BioEnergy: dal 5 al 7 marzo prende il via la quarta edizione della fiera

Partirà il 5 marzo la quarta edizione di BioEnergy, il Salone delle Tecnologie per le Biomasse e per le Rinnovabili in Agricoltura. La manifestazione durerà fino al 7 marzo ed è una tra le più importanti per il settore delle rinnovabili in Italia.

Ospitata negli spazi di CremonaFiere, secondo polo fieristico della Lombardia preposto a dare risalto su scala mondiale alle eccellenze produttive italiane e internazionali, è patrocinata dal Ministero delle politiche agricole, dalla Regione Lombardia, da Legambiente, da Confartigianato imprese di Cremona, dall'Associazione Industriali Cremona, da FIRE (Federazione Italiana per l'uso Razionale dell'Energia) e dall'ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani).

Logo BioEnergy Italy 2014

L'evento dell'anno scorso ha riscontrato un grandissimo successo sia per quanto riguarda il numero degli espositori, ben 149 provenienti da quattro Paesi, sia per la quantità di visitatori avuta. Le stime, infatti, parlano di quasi diecimila professionisti intervenuti nella tre giorni per partecipare anche ai vari congressi, seminari e workshop organizzati all'interno. Incontri studiati ad hoc per dare ai presenti l'opportunità d'informarsi sulle novità del settore e per esporre le proprie idee relative allo sviluppo di nuovi business o al rafforzamento di quelli già avviati.
In tal senso, importanti appoggi sono venuti e verranno da AITA, ENEA, DGL International e Chimica Verde.

Un momento del salone 2013(Un momento tratto da BioEnergy 2013)

BioEnergy è, dunque, una vetrina per i produttori di rinnovabili e un laboratorio d'idee per l'intero settore. Una fucina d'iniziative diverse volte a rimpolpare costantemente un ambito destinato a ricoprire un posto di primo piano.

Non a caso, il Salone si svolge nel distretto italiano di maggiore rilevanza per quanto concerne la produzione di energia da fonti rinnovabili.
In proposito, il GSE evidenzia che gli impianti a biogas agricolo nel nostro paese sono per un 52%, quindi per oltre la metà, concentrati in Lombardia ed Emilia Romagna. Stessa cosa per il fotovoltaico (la percentuale in questo caso è del 25%). Due regioni, quindi, fortemente votate all'uso delle energie pulite e alla tutela ambientale.

Congresso BioEnergy 2013

(Congresso organizzato in occasione di BioEnergy 2013)

Tra i temi che verranno affrontati quest'anno nella manifestazione abbiamo:

  • lo sfruttamento degli scarti derivanti dall'industria alimentare;
  • le Smart Grid;
  • aggiornamenti su incentivi e nuove normative;
  • le direttive sui nitrati.

Ci sarà, inoltre, la Giornata Mondiale del Mais nel corso della quale si rifletterà sulle prospettive della redditività cerealicola, la cui produzione può rispondere alle crescenti richieste (alimentari ed energetiche) di una popolazione mondiale in costante aumento.

Locandina BioEnergy 2014

Per gli espositori sono disponibili sul sito la domanda di ammissione, la scheda tecnica e le anticipazioni inerenti al programma scientifico e culturale della quarta edizione. Inoltre, viene offerta agli stessi la possibilità di organizzare gratuitamente un workshop tecnico aperto ai visitatori. Sempre nella stessa sezione del sito sono disponibili i recapiti della segreteria organizzativa, qualora si abbia necessità di richiedere informazioni aggiuntive o chiarimenti.

Per i visitatori l'ingresso è dalle 09:30 del mattino fino alle 18:00 e il costo del biglietto intero giornaliero è di 10,00 Euro. Dal sito si può scaricare il pdf con tutte le informazioni inerenti a come raggiungere il polo fieristico di Cremona.

Fonte e Foto
BioEnergy
Blog BioEnergy

AutoreDott.ssa Elisabetta Rossi

Articolo letto 477 volte



Visualizza l'elenco dei principali articoli