Tutti i modi in cui guadagnare con il fotovoltaico: tutto quel che c'è da sapere

Per chi si avvicina all'idea dell'installazione di un impianto fotovoltaico, la domanda più frequente è se installare i pannelli fotovoltaici convenga o meno e, se è possibile, risparmiare sulla bolletta elettrica e guadagnare dalla vendita dell'energia prodotta e non auto-consumata.

In realtà, la realizzazione di un impianto fotovoltaico nella propria abitazione è un investimento che può soddisfare tutti i desideri sopra elencati di risparmio e guadagno solo perseguendo determinate condizioni e strategie che vanno dalla conoscenza dei propri consumi reali, dalla scelta di un tecnico che ne sappia valutare la fattibilità in base all'irraggiamento solare, alla valutazione e stima del suo migliore dimensionamento, orientamento e inclinazione, per ottimizzarne il rendimento energetico ed ammortizzare nel minor tempo possibile i costi del primo investimento. Questo livello informativo è l'unico modo per acquistare un impianto fotovoltaico, fruirne al massimo delle sue potenzialità e GUADAGNARE REALMENTE.

Per guadagnare con il fotovoltaico è necessario dunque, conoscere le metodologie, le tecniche e le strategie per garantirsi un impianto fotovoltaico atto a soddisfare le esigenze energetiche dell'edificio in cui verrà installato, sia esso un'abitazione civile, un'azienda un capannone industriale, con l'obiettivo di far luce sulla tecnologia del fotovoltaico come possibilità di ridurre l'impatto ambientale senza limitare il confort abitativo, che in tanti anni anni di studi e progressi scientifici, la nostra società ha raggiunto, ma scegliere nello stesso tempo di RICAVARE E GUADAGNARE DAL SUO UTILIZZO.

L'obiettivo di questo articolo, strutturato in domande e risposte, è quello di mostrare come scegliere il fotovoltaico da solo non basta, ma come sia necessario conoscerne le funzioni, le metodologie di installazione, i propri consumi e la produzione energetica, in modo da potersi tutelare da false promesse di risparmio o di guadagno immediato, che ci deluderebbero nelle attese di un fotovoltaico conveniente.

E' sempre vero che il fotovoltaico conviene e conviene sempre e permette di GUADAGNARE, ma non senza seguire e fare delle scelte accurate nella nostra casa, modificare anche un pò il nostro stile di vita, di pensare, di muoverci, individuare le dispersioni energetiche, conoscere le voci della nostra bolletta elettrica e, soprattutto, le normative. Talvolta, infatti, queste appaiono difficili nel linguaggio, ma è importante conoscerle per scegliere il contratto che più soddisfa le nostre esigenze di risparmio e guadagno, in rapporto ai nostri consumi e alla nostra produzione energetica. Anche una sola scelta sbagliata, non dettata in rapporto alle nostre esigenze può compromettere il rendimento, il soddisfacimento delle nostre attese: conoscere il fotovoltaico in tutte le sue sfaccettature, e non solo da coloro che lo vendono e elargiscono informazioni incoraggianti e fuorvianti, significa fare una scelta consapevole e ragionata, nell'ottica di una società eco-sostenibile.

Parco fotovoltaico da 5 MW in azienda agricola

(Straordinario esempio di parco fotovoltaico in UK: i pannelli fotovoltaici sono stati installati nel terreno di una grande azienda agricola)

Qual è il pannello fotovoltaico più conveniente per guadagnare?

In commercio esistono differenti tipologie di pannelli fotovoltaici:

  • pannelli fotovoltaici in silicio amorfo;
  • pannelli fotovoltaici in silicio monocristallino;
  • pannelli fotovoltaici in silicio policristallino;
  • pannelli fotovoltaici in film sottile.

