Enel Green Power sbarca in Brasile

Nell'immaginario collettivo, la parola Brasile fa pensare a belle donne, belle spiagge, musica, sole. Ovviamente, questo sterminato paese (che si estende per 8,5 milioni di Kme conta all'incirca 200 milioni di abitanti) è anche questo ma non solo. Fra le tante caratteristiche di questa terra, rientra, ad esempio, il fatto di essere uno stato animato da un crescente interesse per le fonti di energia rinnovabile. Si è posizionato, infatti, tra i primi paesi al mondo per la generazione di energia pulita, circa l' 85 % della capacità totale, che corrisponde ad oltre 98 mila MW. 

Il Brasile è tra i primi paesi al mondo per la produzione di energia da fonti rinnovabili

(Il Brasile è tra i primi paesi al mondo per la produzione di energia da fonti rinnovabili)

Così, sotto l'albero di Natale, gli abitanti dello Stato del Pernambuco (nel nordest del Brasile) si sono trovati i risultati dell'asta pubblica per gli incentivi governativi alle fonti di energia rinnovabile (in questo caso, solare ed eolico) e nota come Pernambuco's Solar Tender.

Questa volta, la buona notizia è anche un po' italiana, perché due impianti fotovoltaici saranno costruiti da Enel Green Power (EGP), la multinazionale italiana (del gruppo Enel) operante nel settore delle energie rinnovabili, a cui è andato, appunto, il compito di realizzare e gestire due impianti fotovoltaici, in grado di produrre, a regime, un totale di 11 MW di energia pulitaevitando l'emissione nell'atmosfera di più di 5000 tonnellate annue di CO2.

Enel Green Power (secondo quanto reso noto lo scorso 2 gennaio da una nota ufficiale) si è, così, aggiudicata contratti ventennali di vendita (ad ammontare fisso) per l'energia prodotta dai due impianti e che avrà come clienti finali gli abitanti dello stato di Pernambuco.

Un tratto della suggestiva costa dello Stato del Pernambuco, nel nord-est del Brasile

(Un tratto della suggestiva costa dello Stato del Pernambuco, nel nord-est del Brasile)

Non si tratta, del resto, della prima esperienza "brasileira" della holding italiana. Enel Green Power sta, infatti, realizzando un impianto fotovoltaico a film sottile da 1,2 MW nello Stato del Mato Grosso (ad ovest del paese, al confine con la Bolivia). L'energia così prodotta andrà a supportare la costruzione dei tre impianti idroelettrici di Salto Apiacás, Capeza de Boi e Fazenda.

Enel Green Power è impegnata anche nella costruzione di due impianti fotovoltaici nello Stato del Mato Grosso, al confine con la Bolivia

(Enel Green Power è impegnata anche nella costruzione di due impianti fotovoltaici nello Stato del Mato Grosso, al confine con la Bolivia)

Inoltre, parlano italiano gli impianti eolici e idroelettrici da 503 MW (283 ancora in fase di costruzione e 93 già in fase di esercizio) che Enel Green Power si è aggiudicata nelle gare pubbliche brasiliane dal 2010 a oggi.

Di questi, uno (Fonte dos Ventos) è proprio nello Stato di Pernambuco. L'impianto ha una capacità di 80 MW ed entrambi gli impianti fotovoltaici (per i quali Enel ha vinto la gara d'appalto sotto Natale e che saranno contigui) gli saranno direttamente collegati. Una nuova sfida per la multinazionale italiana che punta, così, a consolidare il proprio peso nel settore delle rinnovabili.

AutoreDott.ssa Morena Deriu

Articolo letto 891 volte



Visualizza l'elenco dei principali articoli