Il Museo A come Ambiente di Torino: sostenibilità ambientale unita a informazione, didattica e opportunità lavorative

Il tema dell'ambiente è diventato attuale, di cultura generale, indispensabile ed educativo: permette e necessita della realizzazione di programmi interdisciplinari e di collegarne la conoscenza a comportamenti individuali e collettivi e, per molti livelli, rappresenta un tema di conoscenza e competenza specifica e professionale, che è riuscito a farsi spazio allo scopo di illuminare l'economia e l'intera società.

L'ambiente è dunque una tematica importante e di grande attualità, nella quale crede il Museo A come Ambiente di Torino, un'istituzione che punta a fornire uno stimolo alla sensibilizzazione e all'attenzione nei confronti della natura ma anche delle nuove tecnologie connesse al rispetto di essa.

Il Museo A come Ambiente di Torino

Il Museo A come Ambiente è operativo a Torino dal novembre 2004, è situato in corso Umbria 90 ed è attualmente sotto ampliamenti strutturali realizzati grazie ad investimenti diretti dell'Associazione e dei suoi soci, di fondi di urbanizzazione e Fondi Europei FESR.

Interattivo e multimediale, si occupa di educazione ambientale per utenze di ogni età, attraverso la sua strutturazione su cinque aree espositive complete di exhibit, laboratori, proiezioni e giochi.

Un'istituzione che si propone come un ponte tra l'uomo e l'ambiente, in quanto primo museo in Europa ad occuparsi interamente della tematica ambientale. Propone all'utenza visite didattiche all'interno di percorsi dedicati:

  • all'energia: dai combustibili fossili alle energie rinnovabili, dalle vecchie alle nuove tecnologie
  • alla mobilità: i trasporti ieri e oggi
  • ai rifiuti: dal riciclo delle risorse agli smaltimenti
  • all'acqua: dal ciclo naturale all'acqua, dal rubinetto alla depurazione, dalle analisi alle caratteristiche
  • all'infinitamente piccolo: atomi, molecole, inquinamenti
  • all'alimentazione: consigli sull'alimentazione e l'ambiente, la chimica nel piatto
  • ai cambiamenti climatici: le cause e gli effetti, le informazioni dall'A alla Z, dati e ricerche, scelte generali e specifiche

e strutturati all'intero di un itinerario piacevole e istruttivo, studiato e collaudato, organizzato in funzione delle differenti età dei visitatori attraverso un sistema di coinvolgimento sensoriale, spettacolo, gioco e informazione, per favorire nuovi comportamenti individuali e responsabili.

Nato dallo sviluppo e dall'integrazioe del Museo interattivo e multimediale "R come conoscere e giocare con i rifiuti" ad una serie di mostre permanenti in tematica ambientale, con radici nella cultura delle diverse strutture divulgative torinesi Ars Lab e Experimenta, il Museo A come Ambiente vede la sua sede nella palazzina di Corso Umbria 90 a Torino, ex area industriale di grande espansione situata nella zona cittadina centrale, per una superficie complessiva di 1600 mq.

In rete con istituzioni didattiche, laboratori, musei, ecomusei, aziende, enti, associazioni e soggetti attenti allo sviluppo sostenibile, si colloca all'interno del circuito Museale piemontese e torinese, che lo supporta.

Il suo "sottotitolo" ovvero "A come Ambiente- conoscere e giocare con l'energia, i trasporti, i rifiuti e l'acqua, il piccolissimo, l'alimentazione" sintetizza l'attenzione al gioco e alla sperimentazione diretta senza limiti anagrafici oltre che la mission stessa del museo: far conoscere, informare, stimolare il rapporto con l'ambiente attraverso una filosofia espositiva originale, che lo vede collocarsi nella fascia intermedia tra i musei classificati come Children Museum e Science Center.

Una sala del Museo dell'Ambiente di Torino

(Uno spazio espositivo all'interno del Museo A come Ambiente di Torino)

Non solo didattica ma attenzione ai consumi e opportunità lavorative

Il Museo A come Ambiente non si occupa soltanto di promulgazione e informazione scientifica: l'Ente è esso stesso attento al benessere ambientale e lo dimostra nell'attività di compensazione delle proprie emissioni di CO2 prodotte dai consumi energetici per il riscaldamento e l'elettricità.

Inoltre, fornisce interessanti opportunità formative come la possibilità per gli insegnanti di aderire a specifici corsi di formazione sempre su tematiche ambientali oltre che notevoli opportunità lavorative per i giovani: sul sito del museo infatti, circa 2 volte l'anno, viene pubblicato un bando specifico inerente la possibilità di aderire a un corso di formazione con conseguente opportunità di lavoro come guida museale presso il Museo stesso.

Si tratta di una selezione per l'accesso a un corso di formazione gratuito, a numero chiuso e finalizzato alla formazione di operatori museali addetti al ricevimento e all'accompagnamento dei visitatori da assumere, successivamente al superamento positivo del corso, con contratto di lavoro a tempo determinato part time.

La notevole iniziativa, una bella opportunità che emerge in un clima generale di difficoltà occupazionale, è riservata a studenti universitari o giovani laureati che abbiano conseguito il titolo da meno di 12 mesi, con età compresa tra i 21 e i 30 anni, che abbiano interesse per le tematiche ambientali.

Per maggiori informazioni

Per maggiori e complete informazioni sul Museo A come Ambiente di Torino, dalla storia, alle attività didattiche, alle esposizioni e iniziative, ai dettagli sulle opportunità lavorative, è possibile consultare il sito dell'Ente, sito molto stimolante, strutturato e completo a riguardo di ogni informazione o dubbio possibile, all'indirizzo www.museoambiente.org, per reperire così ogni riferimento necessario.

AutoreDott.ssa Elisabetta Berra


Visualizza l'elenco dei principali articoli