Energia eolica:in USA un pass che permette lo sterminio degli uccelli

IL PROBLEMA DELLO STERMINIO DI UCCELLI NEGLI USA

In America (e nel mondo) uno dei problemi maggiori legati alla produzione di energia eolica, oltre alla produzione di inquinamento acustico, è lo sterminio degli uccelli che impattano contro le turbine. Va bene macellare centinaia di migliaia di uccelli ogni anno nel nome dell'energia pulita? È accettabile che vengano uccisi in questo modo  i condor della California per la ricerca di profitti? Quale sarebbe il giusto limite o compromesso da raggiungere a riguardo? In realtà la cosa strana è che l'amministrazione Obama sembra invece pensarla così. Si sta facendo poco o nulla per incoraggiare le imprese di energia eolica ad evitare l'uccisione di aquile, falchi e altri uccelli che possono essere fatalmente trascinati nella pale in movimento e ovviamente molti ambientalisti, e non solo, non sono d'accordo.

UN PROBLEMA SOTTOVALUTATO

Un'indagine condotta da una Associated Press ha rivelato che l'amministrazione non ha mai multato o perseguito un parco eolico per l'uccisione di un uccello. Molte delle vittime del settore eolico sono protette dal  Migratory Bird Treaty Act, e alcuni sono protetti dal Bald e Golden Eagle Protection Act, ma nonostante ciò il problema permane. Si stima che circa 573.000 uccelli siano stati uccisi l'anno scorso negli Stati Uniti dalle turbine eoliche, ha dichiarato l'AP citando uno studio pubblicato a marzo sulla rivista Wildlife Society Bulletin, e circa 83.000 di queste vittime sono rapaci. A tal proposito AP ha affermato: "Ogni morte è reato federale, una carica che l'amministrazione Obama ha usato per perseguire le compagnie petrolifere, quando gli uccelli annegano nelle loro fosse di scarto, e le società elettriche, quando gli uccelli vengono folgorati dalle loro linee di alimentazione. Nessuna società di energia eolica è stata perseguita, anche coloro che ripetutamente non rispettano le leggi".
Quindi se si tratta di pertrolio o elettricità gli uccelli vengono tutelati e la loro uccisione è un reato, ma se si tratta di energia eolica il discorso cambia. Come mai? 

UN COMPROMESSO TROPPO DURO PER L'AMBIENTE

L'energia eolica, l'energia pulita che non inquina destinata a facilitare il riscaldamento globale, è una pietra angolare del piano energetico del presidente Barack Obama che ha investito molto in un settore che ha quasi raddoppiato la quantità di energia eolica nel suo primo mandato. Il grande numero di volatili morti nei parchi eolici mostra come la corsa alle energie rinnovabili viene data con le proprie conseguenze ambientali, compromessi che l'amministrazione Obama è stata disposta ad accettare in nome di un'energia più pulita.

Tom Dougherty, un ambientalista di lunga data che ha lavorato per quasi 20 anni per la fauna selvatica nazionale Federazione in Occidente, fino al suo pensionamento nel 2008, ha affermato: "è logico che dobbiamo diminuire carbonio, dobbiamo scendere di combustibili fossili, e questo permette loro di giustificare questo. Ma a quale costo? In questo caso, il costo è troppo alto".

Il condor di California è a rischio negli USA per l'impatto contro le turbine

(Il condor di California è in pericolo a causa del pass che permette lo sterminio di uccelli negli USA )

IN PERICOLO IL CONDOR  IN CALIFORNIA

E non è solo l'industria del vento che sta ricevendo un pass gratuito allo sterminio di uccelli. Il Los Angeles Times ha riferito venerdì che la US Fish e la Wildlife Service hanno convenuto di non perseguire le morti di condor in estinzione in California provocate da due progetti, un parco eolico in costruzione a Monti Tehachapi e una casa di lusso, cioè un hotel e un campo da golf a 60 miglia a nord di Los Angeles.  Nell'articolo si legge: "Il direttore di Fish and Wildlife Daniel Ashe ha detto: "Questa è la prima volta che siamo autorizzati a prendere incidentalmente i condor della California - e noi li stiamo avvicinando molto cautamente". Lo stesso Ashe ha aggiunto: "La buona notizia è che abbiamo una popolazione in espansione dei condor(…)Dobbiamo fare in modo che la popolazione dei condor cresca, stiamo imparando a lavorare con le imprese private locali, per adattarci a un sforzo di conservazione nel paesaggio."
L'agenzia ha invitato gli altri parchi eolici per richiedere un permesso simile.


UNA FINE PERICOLOSA

I sostenitori della fauna selvatica e gli ambientalisti hanno detto che la decisione minaccia la sopravvivenza di 150 condor in volo libero in California e indebolirà il concetto federale designato negli habitat critici per le specie in via di estinzione. Se alle imprese di energia eolica è permesso uccidere uccelli protetti, avranno meno motivazioni per investire su tecnologie che proteggano l'ambiente. È giusto produrre energia che non inquina ma bisognerebbe salvaguardare flora e fauna degli ambienti per ottimizzare la produzione di energia pulita, altrimenti tolto un problema se ne crea un altro.

AutoreEleonora Iuele

Articolo letto 1.041 volte



Visualizza l'elenco dei principali articoli