Baleari green: si scommette sull'energia eolica

Avete mai pensato alle Baleari come a un punto di riferimento per la produzione e il consumo di energia da fonti rinnovabili? L'arcipelago del Mediterraneo occidentale, noto soprattutto per alberghi, villaggi turistici, animazione e divertimento, sta, infatti, per trasformarsi anche in un punto di riferimento nel settore delle energie rinnovabili e, in particolare, dell'energia prodotta dal vento, l'energia eolica.

Le isole Baleari sono tra le mete turistiche più gettonate per turisti da ogni parte del mondo

(Le isole Baleari sono tra le mete turistiche più gettonate per turisti da ogni parte del mondo)

Il traguardo da raggiungere nei prossimi anni è, infatti, senz'altro ambizioso: prima, divenire completamente auto-sufficienti dal punto vista energetico e, poi, produrre così tanta energia da aiutare la Spagna a raggiungere la quota del 20 % di energia da fonti rinnovabili, richiesta dall'Unione Europea a ognuno degli Stati membri (le Baleari sono, infatti, una comunità autonoma dello stato spagnolo, con capitale Palma di Maiorca). Infine, si potrà pensare a produrne così tanta da poter soddisfare il fabbisogno energetico dell'intera Spagna. Perché ciò sia possibile, bisognerà implementare e sfruttare il più possibile il settore dell'energia eolica, in tutte le isole dell'arcipelago (dalle maggiori, Maiorca, Minorca, Ibiza e Formentera, alle tre minori, con Cabrera e il suo parco nazionale). In questo modo, la Industria y Energía (la locale azienda per le energie rinnovabili) punta anche a sensibilizzare locali e turisti sull'importanza delle energie rinnovabili, in tema di autosufficienza energetica, oltre, ovviamente, a produrre energia pulita.

Per le Baleari, la strada dell'autosufficienza energetica passa per l'eolico

(Per le Baleari, la strada dell'autosufficienza energetica passa per l'eolico)

Allo stato attuale, però, l'energia eolica prodotta dagli impianti delle Baleari raggiunge appena il 2 %, un quantitativo decisamente basso , oltre che lontano di ben 18 punti percentuale dalle previsioni UE. La situazione comincerà a cambiare già con l'installazione di pale eoliche sulle isole di Ibiza e di Palma e avrà ripercussioni importanti sull'intero arcipelago, dall'ambiente (grazie alla minore produzione di smog e inquinamento) all'economia, con la creazione di nuovi posti di lavoro, proprio nel mercato dell'energia.

Il progetto di Industria y Energía prevede, infatti, a detta di Jaume Ochogavía (direttore generale dell'azienda), di favorire il ricorso all'energia eolica sia nelle aree urbane sia in quelle residenziali. E, infatti, nei prossimi mesi saranno installate tutta una serie di pale eoliche da Palma (nel parco di Sa Riera) a Escorca (nel Rifugio di Son Amer), passando per l'edificio della polizia locale a Ciutadella e fermandosi (si fa per dire) a Ibiza, al Recinto Ferial. E questo (promette Ochogavía, in accordo con i responsabili del Piano energetico per le Rinnovabili del governo regionale) è solo l'inizio!

AutoreDott.ssa Morena Deriu

Articolo letto 2.787 volte



Visualizza l'elenco dei principali articoli