Le quattro tipologie di pannelli fotovoltaici si differenziano per costi e rendimento elettrico, per cui per guadagnare nell'energia prodotta e ammortizzare i costi iniziali è necessario scegliere il pannello fotovoltaico in base:

  • alle proprie necessità e disponibilità economiche sul costo iniziale;
  • rendimento elettrico;
  • spazio a disposizione;
  • necessità di integrazione architettonica (in abitazione con vincoli storico-artistici o ambientali)

Per comprendere meglio, osserva la tabella seguente:

Tipologia pannello fotovoltaico

Costo pannello fotovoltaico

Rendimento elettrico del pannello fotovoltaico

pannelli fotovoltaici in silicio amorfo  economico

 6-10% con riduzione dell'1% all'anno

VANTAGGIO: maggiore rendimento nelle giornate nuvolose

pannelli fotovoltaici in silicio monocristallino  elevato

 14-17% sensibili alle zone di ombra

VANTAGGIO: è necessaria una minore superficie di installazione

pannelli fotovoltaici in silicio policristallino  elevato

 11-14% con riduzione 1% allo e sensibilità alle zone di ombra

VANTAGGIO: integrazione architettonica

pannelli fotovoltaici in film sottile  intermedio e basso utilizzo di silicio

 8% con necessità di acquisto di più pannelli

VANTAGGIO: integrazione architettonica

Ho un budget ristretto: quale pannello fotovoltaico scelgo per guadagnare?

Se si possiede un budget economico ristretto, la soluzione ideale sono i pannelli fotovoltaici in silicio amorfo.

Devo ristrutturare un'abitazione in centro storico: quale pannello fotovoltaico scelgo per guadagnare?

Se si deve ristrutturare un'abitazione soggetta a vincoli storico-artistici o ambientali è necessario che i pannelli fotovoltaici rispettino le normative sull'integrazione archittettonica e per questo è obbligatorio scegliere un pannello in Film sottile.

Installazione di un impianto fotovoltaico in una struttura antica

(Esempio di installazione di un impianto fotovoltaico in un'abitazione antica: rudere di campagna e soggetto a vincoli storico-artistici)

Non ho molto spazio per l'installazione: quale pannello fotovoltaico scelgo per guadagnare?

Se non avete molto spazio a disposizione nel tetto della vostra abitazione, è necessario scegliere la tipologia di pannelli fotovoltaici policristallini che con una superficie inferiore di installazione garantiscono un rendimento elettrico pari alle altre tipologie di pannelli fotovoltaici.

Quanto guadagno con la tariffa autoconsumo?

Si chiama tariffa premio per autoconsumo e permette di guadagnare in base alla quantità di energia prodotta dal vostro impianto fotovoltaico e auto-consumata durante la produzione stessa: questo meccanismo non solo permette di guadagnare, ma anche di non utlizzare l'energia elettrica durante il giorno, momento in cui si ha la maggiore produzione elettrica.

Osserva la tabella seguente:

Produzione annua di un impianto fotovoltaico

3.300 kWh

Consumo domestico annuo

2.600 kWh

AutoConsumo domestico diurno (ore massima produzione energia)

2.200 kWh

Tariffa autoconsumo

0,155 EURO

Guadagno annuale della tariffa autoconsumo

2.200 x 0.155 = 341 EURO

Guadagno di 20 anni (contratto ventennale)

341 EURO x 20 = 6.820 EURO

Quanto posso guadagnare con la tariffa omnicomprensiva?

Si chiama tariffa omnicomprensiva e permette di guadagnare in base all'energia prodotta e immensa in rete. Per comprendere meglio a quanto ammonta il guadagno con questa tipologia di tariffa, osserviamo la seguente tabella:

Produzione elettrica annua

Consumo elettrico diurno

Energia immessa in rete

3.300 kWh 2.200 kWh 1.100 kWh 

TARIFFA OMNICOMPRENSIVA

0,237 EURO

RICAVO ANNUO

1.100 x 0,237 = 260,70 EURO

Nella tariffa omnicomprensiva, il GUADAGNO è maggiore se i consumi energetici vengono concentrati nelle ore notturne. Per maggiori informazioni, leggi anche l'articolo sulle tariffe incentivanti.

