I 47 impianti fotovoltaici sui tetti di Siracusa: per 20 anni energia rinnovabile e gratuita per i privati

Se è vero che l'Italia splende di luce solare soprattutto per le installazioni di pannelli fotovoltaici nei comuni di tutto il paese, si può dire che, anche questa volta, la fonte rinnovabile più nota ha colpito di nuovo. In questo caso, però, lo fa assicurandosi un alleato particolare, ovvero si affida alla produzione di una delle città più luminose del sud Italia, la bellissima Siracusa (Sicilia).

Pannelli fotovoltaici sul tetto di una casa

(Pannelli fotovoltaici sul tetto di una casa)

La Sicilia, come ben si sa, è una delle regioni più soleggiate di tutto il territorio italiano e la sola provincia di Siracusa è in grado di contribuire con 2043 KWh/m² di produzione solare massima annua. Risulta chiaro come, le istallazioni di impianti fotovoltaici siano di notevole interesse per questa regione ed è proprio su questo fattore che gli enti hanno cercato di impiegare tutte le forze. Andiamo con ordine e cerchiamo di rendere l'idea sulla presunta produzione di energia elettrica solare della città e del suo interland, riportando i valori nelle seguenti tabelle.

RADIAZIONE SOLARE ANNUA kwh/m²
 

ORIZZONTALE

VERTICALE

OTTIMALE

minima 1741 1220 1968
media 1768 1246 2003
massima 1803 1275 2043
PRODUZIONE ANNUA PER KILOWATT PICCO kwh/1kwp
 

ORIZZONTALE

VERTICALE

OTTIMALE

minima 1274 891 1432
media 1296 942 1462
massima 1323 946 1492


Il progetto, Mille tetti fotovoltaici, promosso dalla Provincia Regionale, su ispirazione dell'iniziativa ideata dal Consorzio abn di Pescara, insieme alla coop. Il lavoro solidale di Catania, ha permesso la realizzazione di impianti fotovoltaici su quarantasette tetti della città di Siracusa al prezzo di soli € 500,00 + IVA.

OBIETTIVI DEL PROGETTO

Il progetto ha come obiettivo principale quello di diffondere l'utilizzo del fotovoltaico nel privato. Le famiglie che aderivano all'iniziativa, una volta pagata la somma richiesta, semplice contributo per l'istruttoria tecnica, godono della fornitura elettrica necessaria alla propria abitazione, completamente gratuita, per vent'anni, a patto di cedere il surplus alle aziende impegnate nell'istallazione dei pannelli, le quali, a loro volta, vendono l'energia alla rete.

Uomini addetti all'installazione di un impianto fotovoltaico su un tetto di una casa

(Uomini addetti all'installazione di un impianto fotovolataico sul tetto di una casa)

Sebbene il progetto era iniziato con il buon proposito di fornire gli impianti per ben cento abitazioni, il numero è calato per motivi che la regione ha reso pubblici.

Le domande pervenute sono state 499, ma solo 200 furono ammesse alla successiva fase dell'istruttoria tecnica. Infatti 60 domande furono oggetto di rinuncia e 142 furono escluse perché prive dei requisiti previsti dal bando. Delle restanti 297 domande, 97 furono escluse perché rimaste incomplete nonostante l'invito a produrre la documentazione mancante, mentre 162 erano state presentate correttamente sin dall'inizio e 38 erano state completate successivamente, si legge su siracusanews.it.

Infatti, su 200 sopralluoghi eseguiti, solo in 132 sono risultati idonei per l'istallazione tecnica e soltanto 53 cittadini hanno versato la somma prevista dal bando. I quarantasette impianti sono stati distribuiti tra la connessione al IV e al V conto energia.

LE PAROLE DEI RESPONSABILI

Il presidente Bono ha commentato «Onestamente pensavo che molte più famiglie avrebbero approfittato dell'iniziativa, ma da un lato la progressiva riduzione dei costi di realizzazione degli impianti fotovoltaici, dall'altro il drastico taglio degli incentivi provocato dal DM 05/07/12 (V Conto energia) alla produzione di energia elettrica da fonte solare, unitamente alla tradizionale diffidenza dei nostri cittadini, specie nei confronti di novità apparentemente vantaggiose, hanno determinato che solo 47 famiglie hanno avuto realizzato l'impianto fotovoltaico da 3 kWp e godranno della fornitura gratuita di energia per i prossimi 20 anni. Ci consola la costatazione che, anche a seguito dell'iniziativa della Provincia e del dibattito promozionale che ne è scaturito, sono comunque notevolmente aumentati gli impianti fotovoltaici installati sui tetti delle nostre case, con conseguente aumento del contributo dato dal nostro Ente alla produzione di energia pulita, alla riduzione di anidride carbonica, al raggiungimento degli obiettivi di Kyoto e soprattutto, al conseguimento di notevoli risparmi, di questi tempi sempre più importanti per fare quadrare i bilanci familiari». (Fonte ondaiblea.it)

AutoreDott.ssa Sara Tomasello

Articolo letto 3.312 volte



Visualizza l'elenco dei principali articoli