Ecobonus 2014: le 5 novità sulle detrazioni fiscali per pannelli solari, mobilI e elettrodomestici su abitazioni e condomini

L'Ecobonus 2014 è arrivato e con la nuova disciplina anche le novità sulle detrazioni fiscali per gli impianti con pannelli solari e acquisto di elettrodomestici di elevata efficienza energetica, con l'obiettivo finale di permette di aumentare il risparmio energetico, anche attraverso l'esecuzione di interventi di ristrutturazione. Inoltre, nel bonus 2014 è sono previste anche delle agevolazioni per l'acquisto di arredamento e elettrodomestici, sulle quali ci sono alcune cose da sapere prima di incorrere in acquisto che non troverebbero riscontro nella detrazione fiscale concessa dal Governo. Ecco, per questo motivo, le 5 novità da sapere.

PRIMA NOVITA': NO al fotovoltaico, SI' alla produzione di acqua calda!

Alla nascita dell'Ecobonus vi era primariamente il raggiungimento dell'obiettivo di incentivare l'installazione di impianti fotovoltaici in ogni abitazione, condominio, impresa e azienda, con l'intento di aumentare lo sfruttamento delle risorse rinnovabili a favore della riduzione dei combustibili fossili, anche più costosi. Con l'Ecobonus 2014 tutto cambia e le detrazioni fiscali per il risparmio energetico non prevedono quali spese ammissibili l'installazione di pannelli fotovoltaici per la generazione e autoconsumo dell'energia elettrica. Le detrazioni fiscali sono valide esclusivamente per l'installazione di sistemi con pannelli solari volti alla produzione di acqua calda sanitaria, comprendendo anche gli impianti termodinamici a concentrazione solare.

SECONDA NOVITA': detrazioni per la produzione DELLA SOLA ACQUA CALDA

La seconda novità comprende anche la prima: se si desidera di beneficiare delle agevolazioni dell'Ecobonus 2014, e in maniera particolare delle detrazioni fiscali 65%, in quanto nella propria abitazione si è provveduto all'installazione di sistemi per la produzione e autoconsumo dell'energia elettrica e in contemporanea per la generazione dell'acqua calda sanitaria, è possibile detrarre le spese solo per quest'ultimo processo, ovvero la produzione di acqua calda, detraendo le relative spese e costi, tramite la presentazione della relativa documentazione.

DL ECOBONUS: il VIDEO INFORMATIVO

Per comprendere meglio, qui di seguito si propone il video informativo che spiega nel dettaglio il DL Ecobonus 2014, che comprende la possibilità di fruire di sgravi fiscali sugli interventi di ristrutturazione edilizie per la riqualificazione energetica. Il DL sull'Ecobonus è stato approvato dal Senato con 249 sì e 2 contrari l'aula, prevedendo la detrazione d'imposta del 65% per le spese sostenute fino al 31/12/2013 per interventi di riqualificazione energetica di edifici e di sostituzione di impianti di riscaldamento con pompe di calore ad alta efficienza.

Con il DL Ecobonus 2014 è stata prorogata al 31 dicembre 2013 la scadenza della detrazione IRPEF del 50% delle spese per gli interventi di ristrutturazioni, entro il limite di 96.000 euro, mentre le stesse detrazioni fiscali al 50% sono fruibili per le spese sostenute per l'acquisto di mobili e grandi elettrodomestici di classe A+, fino a un massimale di 10.000 euro: si ricorda che l'acquisto di elettrodomestici è legato agli interventi di riqualificazione energetica e non al singolo acquisto di un qualsiasi apparecchio per la casa.

TERZA NOVITA': DETRAZIONI o NO su ELETTRODOMESTICI CLASSE A+?