Guadagno di più con la tariffa omnicomprensiva o con la tariffa autoconsumo?

Per comprendere se si guadagna di più con la tariffa omnicomprensiva o con la tariffa autoconsumo è necessario osservare le seguenti tabelle:

  • prima tabella tariffa omnicomprensiva o con la tariffa autoconsumo 2013 per i due semestri Marzo-Agosto 2013;
  • seconda tabella tariffa omnicomprensiva o con la tariffa autoconsumo 2013 per i due semestri Settembre 2013-Febbraio 2014

Potenza nominale dell'impianto fotovoltaico

Tariffa omnicomprensiva

per kWp prodotto

Tariffa autoconsumo

in sito

Impianto da 1-20 kW 0,242 EURO
0,160 EURO
Impianto da 20-200 kW 0,231 EURO 0,149 EURO
Impianto superiore a 200  kW 0,217 EURO
0,135 EURO

Potenza nominale dell'impianto

fotovoltaico

Tariffa omnicomprensiva

per kWp prodotto

Tariffa

autoconsumo

in sito

Impianto da 1-20 kW 0,218 EURO 0,144 EURO
Impianto da 20-200 kW 0,208 EURO 0,134 EURO
Impianto superiore a 200  kW 0,195 EURO 0,12  EURO

Si guadagna ancora con le tariffe incentivanti 2013?

Le tariffe incentivanti del V Conto Energia sono ancora molto convenienti, anche se sono state ridotte e diminuiranno fino al 2016, ma il vero vantaggio sta nella riduzione dei prezzi per l'acquisto di un impianto fotovoltaico, permettendo di ammortizzare i costi in minor tempo.

Osserva la seguente tabella sui prezzi e tempo di ammortizzamento del costo di un impianto fotovoltaico:

POTENZA NOMINALE IMPIANTO FOTOVOLTAICO

COSTO INIZIALE

TEMPI DI AMMORTIZZAMENTO COSTO INIZIALE

(Stima generale per il territorio italiano)

Impianto fotovoltaico da 3kW 3.500-7.000 EURO
7 ANNI
Impianto fotovoltaico da 20kW
50.000 EURO 5 ANNI

E' vero che se il mio edificio ha la certificazione energetica ho il diritto a una tariffa incentivante maggiore?

Sì, se la vostra abitazione presenta l'attestato di certificazione energetica, avete il diritto ad una tariffa incentivante maggiorata del 5-30%.

Quanto guadagno con la tariffa del bonus amianto?

Il guadagno effettivo per l'utente che ha diritto alla tariffa del bonus amianto è differente in base:

  • alla potenza nominale dell'impianto;
  • entrata in esercizio dell'impianto.

Per comprendere a quanto ammonta la tariffa bonus amianto e quanto si guadagna, osserva la tabella seguente:

Impianti uso domestico

(fino a 20kW)

Tariffa bonus amianto

(somma erogata per Kwh prodotto)

Tariffa bonus amianto

Impianti superiori ai 20kW

entrata in esercizio entro il 31/12/2013 0.03 EURO/kWh 0.02 EURO/kWp
entrata in esercizio entro il 31/12/2014 0.02 EURO/kWh  0.01 EURO/kWp
entrata in esercizio dopo il 31/12/2014 0.01 EURO/kWh
0.005 EURO/kWp

Qual è la differenza di guadagno di un impianto fotovoltaico installato al Nord o al Sud?

Il guadagno su impianto fotovoltaico è legato sopratutto alla produzione di energia e a quella consumata e per questo motivo i territori italiani che presentano un maggiore irraggiamento solare, è normale, presentano un maggiore guadagno, ma a quanto ammonta esattamente? Osserviamo la seguente tabella:

IMPIANTO DA 3-20 kW

Nord Italia

Sud Italia

COSTO INIZIALE
10.000 EURO
10.000 EURO
PRODUZIONE ANNUA IN kW 3.600 EURO 4.900 EURO
GUADAGNO ANNUO CON TARIFFA INCENTIVANTE
1.000 EURO 1.500 EURO
TEMPI AMMORTIZZAMENTO 6 ANNI
 5-3 ANNI

Quanto guadagno se acquisto i pannelli fotovoltaici cinesi?

