Detergere, tonificare e idratare: tre passi naturali per un viso meraviglioso

Se siete delle ecologiste convinte, con molti dubbi sullo status veramente green di molti cosmetici, o se i vostri portafogli reclamano pietà di fronte alle vostre spese folli o, semplicemente, se siete amanti del fai da te e volete mettervi alla prova, perché non provate a produrvi da voi le vostre creme di bellezza? Magari, chiacchierando con le vostre nonne, potreste scoprire tutta una serie di prodotti naturali e poco dispendiosi da usare a vantaggio della vostra bellezza e delle vostre tasche. Se, però, nonne e zie sono troppo lontane o, purtroppo, non ci sono più, date un'occhiata alle ricette qui sotto, per essere naturalmente belle in qualsiasi momento della giornata!

Essere belle in modo naturale e poco dispendioso: oggi si può

(Essere belle in modo naturale e poco dispendioso: oggi si può)

Partiamo dalle basi. Avete bisogno di un addensante naturale con proprietà emollienti? Le vostre creazioni saranno a base di yogurt. Vi serve, invece, un prodotto che sia, allo stesso tempo, idratante, nutriente e cicatrizzante? Optate per il miele. Alla ricerca di una pelle sana, grazie a un prodotto dalle proprietà emollienti, anti-ossidanti e anti-radicali liberi? Allora, quello che fa per voi è l'olio di oliva! Tutta la frutta di stagione è, invece, l'ideale per rendere la vostra pelle luminosa.

Il miele ha eccellenti proprietà idratanti, nutrienti e cicatrizzanti

(Il miele ha eccellenti proprietà idratanti, nutrienti e cicatrizzanti)

Ora che conoscete le basi, potete cominciare a pensare a mettervi all'opera.

Il primo passo per una pelle sana e luminosa è una buona detersione. Per ottenerla, sono sufficienti un batuffolo di cotone e una tazzina di latte fresco con immerse delle foglioline di menta. Latte e latticini trasferiscono, infatti, alla pelle proteine e vitamine, nutrendola dall'esterno (lo sapevano bene Cleopatra, Poppea e Paolina Bonaparte, passate alla storia anche per i leggendari bagni nel latte d'asina). Se, però, siete alla ricerca di qualcosa di più "complesso" o avete semplicemente un po' di tempo in più da dedicare alla vostra bellezza, prendete mezza tazza di yogurt intero (e rigorosamente biologico) e miscelatelo, a temperatura ambiente, con un cucchiaino di succo di limone e tre gocce di olio essenziale alla camomilla o all'eucalipto. Il limone avrà, infatti, un effetto astringente e l'olio essenziale lenitivo. Riponetelo in una bottiglia di vetro, pulita in frigorifero e ricordatevi di usarlo entro dieci giorni, massaggiandolo delicatamente sul viso e rimuovendo i residui con acqua tiepida.

Latte e latticini nutrono la pelle dall'esterno

(Latte e latticini nutrono la pelle dall'esterno)

Ora che la pelle del vostro viso è stata detersa, potete pensare a riequilibrarne il PH, per chiuderne i pori e prepararla alle vostre creme di bellezza. Avete, quindi, bisogno di un tonico. Cominciate facendo bollire 150 ml di acqua (preferibilmente distillata) e una volta che comincerà a bollire, immergetevi due cucchiaini di fiori di camomilla o, in alternativa, due bustine e continuate a far bollire tutto per un minuto. A questo punto, avrete il vostro tonico, a cui potrete aggiungere una goccia di olio essenziale di lavanda o camomilla (per rinvigorirne le proprietà lenitive e addolcenti) e qualche goccia di aceto di mele per conservarlo meglio (in frigorifero, dura tra i 3 e i 5 giorni). Ricordatevi di fatelo raffreddare prima di applicarlo sulla pelle e di agitarlo prima di usarlo. 

La camomilla ha proprietà lenitive e addolcenti

(La camomilla ha proprietà lenitive e addolcenti)

Perfetto! Ora, la pelle del vostro viso è detersa e tonificata, pronta per il vostro trattamento di bellezza. E qui le cose si complicano: ogni pelle ha la sua esigenza e la natura offre prodotti diversi per soddisfarle. Sarà, quindi, bene optare per prodotti a base di olio di girasole, jojoba e riso per le pelli normali e miste, mentre, invece, pelli tendenzialmente più secche ma anche più mature avranno bisogno di olio di germe di grano, di oliva o di mandorle dolci (ma anche di piccole quantità di burro di karité), perché, appunto, più nutrienti. Infine, avrete bisogno di un po' di cera d'api (facilmente acquistabile anche in erboristeria), con cui riscaldare gli ingredienti, e acqua distillata o di fiori d'arancio o tonica all'argilla, da aggiungere al composto.

AutoreDott.ssa Morena Deriu

Articolo letto 648 volte



Visualizza l'elenco dei principali articoli