In Marocco il più grande impianto solare del mondo

Sarà costruito in Marocco il più grande impianto solare al mondo. L'idea è poter compiere un passo importante verso le fonti di energia rinnovabile e sostenibile e dunque incoraggiare la popolazione a scelte virtuose e a tutela dell'ambiente. Un ruolo importante in questa sfida è stato giocato dal governo tedesco che ha stanziato, infatti, ben 654 milioni di euro per realizzare il più grande complesso d'energia a Ouarzazate.

IMPIANTO SOLARE

(Sorgerà in Marocco il più grande impianto solare al mondo. Fonte: Ansa)

Questo impianto fotovoltaico sarà in grado di far risparmiare circa 800mila tonnellate di CO2 in un anno, riducendo notevolmente le dispersioni nocive nell'atmosfera e dunque l'impatto negativo sull'ambiente. Ma la lotta alle emissioni di anidride carbonica non è l'unico grande traguardo. Il progetto, nato in Africa del Nord, contribuirà infatti in modo significativo alla realizzazione del piano solare del Marocco, che prevede la costituzione di due gigawatt di energia solare entro il 2020. I contratti di finanziamento stipulati sono finalizzati alla realizzazione di due centrali solari che rappresentano le componenti principali dell'impianto. La parte più importante sarà caratterizzata da una centrale solare a torre e da una centrale elettrica parabolica. Esse avranno una potenza stimata di 350 MW che corrisponde, secondo gli esperti, alla potenza di una centrale convenzionale di medie dimensioni.

La Germania è il partner più importante del Marocco per la realizzazione di questi due progetti "amici" dell'ambiente. Altri partner sono, inoltre, la Banca Mondiale, la Banca africana di sviluppo, la Banca europea per gli investimenti, la Banca di sviluppo francese e la Commissione europea. "Il nostro sostegno dimostra che la Germania sta prendendo sul serio la propria responsabilità nei confronti del clima globale – ha affermato il ministro federale dell'Ambiente, Barbara Hendricks - La trasformazione dei sistemi energetici in tutto il mondo è la chiave per una politica climatica efficace. Per i paesi in via di sviluppo come il Marocco, che dipendono pesantemente dalle energie fossili, l'espansione delle energie rinnovabili è un prerequisito per lo sviluppo sostenibile. Con il suo ambizioso piano solare, il Marocco è quindi un esempio anche per altri Paesi". Sulla stessa lunghezza d'onda il Ministro dello Sviluppo, Gerd Müller che ha dichiarato: "Il complesso di energia solare di Ouarzazate dimostra chiaramente che gli obiettivi economici ed ecologici non si escludono a vicenda, ma piuttosto sono due aspetti dello sviluppo sostenibile. Proteggere il clima e le risorse naturali sono obiettivi fondamentali della nostra attività di sviluppo". "Sosteniamo i paesi nostri partner nella ricerca di soluzioni innovative e su misura per garantire il loro approvvigionamento energetico nazionale - ha aggiunto il ministro dello Sviluppo -  Questo è un ottimo esempio di come la collaborazione e la cooperazione possono contribuire alla tutela di asset mondiali, come il clima".

AutoreDott.ssa Tiziana Casciaro

Articolo letto 776 volte



Visualizza l'elenco dei principali articoli