I pannelli fotovoltaici cinesi hanno un prezzo molto economico variabile tra 1,20-2,90 euro per watt, aggiunti a dei costi di installazione molto competitivi sul mercato italiano, ma con questa tipologia di pannelli fotovoltaici non è possibile ottenere gli incentivi del Nuovo Conto Energia, in quanto i moduli incentivati devono essere stati costruiti in un stato membro dell'unione europea.

Ciò significa che ciò che si guadagna nel prezzo iniziale lo si perde durante la produzione di energia che non viene incentivata: l'unica fonte di guadagno sui pannelli fotovoltaici cinesi è quella per cui si risparmia nell'ordine on line, anche se, attenzione,  è necessario tener conto delle tasse doganali.

Inoltre, tutti i moduli fotovoltaici, per avere pieno diritto alla fruizione della tariffa incentivante del bonus europeo, devono:

  • avere un certificato di ispezione di fabbrica rilasciato da un ente certificato, come il certificato TUV;
  • essere stati costruiti in un paese membro dell'Unione Europea.

Osserva la seguente tabella in cui vengono evidenziati i requisiti fondamentali dei pannelli fotovoltaici per GUADAGNARE CON IL BONUS EUROPEO E I REALI GUADAGNI NELL'ACQUISTO DI UN PANNELLO FOTOVOLTAICO CINESE: è chiaro che l'acquisto di un pannello fotovoltaico cinese non permette di guadagnare con questa tipologia di incentivazione.

Requisiti di un pannello solare per ottenere il bonus europeo

Guadagno del pannello solare cinese

certificato di ispezione di fabbrica (certificato TUV) prezzo iniziale di 1,20-2,90 euro per watt
componenti costruiti nell'Unione Europea risparmio nell'ordinazione on line

E' da considerare inoltre, che i pannelli fotovoltaici cinesi hanno una garanzia differente da quella italiana, per cui si può accennare ad un mancato guadagno nel momento in cui si necessita di interventi di manutenzione o sostituzione dei componenti usurati.

In modo particolare, la garanzia dei pannelli fotovoltaici cinesi presenta:

  • 10 anni sul prodotto;
  • 12 anni sul 90% della potenza nominale dei pannelli fotvoltaici;
  • 25 anni sull'80% della potenza stessa.

Pannelli fotovoltaici cinesi

Garanzia

pannello solare 10 ANNI
potenza nominale dei pannelli fotovoltaici (SOLO IL 90%)
12 ANNI
potenza del pannello (SOLO SULL'80%) 25 ANNI

Quanto guadagno con le tariffe del Bonus prodotto europeo?

Il guadagno che si ottiene con la tariffa del Bonus prodotto europeo è calcolato in base al periodo di entrata in esercizio dell'impianto fotovoltaico. Osserva la seguente tabella con data e periodo di entrata in esercizio dell'impianto e somma erogata:

Entrata in esercizio dell'impianto fotovoltaico

Tariffa bonus prodotto europeo

Impianti con entrata in esercizio entro il 31 dicembre 2013 0,02 €/kWh

Qual è il vero segreto per guadagnare con il fotovoltaico?

Il segreto per guadagnare con il fotovoltaico è intrinseco al suo utilizzo: educare le proprie abitudini ed esigenze sul consumo energetico, cambiando il proprio stile di vita nel consumare l'energia, adottarndo delle strategie per ridurre le dispersioni energetiche e sopratutto gli sprechi energetici.

Un esempio esemplificativo può essere quello dell'accensione della lavatrice o lavastoviglie: prima di installare il fotovoltaico alcune famiglie tendevano a utilizzare la lavatrice durante le ore serali per ridurre i consumi elettrici, ora è meglio utilizzare questa tipologia di apparecchio elettrico durante la giornata, il momento di massima produzione di energia da fonti rinnovabili.