E' vero, non si possono avere le detrazioni fiscali sull'installazione di un impianto fotovoltaico per la produzione autoconsumo di un impianto fotovoltaico ma CORRE VOCE CHE invece è possibile fruire delle agevolazioni per l'acquisto di elettrodomestici di classe energetica A+, comprendendo frigoriferi, forni, apparecchi per tutta la casa, che riducano il consumo energetico e apportino un sensibile risparmio sulla bolletta. Ma è vero? No.

L'unica detrazione che si può ottenere in questo caso è quella del 50% ma non comprende l'Ecobonus 2014 ma il bonus mobili, il quale è fruibile sono se corredato a interventi di ristrutturazione per aumentare il risparmio energetico, non limitato certo al singolo acquisto di un elettrodomestico.

QUARTA NOVITA': DETRAZIONI e RISTRUTTURAZIONE

L'Ecobonus 2014 ha permesso di avere una proroga sulle detrazioni fiscali al 65% sugli interventi di ristrutturazione di un immobile, che prevedono il raggiungimento dell'efficientamento energetico, con la possibilità che tali agevolazioni rimangano invariate fino 2020. Per questo motivo, se si ha l'intenzione di sostenere delle spese nella propria abitazione per aumentare il risparmio energetico, ridurre i consumi e il fabbisogno energetico, è possibile ottenere lo stesso livello di detrazione fiscale sui costi, in un periodo pari a 10 anni.

Nell'ecobonus 2014 sono stati infatti confermati gli stessi livelli di agevolazione negli sconti Irpef ed Ires per tutto il 2014 e 2015. In base a atale agevolazione fiscale che riguarda l'Ecobonus 2014, la detrazione di imposta è pari al 65% per tutti gli interventi effettuati dal 06/06/2013 al 31/12/2014; la detrazione di imposta è pari al 50% per gli interventi dal 01/01/2015 al 31/12/2015 in base alla tabella riportata qua sotto:

ECOBONUS 2014 DETRAZIONE FISCALE AL 65% DETRAZIONE FISCALE AL 50%
PROROGA DETRAZIONI AL 65% FINO AL 2015 Interventi dal 06/06/2013 al 31/12/2014 Interventi dal 01/01/2015 al 31/12/2015
SCONTI IRPEF e IRES NEL 2014-2015

QUINTA NOVITA': DETRAZIONI fino al 2016 per i CONDOMINI

La quinta novità dell'Ecobonus 2014 tocca le parti comuni dei condomini, per i quali la detrazione delle spese sostenute per l'esecuzione di interventi per la riqualificazione energetica è pari al 65% fino al 30/06/2015, per poi scendere alla detrazione del 50% per tutti gli interventi effettuati nel periodo compreso dal 01/07/2015 al 30/06/2016.

Si ricorda che gli interventi di riqualificazione energetica sono detraibili fino a un massimo di 60.000 euro per spese sostenute per l'installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda, non per l'installazione di sistemi per la produzione di energia elettrica, come il fotovoltaico. Inoltre, nell'Ecobonus 2014 sono ammissibili alla detrazione fiscale, le spese per le opere di miglioramento termico del condominio, con l'installazione di nuovi impianti di climatizzazione, fino a un importo massimo 100.000 euro, in base alla tabella qui sotto riportata:

ECOBONUS 2014 DETRAZIONE FISCALE AL 65% DETRAZIONE FISCALE AL 50%
PROROGA DETRAZIONI AL 65% FINO AL GIUGNO 2015 Interventi fino al 30/06/2015 Interventi dal 01/07/2015 al 30/06/2016

INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA SULLE PARTI COMUNI DEI CONDOMINI:

  • INSTALLAZIONE DI PANNELLI SOLARI PER LA PRODUZIONE DI ACQUA CALDA SANITARIA.
FINO A 60.000 EURO FINO A 60.000 EURO
INTERVENTI PER IL MIGLIORAMENTO TERMICO DELL'EDIFICIO FINO A 100.000 EURO FINO A 100.000 EURO
Autore Maria Francesca Massa

Articolo letto 11.616 volte



Visualizza l'elenco dei principali articoli