Il pannello fotovoltaico che si trasforma in valigia

IL PANNELLO FOTOVOLTAICO PRATICO COME UNA VALIGIA

La tecnologia fotovoltaica, con il picco di diffusione e sviluppo registrato nel corso degli ultimi anni, ha dato conferma di poter mantenere a lungo il primato tra le fonti di produzione energetica mondiale. Ad oggi, l'energia solare appare come quella candidata a fornire la maggiore quantità di energia pulita nel mondo. La diffusione deve essere supportata dall'efficienza degli impianti, ma non solo: un'altra caratteristica gioca un ruolo fondamentale nella penetrazione del fotovoltaico all'interno della vita quotidiana delle persone.

Si tratta della praticità, intesa anche come possibilità di sfruttare impianti di ridotte dimensioni per rispondere a fabbisogni energetici di modesta portata. Tale proposta si traduce in un successo soprattutto quando i pannelli si trasformano, da elementi stabili e inamovibili, in elementi facilmente trasportabili ed utilizzabili nei più diversi contesti.

Dalle celle solari duttili e praticamente invisibili ai dispositivi integrati nei tessuti, la ricerca sta facendo passi da gigante sviluppando tecnologie sempre più performanti. L'integrazione del fotovoltaico nella vita quotidiana, però, passa anche attraverso la semplicità: una ricetta vincente è quella che unisce la praticità di utilizzo alla possibilità di alimentare i dispositivi elettronici di uso comune attraverso un oggetto semplice come una valigetta.

Non stupisce, dunque, l'interesse generale nei confronti dei pannelli fotovoltaici pieghevoli, che possono essere facilmente trasportati. Una delle più recenti proposte è quella dell'azienda LinorTek, ovvero la Solar BriefCase: un pannello solare in grado di trasformarsi in una comoda valigetta da viaggio.

Non si tratta del primo pannello solare pieghevole e facilmente trasportabile, ma di una struttura comunque innovativa per quanto riguarda le prestazioni. Il pannello fotovoltaico è compatto e leggero, ma in grado di funzionare alla perfezione in diversi tipi di situazioni, come sui siti di lavoro, i cantieri, gli ambienti all'aperto, i campeggi e le situazioni di emergenza nelle quali l'approvvigionamento energetico tramite i canali tradizionali non è possibile.

Valigetta fotovoltaica Linortek

(Valigetta fotovoltaica Linortek)

ACCUMULARE E SFRUTTARE L'ENERGIA DEL SOLE

Solar BriefCase funge da generatore solare portatile, permettendo di ricaricare piccoli dispositivi elettronici, come telefoni cellulari o computer portatili: in questo modo, il pannello fotovoltaico consente di lavorare in qualsiasi condizione e rende possibile l'alimentazione di piccoli elettrodomestici e strumenti di emergenza anche in situazioni difficili.

Anche se estremamente compatto, il pannello pieghevole è realizzato con la massima cura dei particolari: diversi tipi di entrate permettono di ricaricare apparecchi con diverse spine o anche tramite porte usb. La carica del pannello solare e i consumi possono venire mantenuti costantemente sotto controllo grazie alla presenza di un display lcd che fornisce costantemente tutte le informazioni del caso.

Una ulteriore particolarità che costituisce un valore aggiunto della valigetta solare progettata dalla LinorTek è quella di poter immagazzinare una discreta quantità di energia, da utilizzare non solo istantaneamente, ma anche in differita: il pannello solare può essere esposto al sole per la produzione e l'immagazzinamento dell'energia, che verrà utilizzata successivamente. La valigetta diventa così un efficace generatore di corrente da sfruttare anche nelle ore notturne.

L'utilizzo nelle ore della notte è ulteriormente facilitato dalla presenza di lampade led potenti, in grado non solo di rendere visibili le porte del generatore solare per il collegamento dei vari dispositivi elettronici, ma anche in grado di illuminare in modo efficace una stanza o un piccolo accampamento, fornendo energia e illuminazione per diverse ore consecutive. Ad un costo contenuto, la proposta portatile LinorTek è in grado di illuminare una stanza o un accampamento per oltre cinquanta ore, oppure di consentire il lavoro al pc per otto ore consecutive. Il tutto grazie ad un pannello fotovoltaico facilmente trasportabile in qualsiasi luogo le esigenze lo richiedano.  

AutoreDott.ssa Martina Pugno

Articolo letto 1.381 volte



Visualizza l'elenco dei principali articoli