Da Londra a New York, l'illuminazione stradale diventa a LED

Le città di tutto il mondo diventeranno più vivibili ed ecosostenibili grazie all'illuminazione a LED. È questa l'intenzione delle autorità politiche, decise a dare un taglio netto ai costi dell'elettricità e a ridurre drasticamente le emissioni di anidride carbonica nell'atmosfera.

Questa nuova tecnologia ha fatto passi da gigante negli ultimi anni, progredendo in modo incredibile. Se all'inizio poteva distribuire l'illuminazione in spazi ristretti, oggi le sue capacità si sono triplicate al punto da essere utilizzata in zone molto ampie: strade ad elevata densità di traffico, paesi, metropoli, tunnel.

Panoramica di una strada newyorkese(Fonte The Verge)

Le lampade a LED migliorano l'arredo urbano esaltandolo ma soprattutto rendono le vie più sicure sia per gli automobilisti che per i pedoni e i ciclisti. La loro luce bianca brillante, infatti, evita il fastidioso fenomeno dell'abbagliamento e accresce la visibilità del luogo.
In commercio ne esistono tipologie di potenze varie e adattabili ad ogni genere di situazione.

Il risparmio energetico può arrivare a toccare la percentuale del 70%. Inoltre, le fonti di luce a LED durano all'incirca una ventina di anni, mentre quelle tradizionali soltanto sei. Ne consegue una notevole diminuzione delle spese relative agli interventi di manutenzione e di sostituzione delle lampade.
Il LED è, dunque, una soluzione di facile utilizzo, in grado di garantire il recupero dell'investimento iniziale nel giro di pochi anni.

In virtù di tali vantaggi economici e ambientali, i politici di Londra e New York hanno dato il via a due impegnativi progetti indirizzati a sostituire l'illuminazione classica con quella a LED.

Una suggestiva immagine del Tower Bridge illuminato a LED

(Una suggestiva immagine del Tower Bridge illuminato a LED. Fonte zmescience)

Nel caso della capitale inglese, il piano di lavoro viene incontro alla volontà di mettere in campo iniziative utili a ridurre i consumi energetici e a conferire alla metropoli un'identità ecologica e sostenibile. Saranno, quindi, 35 mila le luci, sulle 52 mila esistenti, ad essere convertite al LED nell'arco di tre anni. L'operazione si concluderà nel 2016. Verrà, inoltre, realizzato un innovativo sistema per controllare e monitorare da remoto l'illuminazione, in modo da regolare l'intensità delle luci in base al traffico e alla frequentazione della zona.

Una ripresa panoramica del Tower Bridge

(Una panoramica del Tower Bridge convertito alle luci a LED. Fonte Inhabitat)

Il progetto costerà, almeno nella prima fase, 11 milioni di sterline. Una cifra consistente ma che potrà essere recuperata in sei anni, considerando il risparmio annuale di 1,9 milioni di sterline derivato dall'applicazione di questa nuova tecnologia. In aggiunta, ci sono da considerare le oltre 9000 tonnellate in meno di anidride carbonica introdotte nell'atmosfera.
Un test sull'efficienza dei LED in strada è già stato effettuato in passato nell'Upper Thames Street Tunnel, il primo ad essere convertito alla nuova tecnologia. I risultati della sperimentazione sono stati ottimali. Si è assistito ad una grande riduzione dei costi compresi quelli per la manutenzione, si è avuto un minore consumo energetico e si è accresciuta la sicurezza dei ciclisti e degli automobilisti in relazione al miglioramento della visibilità.

Panoramica di New York(Fonte gizmodo)

A New York, nell'ottobre di quest'anno, è stato l'allora sindaco uscente Bloomerg ad annunciare il futuristico progetto della sostituzione di ben 250.000 lampioni tradizionali con quelli a LED. L'operazione è imponente ma necessaria per raggiungere un risparmio di circa $14 milioni di dollari all'anno. La transizione dovrebbe completarsi entro il 2017. In proposito, l'ex Commissioner of the New York City Department of Transportation Janette Sadik-Klan ha sottolineato quanto l'utilizzo delle lampade a LED sia un aspetto imprescindibile per le città che devono diventare sempre più sostenibili ed efficienti.
Dopo i test di prova effettuati con successo in alcuni punti del Central Park e in certe zone dei ponti dell'East River, oggi possono usufruire dell'illuminazione a LED le aree tra Eastern Parkway e Grand Army Plaza e FDR Drive.
Al termine del processo New York sarà, senza alcun dubbio, una città più vivibile e maggiormente concentrata alla tutela ambientale. 

Fonti
e-cology
gizmodo

AutoreDott.ssa Elisabetta Rossi

Articolo letto 909 volte



Visualizza l'elenco dei principali articoli