E-book o libro di carta? Quale sarà il più ecosostenibile?

Aprire un libro, sfogliarlo, riempirsi le narici del profumo della carta; ad alcuni sembra preistoria, altri, invece, solo a leggere queste parole, assaporano già la consistenza della carta sotto i polpastrelli e il fruscio delle pagine. Nell'epoca della tecnologia spinta, in cui in un futuro nemmeno troppo lontano, potremo immaginare che persino l'attuale Internet potrà essere in qualche modo sorpassato, il popolo dei lettori è ormai spezzato in due: libro cartaceo o e-book? "Questo è il dilemma".

Al di là di questioni di gusto prettamente personali, un altro modo per cercare di risolvere in maniera forse più intelligente questo dubbio amletico, è assumere un atteggiamento ecosostenibile. L'e-book o il libro cartaceo? Quale dei due è più ecosostenibile?

Libri di carta e e-book: quale dei due sarà più ecosostenibile?

(Libri di carta e e-book: quale dei due sarà più ecosostenibile?)

Cominciamo dalla tradizione e cerchiamo di capire quale sia l'impatto ambientale di un libro di carta.

Purtroppo, così come continuano a essere concepiti da molte case editrici, i tradizionali libri a cui tanti sono ancora affezionati, sono, tutt'altro che ecosostenibili.

Il discorso cambia, però, per quelle case editrici (e non sono poche) che stanno portando avanti un discorso di attenzione all'ambiente: si sceglie così di stampare su carta riciclata (per evitare l'imissione nell'atmosfera di 27 Kg di CO2 e il taglio di 24 alberi) e certificata dai protocolli FSC (Forest Steward Council, che ne garantiscono la provenienza da aree boschive rispettose dei più alti standard di ecosostenibilità); tra l'altro, esiste anche la possibilità di servirsi di toner ecomcompatibili (spesso a base di mais).

Molte case editrici si stanno dimostrando attente all'impatto ambientale del

(Molte case editrici si stanno dimostrando attente all'impatto ambientale del "tradizionale" libro di carta)

A questo punto, va però detto che mentre più o meno tutti possono facilmente intuire quale sia l'impatto ambientale di un libro prodotto e stampato secondo i metodi più tradizionali, un numero minore di persone sembra consapevole dell'impatto ambientale di un e-book. E questo verosimilmente perché è stato calcolato che, nella sola Inghilterra e nell'arco di soli due anni, il popolo degli amanti degli e-book ha permesso, ogni anno, di evitare l'emissione di 168 Kg di CO2 (pari a quella prodotta dalla produzione di 23 libri di carta secondo i metodi tradizionali).

Se, però, si scende nel dettaglio, si scopre che la fabbricazione di un e-reader (il dispositivo elettronico portatile che permette di caricare e leggere gli e-book) richiede l'estrazione di ben 18 Kg di minerali, tra cui il coltan (una sabbia nera, debolmente radioattiva, formata da colombite e tantalio). A questa, si aggiunge la necessità di servirsi di 79 litri d'acqua e di 100 KwH di energia (non sempre prodotta da fonti rinnovabili). Il risultato è l'imissione nell'atmosfera di azoto, zolfo e di ben 36 Kg di CO2 (pari a quella prodotta dalla stampa di 30 libri "tradizionali").

Siamo davvero certi che gli e-book siano veramente ecosostenibili?

(Siamo davvero certi che gli e-book siano veramente ecosostenibili?)

Al di là dei gusti e delle preferenze personali, per fare una scelta ecosostenibile, bisogna, quindi, tenere presenti i dati alla mano

  1. La produzione di un libro, incluse le fasi di trasporto, comporta l'emissione di 7,5 Kg di Co2; uno fra gli e-reader più noti sul mercato 130 (sostanzialmente ammortizzati, va detto, al ventitreesimo e-book).
  2. La produzione tanto di libri cartacei quanto di e-book comporta un impatto ambientale; ma per i libri sono state individuate e attuate politiche di contenimento al riguardo. 
  3. Una volta "morto", un libro può essere riciclato, mentre è più critico lo smaltimento dei rifiuti elettronici (RAEE): su 900.000 tonnellate, infatti, solo 260000 entrano nei circuiti di raccolta e trattamento.

A voi la scelta!

AutoreDott.ssa Morena Deriu

Articolo letto 2.286 volte



Visualizza l'elenco dei principali articoli