Cosa sono e perchè scegliere i pannelli solari termici

Possono essere chiamati anche collettori solari e la caratteristica principale che li contraddistingue sul mercato del fotovoltaico è che, assorbendo le radiazioni solari, riescono a assolvere due funzioni fondamentali per soddisfare i fabbisogni primari di un edificio:

  • riscaldare l'acqua per l'impianto idrico sanitario;
  • fornire il riscaldamento o climatizzazione necessaria negli ambienti interni.

Come funzionano i pannelli solari termici?

I pannelli solari termici constano di una superficie piana o di una serie di tubi, nella tipologia sottovuoto, contenenti un liquido che, con le radiazioni solari, arriva a una temperatura variabile dai 50-90 gradi. Il calore viene trasferito al serbatoio di accumulo, dove vi è l'acqua, che viene riscaldata per essere utilizzata.

(Schema di funzionamento di un impianto solare termico con collettori solari, serbatoio di accumulo e integrazione con riscaldamento ausiliario: la caldaia -da ideegreen.it)

Posso avere sempre l'acqua calda di cui ho bisogno anche in inverno?

I pannelli solari termici garantiscono una temperatura media dell'acqua di 38-45°C e possono essere utilizzati per il riscaldamento della casa, per riscaldare l'acqua della piscina o l'acqua dell'impianto di riscaldamento a pavimento.

Nel periodo estivo, i pannelli solari termici permettono di garantire un ottimale assolvimento delle due funzioni di riscaldamento e di produzione di acqua calda sanitaria, mentre nel periodo invernale, anche se l'efficienza dei pannelli permette di catturare le radiazioni solari anche in giornate invernali nuvolose, non è possibile fruire del solo impianto solare, ma deve essere integrato con un impianto tradizionale, come una caldaia istantanea a gas.

Un'altra soluzione per poter avere l'acqua calda sempre disponibile è quella di inserire una resistenza elettrica con un termostato tarato a 40 gradi, in modo da garantirsi una certa autonomia e indipendenza elettrica.

Quale tipologia di impianto solare termico è più conveniente?

Esistono due tipologie di impianti solari termici e la loro maggiore o minore convenienza è dovuta a fattori climatici, al posizionamento del tetto o dello spazio in cui verrà installato l'impianto. Ecco alcune regole generali:

  • gli impianti solari termici a circolazione naturale sono ideali per una famiglia del Nord Italia con 2-3 componenti, per una famiglia del Sud con 3-4 componenti o nel caso in cui l'impianto solare venga installato su un tetto piano o un sottotetto;
  • gli impianti solari termici a circolazione forzata sono ideali per una famiglia di 3 o più persone, senza restrizioni nella collocazione dell'impianto solare o del serbatoio.

                          (Esempio di installazione di pannelli solari termici sul tetto)

I pannelli solari termici durano di più dei pannelli fotovoltaici?

I pannelli solari termici presentano delle prestazioni di resistenza e durevolezza superiori rispetto ai pannelli fotovoltaici. E' stato rilevato che un sistema solare termico può avere una durata di circa vent'anni se è stato correttamente installato, posizionato e dimensionato in base ai consumi energetici della casa in cui viene collocato.

Con interventi di manutenzione ordinaria e di controllo dell'efficienza di rendimento, un sistema solare termico garantisce un ottimale sfruttamento delle sue prestazioni termiche, fermo restando che i suoi componenti costituiscono un caso a sè stante e potrebbe verificarsi, che alcune parti, come l'inverter o altri elementi, abbiano maggiori necessità di manutenzione straordinaria, durante il normale ciclo di vita sopraindicato.

Inoltre, non dimentichiamo che, ogni sistema solare termico ha una garanzia di almeno 5 anni e al momento dell'acquisto, solitamente, si propone una polizza assicurativa All Risks, che spesso comprende anche gli interventi di pulizia ordinaria, annuale o biennale.

Quanto costa un impianto solare termico?

Il costo complessivo di un impianto solare termico varia in base alla superficie utile per l'installazione dei pannelli: maggiore è lo spazio disponibile, minore è il prezzo. Una stima equa e indicativa del prezzo può essere dai 550 euro fino ai 1500 al mq.

Generalmente, l'acquisto di un impianto solare termico gode del diritto di incentivi regionali o comunali e presenta l'Iva al 10%, contro il 20% del fotovoltaico.

I tempi di ammortizzamento delle spese, essendo il costo minore, variano dai tre ai sette anni al massimo, nelle zone in cui il clima è più rigido.

A chi devo rivolgermi per ottenere l'autorizzazione all'installazione dei pannelli solari termici?

  • Su edifici esistenti: è necessario recarsi al comune della propria città e presentare la DIA, ovvero la Dichiarazione Inizio Attività. Con tale dichiarazione, se non si ricevono comunicazioni contrarie all'inizio dei lavori, questi si intendono automaticamente consentiti entro il termine di 30 giorni;
  • su edifici soggetti a vincolo storico-artistico-paesaggistico: è necessario recarsi al comune della propria città e presentare la DIA e una Comunicazione alla Soprintendenza ai Beni Culturali e Architettonici o all'Ente competente per quel vincolo. Con tale dichiarazione, se non si ricevono comunicazioni contrarie all'inizio dei lavori, questi si intendono automaticamente consentiti entro il termine di 60 giorni.

Per ricapitolare:

osserva la tabella seguente che riassume le modalità e la tempistica di richiesta di autorizzazione per l'installazione dei pannelli solari termici.

  Modalità
Tempistica [1]
Edifici esistenti recarsi nel Cumune di residenza e presentare la DIA
inizio lavori entro 30 giorni

Edifici soggetti a vincolo storico-artistico-paesaggistico
 recarsi nel Cumune di residenza e presentare la DIA e Comunicazione alla Soprintendenza ai Beni Culturali e Architettonici inizio lavori entro 60 giorni

[1] La tempistica ha valore se non si riceve nessuna comunicazione di divieto all'inizio dei lavori

Autore Maria Francesca Massa

Articolo letto 12.879 volte



Visualizza l'elenco dei principali articoli