soluzione alla stregua del fotovoltaico per risparmiare sull'energia elettrica, scegliendo le differenti tariffe incentivanti che il D.M. del 18/12/2008 propone: la tariffa onnicomprensiva che garantisce una remunerazione di 0,30 per ogni kWh di energia elettrica prodotto e la sua immissione in rete di impianti di potenza da 1 a 200 kW.

Una strategia utile per ottenere più velocemente la stipulazione del contratto della tariffa omnicomprensiva è meglio certificare preventivamente la qualificazione degli impianti eolici tramite lo sfruttamento di fonti rinnovabili (IAFR).

Il contratto stipulato con il GSE ha una durata di 15 anni, 5 anni in meno rispetto all'installazione di un impianto fotovoltaico, ma comunque molto conveniente al fine della produzione e vendita dell'energia altrimenti non consumata: un modo per produrre in maniera pulita, gratuita e remunerativa.

Al termine del contratto per la produzione e vendita di energia eolica, l'energia prodotta può essere venduta sul mercato elettrico o al GSE fruendo di una soluzione differente dalla tariffa omnicomprensiva: il ritiro dedicato.

Gli impianto Alimentati da Fonti rinnovabili (IAFR): la qualifica

La necessaria qualifica di Impianto Alimentato da Fonti rinnovabili (IAFR) deriva dalla riforma del sistema elettrico, il quale ha introdotto per la prima volta anche i meccanismi di promozione e sfruttamento delle fonti rinnovabili, per questo motivo l'attuale normativa conferisce al GSE l'incarico di qualificare tutte le tipologie di impianti di produzione elettrica da fonti rinnovabili, Inseguito alla sua certificazione, l'impianto è in conformità e presenta tutti i requisiti previsti dalla normativa vigente.

La qualifica IAFR è il documento necessario per ottenere le tariffe e le agevolazioni fiscali più importanti nel settore delle fonti rinnovabili come:

  • i certificati verdi;
  • accesso alla Tariffa omnicomprensiva;
  • successivo contratto di ritiro dedicato.

Come ottenere il certificato di qualificazione IAFR: velocizzare l'ottenimento della tariffa omnicomprensiva

Il certificato di qualificazione IAFR può essere ottenuto:

  • dagli impianti funzionanti;
  • impianti in progettazione;
  • un progetto.

La richiesta della tariffa omnicomprensiva per l'installazione di un impianto mini-eolico

La più importante tariffa per l'installazione di un impianto mini-eolico nella vostra abitazione è sicuramente la tariffa omnicomprensiva la quale è valida dal 1° gennaio 2013 per:

  • impianti eolici connessi alla rete elettrica di distribuzione con potenza nominale tra 1 e 5000 kW;
  • impianti eolici realizzati in mare aperto;

L'articolo 4 del decreto per la promozione delle fonti rinnovabili

Nell'articolo 4 del decreto per la promozione delle fonti rinnovabili:

  • Art. 4  (Accesso ai meccanismi di incentivazione)

Al Comma 3. si sostiene che accedono direttamente ai meccanismi di incentivazione: 

  • gli impianti eolici;
  • gli impianti alimentati dalla fonte oceanica di potenza fino a 60 kW.

L'articolo 7 del decreto per la promozione delle fonti rinnovabili

  • Art. 7  (Modalità di determinazione delle tariffe incentivanti e degli incentivi)  

Per i nuovi impianti che entrano in esercizio nell'anno 2013, il valore delle tariffe incentivanti è individuato, per ciascuna fonte, tipologia di impianto e classe di potenza […] Per i medesimi impianti che entrano in esercizio negli anni successivi, il valore delle tariffe incentivanti base è decurtato del 2% all'anno, con arrotondamento commerciale alla terza cifra decimale. […]

Ferme restando le determinazioni dell'Autorità in materia di dispacciamento, per gli impianti di potenza fino a 1 MW, il GSE provvede, ove richiesto, al ritiro dell'energia elettrica immessa in rete, erogando, sulla produzione netta immessa in rete, una tariffa incentivante omnicomprensiva, determinata, in relazione alla fonte, alla tipologia dell'intervento e alla potenza dell'impianto […] 

In tutti i casi la tariffa incentivante di riferimento è quella vigente alla data di entrata in esercizio dell'impianto, fermo restando che il GSE provvede alle conseguenti erogazioni a decorrere dalla data di entrata in esercizio commerciale.

L'articolo 21

  • Art. 21  (Richiesta di accesso ai meccanismi di incentivazione)

Entro 30 giorni solari dalla data di entrata in esercizio dell'impianto, caricata dal gestore di rete su GAUDI', il soggetto responsabile è tenuto a far pervenire al GSE la documentazione indicata in allegato 3.

Il GSE, verificato il rispetto delle disposizioni del presente decreto, assicura al soggetto responsabile entro novanta giorni dalla data di ricevimento della medesima richiesta la stipula del contratto[...]

Contributo spese istruttorie: variabile in base alla potenza nominale dell'impianto

In base alle disposizioni del GSE, i soggetti che richiedono l'accesso ai meccanismi di incentivazione devono corrispondere al GSE un contributo per le spese di istruttoria,  quota fissa, stabilita in 100 euro, più una quota variabile sulla base della potenza dell'impianto in base alla tabella seguente:

  • 80 euro per gli impianti di potenza superiore a 50 kW e non superiore a 200 kW;
  • 500 euro per gli impianti di potenza superiore a 200 kW e non superiore a 1 MW;
  • 1320 euro per gli impianti di potenza superiore a 1 MW e non superiore a 5 MW; 
  • 2200 euro per gli impianti di potenza superiore a 5 MW.

Per la copertura degli oneri di gestione, verifica e controllo in capo al GSE, i soggetti che accedono ai meccanismi di incentivazione, a decorrere dal 1 gennaio 2013, devono corrispondere allo stesso GSE, un contributo di 0,05 euro per ogni kWh di energia incentivata.

POTENZA NOMINALE DEGLI IMPIANTI EOLICI CONTRIBUTO PER LE SPESE ISTRUTTORIE
50-200 Kw 80 euro
200 kW - 1 MW 500 euro
1- 5 MW 1320 euro
superiore a 5 MW 2200 euro
Autore Maria Francesca Massa

Articolo letto 12.370 volte



Visualizza l'elenco dei principali articoli