Energia geotermica: cresce il numero di impianti in Italia

L'ITALIA E L'ENERGIA GEOTERMICA

Oggi le energie alternative o rinnovabili sono in costante aumento perché permettono di produrre non solo energia pulita, ma anche a basso costo permettendo ai paesi di risparmiare sui costi di produzione e non solo.

Anche in Italia negli ultimi anni è cresciuto notevolmente il numero di impianti dedicati allo sfruttamento e all'utilizzo di energia geotermica, l'energia  che sfrutta il calore interno della terra. I dati che confermano l'interesse italiano nei confronti di questa energia alternativa provengono dal Registro Sonde Geotermiche (RSG) che è stato fondato nel 2010 nella regione Lombardia.

COS'E' E A COSA SERVE IL REGISTRO SONDE GEOTERMICHE

Il Registro Regionale Sonde Geotermiche è un progetto gestito dalla Finlombarda che punta ad un ampliamento delle tecnologie che riguardano le sonde geotermiche sul territorio. Questo include anche monitorare, regolamentare e predisporre tutti quegli strumenti necessari per la diffusioni di tali sonde affinché ci siano i mezzi utili e necessari per arrivare all'utilizzo ottimale dell'energia geotermica.

Per la gestione, l'autorizzazione e la realizzazione di queste sonde esiste anche un Regolamento regionale per l'installazione delle sonde geotermiche. Ad esempio le sonde possono essere orizzontali o verticali e le autorizzazioni cambiano a seconda della tipologia degli impianti: l'attività è libera per le sonde orizzontali o che non superano i 150 metri di profondità, al contrario necessita dell'autorizzazione provinciale l'installazione di sonde che superano i 150 metri.

Il Regolamento fornisce le informazioni necessarie agli interessati ed è anche un modo per approfondire la procedure e la necessità di richiedere autorizzazioni per l'installazione di sonde geotermiche nel territorio lombardo per piccoli e grandi impianti.

Immagine della temperatura terrestre da cui proviene energia termica

(Grazie al calore della Terra, che nel nucleo raggiunge i 4000 gradi centigradi circa, si produce l'energia geotermica)

I DATI DEL REGISTRO REGIONALE DELLE SONDE GEOTERMICHE

Secondo alcuni dati dell'RSG l'Italia, o meglio solo la regione Lombardia in questo caso, ha aumentato in soli tre anni del 50% la richiesta di impianti geotermici rispetto ai cinque anni precedenti. RSG ha censito, su una cifra complessiva di 780 impianti, in tre anni circa 500 impianti e la maggiore richiesta si verifica tra i capoluoghi maggiormente industrializzati e popolati (Milano e Brescia).

La maggioranza degli impianti è di tipologia verticale con una profondità che supera i 150 metri. L'aumento di impianti conferma l'efficacia dell'energia geotermica in termini di prestazioni: infatti il calore del sottosuolo può essere molto utile, oltre che più economico e pulito, nel fornire riscaldamento ad abitazioni ad un cospicuo numero di abitanti. Quello che dovremmo sperare è che un progetto come l'RSG, che facilita lo sviluppo e l'utilizzo dell'energia geotermica, possa magari nascere anche nelle altre regioni italiane e con le stesse potenzialità.

Il funzionamento dell'energia geotermica nelle case

(Esempio di impianto geotermico verticale il cui funzionamento permette di riscaldare case ed edifici)

AutoreEleonora Iuele

Articolo letto 2.516 volte



Visualizza l'elenco dei principali articoli