Fornello ad energia solare: i tempi di cottura diffusi su un'app mobile

Il suo nome dice già tutto. Solari è il fornello che sfrutta i raggi del sole per cucinare all'aria aperta. Un sistema di cottura portatile e che opera nella piena salvaguardia ambientale. I raggi, sia quelli diretti che indiretti, penetrano nel contenitore e vengono trasformati in energia termica in grado di cuocere il cibo. Ideato da Bodin Hon, studente dello Ied (Istituto Europeo di Design) di Milano, il fornello Solari vanta già una vittoria importante dal punto di vista della tecnologia sostenibile: il primo posto all'edizione italiana del concorso internazionale di design "James Dyson Award 2014".

 Il progetto, balzato in primo piano per il suo eco- design, è stato considerato molto utile sul piano commerciale. Il vincitore ha ricevuto in premio anche 2.500 euro per lo sviluppo del suo prototipo. Semplice da utilizzare e da portare in giro, il fornello che utilizza l'energia solare può cucinare per 6 persone in poche ore. I vantaggi rispetto al sistema tradizionale sono tanti: non bisogna preoccuparsi di munirsi della legna per accendere il fuoco, né di eliminare la brace al termine della scampagnata. Inoltre non ci sono rischi di incendi o di esplosione; il cibo ha un gusto più saporito e maggiori qualità nutritive. Non è necessaria una particolare manutenzione, né bisogna seguire la cottura con interventi particolari.

FORNELLO CUOCE CON RAGGI SOLARI

(Solari è il fornello che sfrutta l'energia solare per cucinare all'aria aperta)

Ne siete rimasti affascinati? Sicuramente per gli amanti della natura e del cibo la risposta è affermativa. Ora il quesito principale è sapere come funziona Solari. Il fornello vanta un sensore di temperatura che segue la cottura dei cibi e trasmette i dati tramite il bluetooth del nostro smartphone. Un altro carattere innovativo è dato infatti dall'opportunità di poter divulgare i tempi di cottura dei vari alimenti tramite un'app mobile. Si viene a creare, dunque, una vera e propria rete dove tutti gli amanti della cucina possono condividere consigli, ricette, i modi e i tempi per cucinare con il fornello solare all'aria aperta. La cottura ad energia solare consente di cucinare il cibo o anche soltanto di riscaldarlo. Un modo per dedicarsi ai fornelli in maniera ecologica e soprattutto senza alcun combustibile.

"Solari nasce dall'esigenza di risolvere il problema della sostenibilità ambientale degli attuali metodi di cottura utilizzati fuori casa, proponendo un sistema che sfrutta l'energia pulita e gratuita del sole – fa sapere l'ideatore Bodin Hon -  Ho considerato anche la componente culturale legata alle abitudini delle persone. Oltre all'aspetto eco-sostenibile, l'obiettivo era di stimolare le persone a uno stile di vita più sano e consapevole, sfruttando i benefici della connettività 2.0 nella vita di tutti i giorni, per condividere esperienze e informazioni".

Il fornello Solari si può trasportare ovunque: campeggi, giardini, spiagge e durante le escursioni. Risulta, inoltre, ideale per i Paesi più poveri dove l'elettricità scarseggia o manca, ma può definirsi una risorsa anche nelle situazioni di emergenza. Ultimamente i forni solari si trovano più facilmente sul mercato: ci sono quelli composti da una scatola dove la cottura procede con temperature basse e quelli a concentrazione dove invece è previsto uno specchio parabolico per attrarre ulteriormente i raggi del sole. In questo caso si arriva addirittura a raggiungere una temperatura pari a 200°C. In venticinque minuti potreste aver cucinato un delizioso piatto di riso per otto persone.

AutoreDott.ssa Tiziana Casciaro

Articolo letto 799 volte



Visualizza l'elenco dei principali articoli