Il premio efficienza energetica: incentivare il consumo razionale dell'energia rinnovabile

Razionalizzare, utilizzare in modo consapevole l'energia è un modo per combattere l'aumento delle emissioni inquinanti sulla nostra terra, ridurre l'impatto ambientale, ma soprattutto risparmiare sulla bolletta elettrica. Lo sfruttamento delle risorse rinnovabili, la produzione di energia da fonti pulite e gratuite non basta da sola a renderci sempre più indipendenti dalle fonti esauribili, dai combustibili che giornalmente vengono importati da altri paesi, ma è necessario sviluppare la cultura dell'uso consapevole dell'energia, dell'uso razionato e ottimizzato anche dell'energia da fonti rinnovabili, permettendo di consumare meno e consumare meglio.

Non si ha nessun beneficio, o per lo meno, si traggono pochi benefici, se nonostante gli sforzi per lo sfruttamento delle fonti rinnovabili, l'installazione nelle proprie abitazioni di sempre più numerosi impianti fotovoltaici, pannelli solari termici per il soddisfacimento dell'impianto idrico sanitario o la creazione di impianti geotermici o eolici se tutta l'energia prodotta con fatica, studio e progettazione, nell'obiettivo di ridurre i consumi energetici di corrente elettrica, viene utilizzata con atteggiamenti dissipatori solo perché un'energia gratuita, non riducendo in questo modo lo sfruttamento dell'energia tradizionale.

Il premio di efficienza energetica: cos'è?

A questo proposito il GSE ha proposto per gli utenti produttori di energia rinnovabili e che la sfruttano in modo razionale e consapevole, una sorta di premio aggiuntivo, il Premio di Efficienza Energetica, che può essere raggiunto attraverso un uso efficiente dell'energia elettrica prodotta, sia nell'autoconsumo, che nel consumo totale dell'energia nella propria abitazione.

La proposta del Gestore Elettrico mira a incrementare l'uso razionalizzato e consapevole dell'energia elettrica, con l'obiettivo di far comprendere all'utente che l'energia prodotta da fonti rinnovabili è un'energia utile e indispensabile all'uomo e deve essere rispettata e non utilizzata senza criterio solo perché pulita o gratuita.

Chi può ottenere il premio di efficienza energetica: soggetti

Il Premio di Efficienza Energetica è rivolto a tutti gli utenti proprietari di un impianto fotovoltaico:

  • piccolo impianto installato su edificio;
  • impianti fotovoltaici integrati con caratteristiche innovative con potenza nominale fino a 1MW.

A quanto ammonta il premio di efficienza energetica: tariffa

Il Premio di Efficienza Energetica è pari al 30% della tariffa base e viene riconosciuto nell'anno solare successivo in seguito alla presentazione della richiesta per il periodo residuo in cui si aveva diritto alla tariffa incentivante.

Il premio di Efficienza Energetica è riconosciuto a tutti i soggetti proprietari delle tipologie di impianti fotovoltaici enunciati sopra che abbiano eseguito degli interventi nella propria abitazione in base al seguente elenco:

  • esecuzione di interventi di riqualificazione energetica sull'involucro/struttura dell'edificio o la propria unità immobiliare in cui è installato l'impianto fotovoltaico, ovvero su edifici preesistenti;
  • esecuzione di interventi di riqualificazione energetica sull'involucro/struttura dell'edificio o la propria unità immobiliare in cui è installato l'impianto fotovoltaico, ovvero su edifici ex novo e in costruzione.

Per ricapitolare gli interventi e i soggetti con aventi diritto al premio di efficienza energetica, osserva anche la tabella seguente:

Soggetti aventi diritto al premio efficienza energetica

Interventi con diritto alla tariffa di efficienza energetica

Impianti di piccola taglia installati su edifici riqualificazione energetica su edificio preesistente
Impianti con caratteristiche innovative fino a 1 MW riqualificazione energetica su edificio in costruzione

Gli interventi di riqualificazione energetica su edifici preesistenti per ottenere il premio di efficienza energetica:

Gli interventi di riqualificazione su impianti fotovoltaici installati su edifici preesistenti devono:

  • essere stati effettuati in seguito alla data di entrata in esercizio del sistema fotovoltaico;
  • devono certificare una riduzione del 10% degli indici di prestazione energetica nel periodo estivo e invernale.

