In Cina le strade s'illuminano con il sole e il vento

Le rinnovabili arrivano nelle strade e nei parcheggi grazie ai lampioni eolici e fotovoltaici. Il progetto avviato in Cina dimostra l'interesse di questa nazione nei confronti delle tecnologie green e la sua volontà di diventare un vero e proprio leader del settore.

I lampioni, dal design moderno e minimalista, possono essere alimentati dal sole o dal vento grazie alla presenza di pannelli fotovoltaici e di turbine eoliche montate in cima ai pali. Gli impianti, secondo le stime degli ingegneri, sono molto resistenti. La loro durata, infatti, si aggira intorno ai vent'anni, più o meno la stessa di un qualsiasi altro impianto rinnovabile. Stessa cosa per le lampade a LED scelte per la diffusione della luce. Il LED, va poi ricordato, è un tipo d'illuminazione all'avanguardia e sostenibile, studiata per consumare pochissima energia.

Lampioni fotovoltaici ed eolici lungo una strada cinese(Lampioni fotovoltaici ed eolici lungo una strada cinese. Fonte designboom)

I principi alla base di queste strutture sono, dunque, da un lato la tutela ambientale e dall'altro il risparmio energetico.
I lampioni, collegati alla rete elettrica nazionale, consentono, nella fattispecie, di rimettere in circolazione, utilizzandola altrove, la quantità di energia prodotta in eccesso. Inoltre, il modo in cui sono concepiti, ossia la decisione di dotarli di pale eoliche e di celle solari, abbatte le problematiche di una carenza di fornitura elettrica in caso di temporali o di cielo nuvoloso.

A rendere tale tecnologia adeguata ai tempi, alle esigenze e concorrenziale alle tradizionali illuminazioni, intervengono le luci che si attivano solo in prossimità delle ore serali. Questo avviene attraverso un sistema di sensori intelligenti programmati per farle partire in automatico. Nel pannello di controllo s'immettono tutte le informazioni necessarie, dalla durata dell'illuminazione (viene tenuto conto che le ore di luce naturale sono in media 8-10 al giorno), all'orario in cui i lampioni devono attivarsi.

Lampioni fotovoltaici ed eolici cinesi(Altro esempio di una strada con lampioni fotovoltaici ed eloici. Fonte designboom)

In virtù di simili caratteristiche il sistema è low cost, poiché non richiede una manutenzione ordinaria frequente e funziona, in pratica, a costo zero, avvalendosi delle energie pulite.
I lampioni fotovoltaici ed eolici costellano già molte delle strade cinesi e dovrebbero incentivare ulteriormente il mercato interno. D'altronde, oggi le aziende del paese detengono i tre quarti del commercio nazionale, in quanto producono turbine eoliche a prezzi più concorrenziali rispetto a quelli degli americani e degli europei. 

Le autorità sono decise a sostenere questo trend e a svilupparlo in modo sempre più deciso. Non per nulla, hanno elaborato un piano quinquennale che prevede l'erogazione di finanziamenti a tutte quelle imprese impegnate nel dare spazio ad un'innovazione tecnologica unita alla salvaguardia ambientale.
Le previsioni sostengono una crescita delle rinnovabili pari al 15% annuo, interamente a favore dell'economia locale destinata a diventare un "colosso verde".

Lampioni ibridi cinesi in dettaglio(I lampioni fotovoltaici ed eolici visti in dettaglio. Fonte designboom)

In Italia, un prototipo di lampione fotovoltaico ed eolico è stato realizzato dall'azienda Step Energy e si basa sullo stesso meccanismo di quello cinese. Si compone, quindi, di un pannello solare fotovoltaico predisposto ad accumulare energia elettrica nelle ore diurne e di una pala eolica ad asse verticale necessaria per assicurare l'alimentazione energetica anche di notte o in assenza di sole. La lampadina è sempre a LED.
Per quanto riguarda il design, quello elaborato per questo lampione made in Italy risulta accattivante e in armonia con l''ambiente dove è stato inserito.

Lampione ibrido italiano(Lampione ibrido prodotto da Step Energy. Fonte Step Energy)

Non è ancora possibile prevedere se e quando tale tecnologia troverà applicazione nel nostro paese ma la produzione di questo primo modello fa ben sperare per il futuro.

Fonti
GreenMe
Designboom
Il potere della fantasia

AutoreDott.ssa Elisabetta Rossi

Articolo letto 2.357 volte



Visualizza l'elenco dei principali articoli