Come smaltire la spazzatura natalizia dagli imballi alle carte regalo

Le feste di Natale si avvicinano e con esse tantissimi regali da scartare insieme a tutta la famiglia. Pacchi e pacchettino che popolano le nostre case portano però con se un dilemma: che fare di tutti gli imballaggi accumulati? e delle carte da regalo? Una risposta va data, e anche in fretta, in quanto ogni anno in questo periodo la spazzatura triplica. Per molti è normale scartare con cura i pacchetti e riutilizzare nastri e confezioni per i regali a venire, ma questa è solo la punta dell'iceberg di tutti i rifiuti che vengono generati durante le festività natalizie. 

Per fortuna, esistono un sacco di modi per gestire la "spazzatura natalizia" all'insegna del recupero e del rispetto per l'ambiente. Per rivivere un Eco-Natale si deve innanzitutto cominciare da uno shopping consapevole. Pensare ad un dono ecologico, magari in plastica riciclata, può essere il primo passo. Un secondo step potrebbe poi essere quello di prendere un regalo che richieda la minor quantità possibile di imballaggi: confezioni semplici, per prodotti di qualità, piuttosto che artificiosi pacchetti sono la scelta migliore. Ovviamente il vostro shopping andrà accompagnato da shoppers di tela riutilizzabili, in modo da evitare assurdi sprechi in borse di plastica e sacchetti di carta. 

(EcoNatale)

(EcoNatale)

Se proprio l'imballaggio è indispensabile al vostro regalo, prediligete almeno quello mono-materiale (tutto di plastica, di carta, di vetro o alluminio) in questo modo finite le feste sarà più facile differenziarlo o riutilizzarlo per un nuovo scopo. Un esempio sono i barattoli di vetro, che magari vengono regalati ripieni di sottaceti prelibati e creme spalmabili e dopo una profonda pulizia possono essere riutilizzati per confezionare le vostre marmellate…magari per regalarle il Natale successivo innescando un circolo virtuoso.

Come già sottolineato molti riutilizzano carte e nastri degli anni passati, ma non ci si deve limitare a quello! Anche i vecchi quotidiani possono essere un ottima carta regalo, basta dargli un tocco di colore con un bel fiocco (magari anche questo dell'anno precedente).

Si possono poi evitare i classici biglietti di natale, belli da ricevere ma che diventano carta straccia in poco tempo, o si accumulano nei cassetti di casa. Senza contare la CO2 emessa per trasportarli dal mittente al destinatario. Un suggerimento sempre valido può essere quello di fare gli auguri per telefono, utile anche per risentire qualcuno che non si vede da tempo, o altrimenti mandare una cartolina, ma virtuale. Oggi internet permette di mandare gli auguri in tutto il globo con un click, forse sarà meno romantico ed elegante, ma l'unica spazzatura che creerete è quella elettronica.

(carta regalo da riciclare)

(carta regalo da riciclare)

Un altro suggerimento va dato su come trattare gli scatoloni. Spesso per fare un bel pacchetto, senza che s'intuisca cosa contiene, si mette il regalo in uno scatolone più ampio. Una volta concluso il rito dei regali questo materiale è riciclabile, dopo aver rimosso eventuale nastro adesivo, al 100%. Se poi si volesse essere creativi, una bella idea è quella di appiattire gli scatoloni e utilizzarli per creare delle decorazioni da appendere all'albero. Le forme di una stella, di un cuore, di un alberello o una calzetta di natale sono facilmente realizzabili, e con una mano di colore avrete pronte le decorazioni per il prossimo anno.

In tema albero di Natale occorre poi pensare alle decorazioni migliori in senso ecologico. Immancabili sono le luci a LED, che evitano i grossi sprechi energetici di quelle tradizionali, se poi qualcuna dovesse rompersi, questi sono considerati rifiuti elettronici (RAEE) e dunque vanno portati alle isole ecologiche cittadine o presso i rivenditori che si occupano anche di smaltimento. Le palline dell'albero normalmente si riusano negli anni a venire, molte sono di vetro e se queste dovessero rompersi andranno smaltite nel bidone apposito. Vale però la pena di pensare anche all'utilizzo di decorazioni fai-da-te, che si conservino per il futuro, oppure di decorazioni-biscotto, che verranno smaltite con gioia da tutta la famiglia.

 

AutoreGiulia Tarozzi

Articolo letto 656 volte



Visualizza l'elenco dei principali articoli