Il mini eolico vuole diventare maxi

Sebbene il settore eolico abbia presentato alcuni problemi relativi all'impatto ambientale, soprattutto negli ultimi tempi, l'energia pulita continua sempre ad azionare questi nuovi mulini a vento che hanno dimensioni sempre più piccole. Il mini eolico, infatti continua ad avere grande successo in tutto il mondo, sia perché risulta meno invasivo rispetto al maxi, sia perché garantisce un'emissione di sostanze nocive inferiori, data la piccola taglia.

Infatti, oggigiorno il mini eolico ha le medesime aspirazioni del maxi, ovvero, ha raggiunto i numeri necessari per gareggiare con il gigante in termini di istallazioni. Le wind farm, potrebbero diventare ben presto mini wind farm e riuscire, così, a risultare meno invasive delle maxi.

Cerchiamo di comprendere meglio la discussione: come il mini potrebbe diventare maxi?

LE WIND FARM SONO INVASIVE

Tutti conosciamo cosa sono i mulini a vento e il loro impiego non molto lontano nel tempo. La medesima azione e funzionalità la ritroviamo nei moderni impianti eolici: catturano la potenza del vento e la trasformano in energia pulita.

Wind farm

(Wind farm)

Nel mondo, esistono istallazioni gigantesche di pale eoliche, concentrate in un unico territorio, ossia le Wind farm. Esse occupano moltissimo spazio, una quantità di terreno tanto caro, ad esempio, all'agricoltura; ma è anche vero che non tutti sono in grado di disporre di un così vasto terreno, da poter rendere praticabile per un'istallazione di impianto eolico ad uso privato.

I VANTAGGI DEL MINI EOLICO

Ed ecco che entra in scena il mini eolico. Niente di nuovo sul funzionamento che, in pratica, rimane lo stesso delle installazioni di grandi dimensioni; le pale delle macchine eoliche sono attivate dal vento e, l'energia prodotta, aziona gli aerogeneratori. I cambiamenti sono altrove.

Turbina eolica mini

(Turbina eolica mini)

In primis, esso aggira i problemi legati all'ampiezza dell'area da utilizzare, infatti, proprio grazie alle dimensioni notevolmente ridotte e alla facilità d'installazione, si adatta perfettamente ad un posizionamento per uso privato o aziendale, usi che comunque, non necessitano di un'elevata quantità di terreno. Ma i vantaggi di possedere un impianto mini eolico non si riducono a questi primi due. Infatti, proprio grazie alla taglia ridotta, queste micro pale hanno un'emissione di sostanze inquinanti, pari a zero, inoltre, la loro istallazione non deturpa l'ambiente perché lo spazio occupato è di piccole dimensioni.

I guadagni sono un'altra grande opportunità del mini eolico. Infatti, sfruttando le economie di scala e gli incentivi nazionali (più vantaggiosi rispetto alle concorrenti) è possibile raggiungere un ricavo sufficiente per recuperare lo sforzo iniziale in pochi anni.

Scegliere un impianto mini eolico, dunque, ci rende uomini in grado di risparmiare, di guadagnare, e di aiutare l'ambiente in cui viviamo, noi e i nostri figli.

IL MINI HA VELLEITÀ DA MAXI

Secondo il rapporto annuale sul mini-eolico, emanato dall'Associazione mondiale dell'eolico, la WWEA , in occasione del World Summit for Small Wind, il mercato che la tecnologia mini eolica è riuscita a conquistare in questi anni è molto cresciuta. Ad aumentare sensibilmente sono stati tutti i paesi produttori ed installatori, il numero di aerogeneratori allacciati alla rete e la capacità delle di turbine di piccole dimensioni, ha raggiunto un totale di 730mila unità, rappresentati una potenza complessiva di circa 576 MW, un buon traguardo soprattutto se si considera la capacità totale delle istallazioni di maggiori dimensioni, di circa 240 GW.

Questa gran fetta di mercato mini eolico è suddivisa soprattutto tre due paesi: la Cina, con 500mila unità e una potenza di 225 MW e gli Stati Uniti, con 151mila unità per 198 MW di potenza. Tuttavia, altri paesi si aggiudicano le restanti medie dimensioni di mercato che vanno dalle 2 alle 22mila unità e da 5 a 50 MW di capacità totale, come il Regno Unito, il Canada, la Germania, la Spagna, la Polonia, il Giappone e l'Italia.
Le previsioni future garantiscono che, nel 2020 il minieolico raggiungerà una potenza cumulata istallata di 5 GW.

VIDEO - L'IMPORTANZA DEL POSIZIONAMENTO DELLE MINI TURBINE NEI CENTRI ABITATI

AutoreDott.ssa Sara Tomasello

Articolo letto 1.409 volte



Visualizza l'elenco dei principali articoli