Il kit medico funzionante ad energia solare Solar Suitcase: un aiuto per le emergenze sanitarie nei Paesi in via di sviluppo

Prestare soccorsi e cure mediche alle popolazioni residenti sul territorio dei Paesi in via di sviluppo, presso zone dove le strutture ospedaliere sono sprovviste di accesso alla rete elettrica, non è più un'utopia grazie all'invenzione di una strumentazione medica racchiusa in una valigetta trasportabile che consente di eseguire le operazioni mediche necessarie anche senza l'ausilio di apparecchi sanitari da collegare alla rete elettrica poichè possibile di un'alimentazione a sfruttamento energetico solare.

Stiamo parlando del kit medico ad energia solare Solar Suitcase, una soluzione portatile ideata per il soccorso di pazienti in condizioni di emergenza. Vediamo di cosa si tratta. 

Solar Suitcase

Facile sia nell'utilizzo che nel trasporto, essendo costituito all'interno di una pratica valigetta trasportabile dall'involucro giallo, proprio come il colore del sole, il kit medico solare Solar Suitcase rappresenta una vera e propria unità di potenza mobile.

Fornisce agli operatori sanitari un'illuminazione ed una potenza energetica altamente utile alla comunicazione mobile e all'utilizzo di computer e dispositivi medici grazie alla dotazione di pannelli solari estraibili che convogliano l'energia dell'irraggiamento in un converter di tensione elettrica.

La versione base è fornita di panneli fotovoltaici per un'unità di potenza compresa tra 40 e 80 Watt insieme ad una batteria al piombo da 12 Amp/h. Un kit di espansione viene inoltre dato in dotazione per l'utilizzo di batterie fino a 140 Amp/h su una potenza di 200 Watt.

Solar Suitcase comprende inoltre un sistema di illuminazione led ad alta efficienza, un caricabatterie per telefonia cellulare universale, un caricabatterie per pile AAA o AA e prese per la carica di dispositivi a 12V.

Il sistema plug and play a bassa tensione evita il pericolo di scosse elettriche e include una protezione da sovracorrente.

Il kit medico solare Solar Suitcase

(Il kit medico ad energia solare Solar Suitcase)

Ma chi ha inventato Solar Suitcase? Vediamone la storia.

We Care Solar

Solar Suitcase nacque nel 2009 da un'idea di Laura Stachel e Hal Aronson, fondatori dell'associazione internazionale no-profit We Care Solar, che insieme a volontari distribuirono l'oggetto gratuitamente presso numerose sedi ospedaliere presenti su territori a rischio in Asia, Africa e Sud America, insegnando ai medici locali la prassi inerente l'installazione ed il funzionamento del kit medico solare.

Originariamente la valigetta fu progettata per supportare cure ostetriche di emergenza tempestiva per fornire assistenza alle donne durante il parto riducendo la morbilità e la mortalità materna e infantile e migliorare la qualità delle cure mediche esistenti.

 La dottoressa Laura Stachel, trovandosi in Nigeria nel 2008 allo scopo di studiare una soluzione per ridurre la mortalità natale e delle madri, assistette in prima persona alle condizioni deplorevoli in cui versavano le strutture statali, tra energia elettrica sporadica e tagli cesarei o interventi chirurgici compiuti con l'ausilio di torce elettriche, con risultati spesso tragici. Il marito di Laura, Hal Aronson, esperto in tecnologiche applicate alle energie rinnovabili, progettò quindi un particolare tipo di sistema portatile a sfruttamento energetico solare off-grid, che ebbe subito successo.

Da allora, Solar Suitcase ha permesso di portare soccorso sia diurno che notturno ed in totale assenza di corrente elettrica a decine di pazienti in pericolo nei Paesi in via di sviluppo, ricevendo richieste da cliniche e operatori sanitari di tutto il mondo, tra cui le squadre di soccorso medico ad Haiti dopo il terremoto del 2010.

Le spese per la realizzazione delle Solar Suitcase, di circa 1.500 Dollari ciascuna, sono sostenute dal Blum Center for Developing Economies, dalla MacArthur Foundation e dall'Organizzazione Mondiale della Sanità, che ha invitato We Car Solar a collaborare con il Liberian Institute for Biomedical Research per portare 20 esemplari di Solar Suitcase presso cliniche di primaria assistenza sanitaria in Liberia. 

Nel 2011, circa 300 modelli di Solar Suitcase sono stati realizzati ed inviati in 25 Paesi di tutto il mondo, mentre piani umanitari sono attualmente in corso per espandere le attività di We Car Solar in Sierra Leone, Uganda e Malawi. (fonte: WeCarSolar.org)

Sostenere un'iniziativa di solidarietà umanitaria di stampo ecosostenibile

Per maggiori informazioni o sostenere con una donazione la valigetta medica solare Solar Suitcase, potete contattare l'associazione We Care Solar attraverso gli appositi riferimenti disponibili sul sito wecarsolar.org.

Le donazioni sono particolarmente d'aiuto per rendere possibile l'integrazione di nuove applicazioni mediche per Solar Suitcase e costruire una rete locale di tecnici e formatori all'utilizzo del prezioso strumento di solidarietà umanitaria di stampo ecosostenibile.

La Dottoressa Laura Stachel parla del progetto di Solar Suitcase

AutoreDott.ssa Elisabetta Berra

Articolo letto 1.546 volte



Visualizza l'elenco dei principali articoli