I pannelli solari in plastica: dal Brasile i pannelli leggeri, flessibili e economici

Il nuovo pannello solare in plastica fa parte dell'innovativo progetto dell'equipe di scienziati del CSEM, un istituto di ricerca del Minais Gerais, in Brasile, i quali hanno realizzato un vero e proprio sistema solare che permetterà, se commercializzato a livello industriale, di modificare il modo di fare fotovoltaico e di utilizzo della materia prima di costruzione dei pannelli solari stessi.

Il pannello solare realizzato dagli scienziati del CSEM è costruito interamente in plastica e per questo presenta delle elevate prestazioni di leggerezza, flessibilità e economicità. La maggiore flessibilità di questa tipologia di pannello solare permetterà di adattare i differenti sistemi fotovoltaici alle esigenze degli edifici garantendo una ottimale integrazione anche in quei luoghi, parti della struttura abitativa o spazi di piccole dimensioni di essere sfruttati per l'installazione di un sistema fotovoltaico e avviare così la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili.

I sovvenzionamenti del pannello solare in plastica

Il progetto di realizzazione dei pannelli solari in plastica è stato sovvenzionato da numerosi istituti di ricerca brasiliani e internazionali del fotovoltaico, riscuotendo un grande successo in Brasile per le elevate potenzialità del progetto.

Lo studio e la ricerca della realizzazione di un pannello solare in palstica che sia commercializzabile a livello industriale gode di fondi e di differenti investitori che ne riconoscono l'importanza e la rilevanza sul mercato delle risorse rinnovabili, non solo per la riduzione dei costi iniziali di acquisto, ma soprattutto per la riduzione dell'impatto ambientale, grazie all'utilizzo di materiali più comuni e più facilmente reperibili con minori costi di trasporto.

I fogli fotovoltaici di plastica: la materia prima del pannello solare

L'utilizzo di materiali più comuni come la plastica permettono, inoltre di ridurre il problema di estrazione dei materiali, di ricerca o di approvvigionamento, fruendo di una materia prima facilmente reperibile e di costo inferiore, e permettendo, di conseguenza, di ridurre il prezzo iniziale di acquisto del pannello solare stesso.

Il progetto degli scienziati del CSEM si basa su studi condotti in Europa e negli Stati Uniti, per la realizzazione di sistemi solari con fogli di plastica trasparenti e rigati: dei veri e propri pannelli solari stampati con celle fotovoltaiche, con elevate potenzialità nella conversione dell'energia solare in energia elettrica fruibile per il funzionamento degli apparecchi elettrici della nostra abitazione.

Gli speciali fogli fotovoltaici di plastica trasparente sono stati realizzati incorporando delle celle fotovoltaiche in comuni polimeri: le ridotte dimensioni del pannello solare in plastica permettono di sfruttarlo in numerose e differenti applicazioni della vita quotidiana. Per esempio, questa tipologia di pannello solare in plastica, proprio per la caratteristica materia prima realizzata con fogli fotovoltaici, può essere utilizzata per caricare le componenti elettriche di automobili e dispositivi portatili come mp3, pc, cellulari, o su usi più vasti, con l'obiettivo dello sfruttamento delle fonti rinnovabili per la produzione di energia elettrica.

Pellicola di plastica per la realizzazione di pannelli solari

(Esempio di pellicola di plastica per la realizzazione di pannelli solari con questo particolare materiale che si distingue per leggerezza e costo inferiore rispetto ai pannelli solari tradizionali da - ralph-dte.eu)

L'attuale pannello solare di plastica: leggero, flessibile, di piccole dimensioni

Attualmente un pannello solare in plastica ha le dimensioni di 2-3 metri quadrati e ha le potenzialità di conversione della luce e di produzione di energia elettrica sufficienti a soddisfare il fabbisogno energetico di un'abitazione standard con 4 componenti e grazie all'ottimale sfruttamento dell'irraggiamento solare, questa tipologia di pannelli potrebbe essere utilizzate per portare l'energia nelle aree remote che non possono fruire di elettricità.

I pannelli solari in plastica, infatti, presentano un peso inferiore, rispetto ai pannelli solari tradizionali e per questo più facilmente trasportabili, Inoltre, proprio per questa caratteristica, i pannelli solari in plastica presentano un costo inferiore, aumentando la possibilità sempre più ricercata del fotovoltaico per tutti.

Applicazioni della flessibilità di un pannello solare in plastica

(Esempio di applicazione della flessibilità di un pannello solare in plastica: la materia prima è perfettamente adattabile anche ad una superficie mobile e non perfettamente rigida)

Uno sguardo all'Italia: il pannello solare in plastica made in Italy

Anche in Italia esiste un particolare pannello solare realizzato esclusivamente in plastica, una tecnologia completamente made in Italy realizzata dall'Istituto italiano di tecnologia (Iit) in collaborazione con l'Omet, un'azienda di Lecco operante nella realizzazione di macchine da stampa, nell'ambito del Solar-Print Project. L'obiettivo dell'Istituto italiano e dell'azienda Omet è quello di ampliare la produzione su scala industriale di pannelli e moduli fotovoltaici realizzati a partire da polimeri colorati e stampabili di continuo, sfruttando la tecnologia Roll-to-Roll, che permette di costruire rulli di celle ultraleggere in modo molto veloce, ideale per casi di emergenza.

L'innovazione del pannello solare in plastica si basa su un composto di particelle semiconduttrici organiche che formano un film foto-reattivo molto sottile che permette di assorbire le radiazioni solari e convertirle in energia elettrica. Attualmente sono stati prodotti in laboratorio solo alcune tipologie di celle fotovoltaiche di plastica di 10 mq ciascuna, ma si lavora per costruirne altre di dimensioni pari a 33-35 cm.

L'efficienza energetica di questa tipologia di pannello solare in plastica è inferiore del 3% rispetto alla tecnologia del silicio e per cui non di tanto conveniente ai fini della produzione elettrica. Inoltre, il pannello solare in plastica presenta un ciclo di vita molto breve e non superiore ai 3 anni, seppur di particolare importanza nelle applicazioni quali l'integrazione di celle solari portatili, la ricarica di dispositivi elettrici e l'incremento dell'autonomia dei nostri apparecchi quotidiani come il pc o il cellulare.

Per ricapitolare: il video informativo del pannello solare in plastica

Il video seguente, a cura della Zeroemission Rome 2011, vede Guglielmo Lanzani dell'Istituto Italiano di Tecnologia del Politecnico di Milano, spiegare i vantaggi, gli svantaggi, le applicazioni e lo stato di avanzamento della ricerca dell'innovativo pannello solare in plastica:

Autore Maria Francesca Massa

Articolo letto 8.046 volte



Visualizza l'elenco dei principali articoli