Per ricapitolare i requisiti necessari agli interventi di riqualificazione su impianti fotovoltaici installati su edifici preesistenti, osserva anche la seguente tabella:

Tipologia interventi

Requisiti per il premio efficienza energetica

INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE Gli interventi devono essere effettuati dopo l'entrata in esercizio dellìimpianto fotovoltaico
CERTIFICAZIONI riduzione dei consumi energetici del 10%

Quota erogata nel premio di efficienza energetica per interventi di riqualificazione energetica su edifici preesistenti

Negli interventi di riqualificazione energetica per la riduzione dei consumi, il premio di efficienza energetica consiste in una maggiorazione della tariffa riconosciuta in misura pari alla metà della percentuale di riduzione del fabbisogno energetico conseguito e dimostrato in seguito agli interventi.

Gli interventi di riqualificazione energetica su edifici in costruzione per ottenere il premio di efficienza energetica:

Interventi di riqualificazione energetica su impianti fotovoltaici realizzati su edifici di nuova costruzione /ex novo devono:

  • aver ottenuto il pertinente titolo edilizio, equivalente alla richiesta di accatastamento o al certificato di agibilità;
  • gli interventi devo essere eseguiti successivamente all'entrata in vigore del D.M. 5/5/2011.

Quota erogata nel premio di efficienza energetica per interventi di riqualificazione energetica su edifici ex novo

Il premio di efficienza energetica consiste in una maggiorazione percentuale della tariffa del 30%, nel caso in cui gli edifici, sulla base di una idonea certificazione, raggiungano un livello di prestazione energetica pari:

  • al 50% nel raffrescamento estivo;
  • una prestazione energetica per la climatizzazione invernale di almeno il 50% (entrambi i valori sono inferiori ai minimi livelli stabiliti dal D.P. R 2 aprile 2009, n.59.

Le informazioni del GSE per ricapitolare: regole, guide e modulistica

In base all'art. 9 del Decreto, gli impianti fotovoltaici installati su edifici preesistenti e gli impianti fotovoltaici integrati con caratteristiche innovative, con produzione di energia da fonti rinnovabili con regime di scambio sul posto, possono beneficiare del premio di efficienza energetica nel momento in cui sono abbinati a un uso efficiente dell'energia prodotta.

Il premio di efficienza energetica:

  • può raggiungere fino al 30% della tariffa base riconosciuta già dal GSE;
  • la quota viene riconosciuta e erogata a decorrere dall'anno solare successivo alla richiesta;
  • la quota è valida per un periodo residuo di diritto alla tariffa incentivante;
  • il diritto al premio decade nel momento in cui l'impianto cessa di produrre energia in regime di scambio sul posto.

Per chi desiderasse avere maggiori informazioni, consulti anche le Regole Applicative per il riconoscimento delle tariffe incentivanti previste dal DM 5 maggio 2011 - rev 3 (Appendice A) in cui sono presenti anche i moduli per la presentazione della domanda di ammissione al Premio di efficienza energetica e le modalità di calcolo della maggiorazione della tariffa incentivante.

Il video informativo: il premio efficienza energetica nell'edilizia

Il video-intervista seguente al sindaco di Zoppola (PN), Angelo Masotti Cristofoli riassume in pochi minuti i vantaggi di ottenere il premio di efficienza energetica, il concorso indetto nel 2012 e l'importanza di valorizzare il consumo consapevole dell'energia nell'ottica della riduzione delle emissioni inquinanti, con lo sfruttamento di territori inutilizzati per l'installazione di pannelli fotovoltaici:

Autore Maria Francesca Massa

Articolo letto 1.586 volte



Visualizza l'elenco dei principali articoli