Ciò significa che la soluzione per vivere il fotovoltaico GUADAGNANDOCI è quella di auto-consumare l'energia prodotta, fruendo di un' energia gratuita, non conteggiata e tanto meno pagata nella bolletta elettrica.

Quanto guadagno se vendo l'energia prodotta e non autoconsumata?

Per guadagnare con il fotovoltaico è possibile anche vendere l'energia non auto-consumata e non utilizzata, ovvero l'energia in eccesso di cui non abbiamo bisogno.

Quanto guadagno se decido di affittare il tetto della mia abitazione?

Il guadagno è differente in base alla resa elettrica del tetto della vostra abitazione e viene conteggiato per kW installato. E' chiaro che maggiore è l'irraggiamento solare e maggiore è il guadagno, per cui il territorio italiano in cui si avrà maggior guadagno con questa tipologia di opportunità è quello del Sud Italia.

Si osservi la seguente tabella:

TERRITORIO ITALIANO

GUADAGNO PER KW INSTALLATO

Nord Italia 25-35 EURO
Centro Italia 28-36 EURO
Sud Italia 36-50 EURO

Per avere maggiori informazioni, leggi anche l'articolo su come affittare il proprio tetto con il fotovoltaico.

Quanto guadagno se acquisto un impianto fotovoltaico in comodato d'uso gratuito?

Acquistare un impianto fotovoltaico in comodato d'uso permette di guadagnare sullo stesso impianto fotovoltaico che diventa di proprietà alla fine del contratto di 20-25 anni e sulla stessa energia prodotta. In linea generale, con un impianto in comodato d'uso si guadagna su:

  • i costi di gestione (assenti);
  • i costi delle pratiche amministrative (assenti);
  • i costi di installazione (assenti);
  • nessun contributo per la stipula del contratto;
  • l'impianto fotovoltaico diventa di proprietà dopo 20-25 anni;
  • l'abitazione incrementa il proprio valore e la classe energetica.

Installazione di piccolo impianto fotovoltaico ad uso domestico

(Esempio di installazione di piccolo impianto fotovoltaico con tre pannelli solari ad uso domestico: soluzione per ottimizzare gli spazi a disposizione)

Quanto guadagno se stipulo un'assicurazione all risk sul mio impianto fotovoltaico?

Assicurare il proprio impianto fotovoltaico è un'investimento che ha un costo irrisorio che va dalle 40 alle 50 euro all'anno per kW, ma permette di non trovarsi a pagare improvvisamente le spese di sostituzione o rottura di un componente dell'impianto, a cusa dell'usura, atti vandalici o agenti atmosferici.

E' possibile guadagnare nell'installazione di un impiato fotovoltaico in un'area da bonificare?

Sì, il V conto energia prevede delle particolari incentivazioni per l'installazione di impianti fotovoltaici su discariche esaurite o in aree di loro pertinenza, previo inserimento in graduatoria per l'ottenimento delle tariffe incentivanti.

Quanto guadagno con le detrazioni fiscali del 50%?

Attualmente le detrazioni fiscali per le ristrutturazioni edilizie e per l'installazione di un impianto fotovoltaico per aumentare l'efficienza energetica sono state modificate dal 36 al 50%. In questo modo, fruire delle detrazioni fiscali è un'altra valida alternativa per guadagnare con un impianto fotovoltaico che in media costa 10.000 euro se installato per uso domestico con potenza nominale 3 kW:

DETRAZIONI FISCALI SCALATE IN 10 ANNI

RATA ANNUALE

5.000 EURO 500 EURO

Quanto guadagno se installo il fotovoltaico nella mia azienda agricola?

Se si decide di installare un impianto fotovoltaico nella propria azienda agricola, il guadagno si ha dalla produzione dell'energia elettrica e dalla vendita della stessa che non viene autoconsumata.

