Dal Giappone l'intimo fotovoltaico

Se la parola reggiseno vi fa venire in mente pizzi e merletti e scatena la vostra fantasia in quanto a colori, forme e modelli, abbinateci le parole tecnologia e sostenibilità e, forse, riuscirete a immaginare come i giapponesi siano riusciti a far stare insieme queste tre parole all'interno di un'unica frase. Come? Con un reggiseno fotovoltaico! Certo, al momento, si tratta ancora di un prototipo, ma chissà che in un giorno non troppo lontano, l'utilizzo di questo capo non divenga realtà.

Se la parola reggiseno vi fa pensare a pizzi e merletti, il nuovo modello in arrivo dal Giappone vi stupirà

(Se la parola reggiseno vi fa pensare a pizzi e merletti, il nuovo modello in arrivo dal Giappone vi stupirà)

Stiamo parlando del Solar Power Bra, ideato e presentato (già nel 2008) dalle menti non di una casa di lingerie qualsiasi ma dalla Triumph, un brand internazionale, che spopola davvero da un capo all'altro della Terra. La Triumph ha pensato bene di dotare questo nuovo modello di reggiseno di un pannello solare che può essere montato e smontato all'occorrenza e permettere così di ricaricare un comunissimo smartphone o iPod in qualsiasi momento della giornata, magari mentre si prende il sole comodamente sdraiate al parco o sulla spiaggia. I pannelli sono, infatti, posizionati su un piccolo pannello da indossare attraverso una fascia da avvolgersi intorno allo stomaco.

L'abbronzatura non sarà proprio perfetta, ma chissà in quante saranno disposte a questo sacrificio pur di contribuire a un ambiente più sano e pulito e sfoggiando un accessorio tecnologico all'avanguardia.

Il Solar Power Bra della Triumph è dotato di una fascia con pannelli fotovoltaici che può essere montata e smontata all'occorrenza

(Il Solar Power Bra della Triumph è dotato di una fascia con pannelli fotovoltaici che può essere montata e smontata all'occorrenza)

Che il rispetto dell'ambiente sia, infatti, uno degli slogan che hanno accompagnato la nascita di questo eccentrico prototipo è, infatti, confermato dalla presenza sul reggiseno di piccoli marsupi di plastica che possono essere addirittura riempiti d'acqua. In questo modo, le fortunate acquirenti del Solar Power Bra potranno anche direttamente dissetarsi dal proprio reggiseno, evitando l'acquisto e il conseguente inquinamento derivante dalle bottiglie di plastica (la plastica tradizionale, derivata dal petrolio, ha, infatti, bisogno di ben 1000 anni per essere riassorbita dall'ambiente).

Inoltre, il Solar Power Bra e la mutandina abbinata sono realizzati in cotone organico di altissima qualità, per garantire, appunto, il più basso impatto ambientale possibile sull'ambiente.

Il Solar Power Bra è in cotone organico ed è dotato di piccoli marsupi di plastica adatti a contenere acqua da bere

(Il Solar Power Bra è in cotone organico ed è dotato di piccoli marsupi di plastica adatti a contenere acqua da bere)

Ad oggi, però, il reggiseno fotovoltaico della Triumph non è ancora finito sul mercato. Il prototipo ha, infatti, necessità di tutta una serie di migliorie che lo rendano effettivamente fruibile su larga scala.

Sicuramente, la prima soluzione da trovare riguarda il fatto che i pannelli possono essere facilmente danneggiati dalla pioggia; un problema di non poco conto, visto che uno dei principali mercati della Triumph è l'Inghilterra, dove, con molta probabilità, le avvenenti indossatrici potrebbero trovarsi al centro di un acquazzone improvviso, proprio mentre ricaricano il proprio smartphone, sdraiate al sole. Stesso discorso per la pulizia: meglio non lavare il bustino frontale se si vuole continuare a essere certi che il pannello funzioni...

Il che ci porta al secondo ostacolo legato all'effettiva utilizzabilità nonché utilità di questo capo di biancheria. Indossato sotto i comuni capi di abbigliamento, infatti, il pannello fotovoltaico non è in grado di convertire la luce solare in energia elettrica. E come notò, a suo tempo, Yoshiko Masuda (portavoce di Triumph Giappone): "normalmente, le donne non se ne vanno in giro senza indossare qualcosa sopra il reggiseno".

Tra gli ostacoli alla commercializzazione del Solar Power Bra, c'è il fatto che i pannelli possono essere danneggiati dalla pioggia

(Tra gli ostacoli alla commercializzazione del Solar Power Bra, c'è il fatto che i pannelli possono essere danneggiati dalla pioggia)

Per ora, quindi, sembra che il Solar Power Bra sia destinato a essere il "semplice" e importantissimo "portavoce" di un forte messaggio di ecosostenibilità e rispetto dell'ambiente anche e soprattutto nei piccoli gesti della vista di ogni giorno... come indossare o togliere un reggiseno, appunto! D'altra parte, negli ultimi anni, la Triumph ha costruito la propria immagine arricchendola di messaggi green. Il Solar Power Bra non è, infatti, che uno dei tanti segnali in tal senso.

Nel 2006, era toccato sempre alla divisione giapponese dell'azienda presentare il Shopping Bag Bra, un reggiseno che poteva essere trasformato in una shopping bag riutilizzabile ed evitare così il consumo e il conseguente inquinamento derivante da plastica. L'anno prima, era stata la volta del Warm Biz Bra che, riscaldato in un comunissimo forno a microonde, mirava a contribuire a ridurre i consumi invernali per il riscaldamento. Del 2004, è, invece, l'Eco-globe Bra, in materiale completamente biodegradabile che, anziché finire in discarica, può fare da concime al terreno. E sembra ormai far parte della preistoria, il Recycle PET Bra, che, lanciato nel 1997, era totalmente ottenuto da plastica riciclata.

AutoreDott.ssa Morena Deriu

Articolo letto 672 volte



Visualizza l'elenco dei principali articoli