Ogni tipologia di azienda agricola per guadagnare con l'ottenimento delle tariffe incentivanti e del contratto di scambio sul posto deve scegliere di installare un impianto fotovoltaico con componenti europei e ricordarsi di accatastare il capannone agricolo prima dell'entrata in esercizio dell'impianto. In questo modo, l'azienda agricola diventa autonoma energeticamente e l'energia prodotta in eccesso e non autoconsumata viene venduta per essere immessa nella rete elettrica.

Esempio di serra fotovoltaica con coltivazione di fiori e piante

(Esempio di serra fotovoltaica con coltivazione di fiori e piante: i pannelli fotovoltaici presentano un impatto visivo nullo)

Guadagno di più con le tariffe incentivanti o con le detrazioni fiscali?

In realtà la convenienza delle due opportunità non è ancora ben chiara, ma è importante considerare che un impianto fotovoltaico a uso domestico da 3 kWp presenta dele detrazioni fiscali maggiori, mentre gli impianti fotovoltaici con potenza nominale superiore ai 20 kW hanno diritto a incentivazioni maggiori.

Bisogna considerare inoltre, che con la detrazione fiscale del 50% con attivazione del contratto di scambio sul posto è possibile inoltrare la richiesta di accesso alle tariffe incentivanti del GSE e, nel caso non si rientri nelle graduatorie, scegliere l'opportunità della detrazione fiscale.

Per quanto tempo posso guadagnare se installo un impianto fotovoltaico nella mia abitazione e ottengo gli incentivi fotovoltaico 2013?

E' possibile guadagnare dalla produzione e vendita di energia per tutto il periodo per cui si gode degli incentivi fotovoltaico che presentano una valenza di 20 anni. Il contratto di 20 anni vale per tutte le tipologie di impianti entrati in esercizio nel 2013 anche se con somme erogate differenti per classificazione.

Incrementare l'efficienza energetica in un edificio pubblico

(Esempio di installazione di un impianto fotovoltaico per incrementare l'efficienza energetica in un edificio pubblico e renderlo autonomo energeticamente)

Quanto guadagno se installo un impianto alimentato da energie rinnovabili non fotovoltaiche?

Il V Conto Energia offre una particolare incentivazione per l'installazione di impianti che sfruttano energie rinnovabili rinnovabili non fotovoltaiche, come il biogas, differenziando la somma erogata all'utente in base alla potenza nominale dell'impianto installato.

Per comprendere meglio, osserva la seguente tabella:

Potenza nominale di impianto da fonti rinnovabili NON FOTOVOLTAICHE

Incentivi per impianti da fonti rinnovabili NON FOTOVOLTAICHE

Impianti da fonti rinnovabili non fotovoltaiche fino a 300 kW 0,28 centesimi/kWh
Impianti da fonti rinnovabili non fotovoltaiche da 300-600 kW superiori a 0,28 centesimi/kWh
Impianti da fonti rinnovabili non fotovoltaiche fino a 1 MW superiori a 0,30 centesimi/kWh

Quanto guadagno se installo un impianto a biogas?

Nell'installazione di un impianto a biogas, l'incentivazione del V Conto Energia è maggiore pari a 0,01 fino a 0,03 centesimi/kW se:

  • l'impianto non utilizza la superficie di terreno dedicata alle coltivazioni per uso alimentare;
  • l'impianto si alimenta con sottoprodotti e scarti dell'agricoltura; 
  • nel suo esercizio, l'impianto riduce o rimuove l'azoto dal digestato per utilizzarlo come fertilizzante.

Osserva anche la seguente tabella:

Requisiti impianti a Biogas per tariffa bonus

Tariffa speciale per gli impianti a biogas

NON devono ridurre la superficie di terreno per le coltivazioni a uso alimentare
 DA 0,01 - 0,03 EURO per kW prodotto
devono sessere alimentati con sottoprodotti o scarti dell'attività agricola
devono ridurre l'azoto e utilizzare il digesto come fertilizzante
Autore Maria Francesca Massa

Articolo letto 79.140 volte



Visualizza l'elenco dei principali articoli