Anche nei paesi freddi si sfrutta il vento grazie all'anti-icing

IL RINNOVABILE ARRIVA NEI PAESI FREDDI

Le cifre del 2012 hanno visto una crescita notevole dello sfruttamento di energia rinnovabile, ma il mondo delle energie alternative sta per arrivare anche nei paesi più freddi. L'esigenza di sfruttare fonti rinnovabili cresce e non solo per quanto riguarda l'aspetto economico. Infatti non mancano le iniziative, come quella del WWF, che puntano a invogliare e coinvolgere le autorità ad investire nel rinnovabile vista l'esigenza mondiale di produrre energia pulita. In questo conesto si inseriscono anche i paesi freddi interessati all'utilizzo di energia eolica che sono Scandinavia, Canada, Cina, Europa centrale e Stati Uniti e ad occuparsi della fattibilità del progetto è il VTT Technical Research Centre in Finlandia.

TANTI ASPETTI POSITIVI 

La possibilità di utilizzare energia eolica nei paesi freddi è possibile e rappresenta anche una grande occasione visto che in questi territorio le potenzialità riguardanti l'eolico sono molto promettenti. Inoltre i venti in questi paesi freddi sono presenti sia d'estate che d'inverno e sono anche molto forti, e questo potrebbe rappresentare un punto a favore per una produzione energetica in tutte le stagioni. A tal proposito Tomas Wallenius Research Scientist del VTT Technical Research Centre in Finlandia ha affermato: "Questa è una grande opportunità. Si è parlato molto del potenziale dell'energia eolica off-shore, ma il mercato eolico nei climi freddi è 10 volte maggiore. Abbiamo già gli strumenti per sfruttare il potenziale del clima freddo con l'energia eolica a costi contenuti, mentre l'energia eolica offshore è ancora nella fase di ricerca e sviluppo".
Sarà effettivamente sfruttato questo potenziale? 

La tecnologia anti-icing permetterà produzione di energia eolica anche nei paesi freddi

(La tecnologia anti-icing permette l'utilizzo di turbine eoliche anche dove le temperature sono molto basse)

ALCUNI ASPETTI NEGATIVI

Ovviamente il clima ostile di queste zone non rappresenta un punto a favore ma a sfavore poiché occorre trovare nuove tecnologie in grado di affrontare le basse temperature, il ghiaccio presente e le condizioni difficili, anche se questi non sembrano essere problemi così gravi per il VTT finlandese. Infatti lo stesso Wallenius ha aggiunto circa le ricerche effettuate: "La nostra ricerca dimostra la crescente domanda di soluzioni anti-icing, che sono sviluppate anche da VTT in Finlandia. Un altro pioniere in questo campo è Labkotec Ltd, che è il leader mondiale nella tecnologia di rilevamento del ghiaccio. La concorrenza in questo settore è agguerrita, ma i prodotti e servizi per i climi freddi richiedono competenze specialistiche che abbiamo in Finlandia e che possiamo continuare a sviluppare. Con una buona ingegneria, le sfide poste dalle condizioni di freddo e di ghiaccio possono essere superate in modo economicamente conveniente."
La tecnica anti-icing è fondamentale in quanto la formazione di ghiaccio sulle turbine ne può limitare la produttività e causare delle perdite che, sebbene siano minime, possono comunque far rallentare e indebolire l'economia.

ENERGIA PULITA E RISPARMIO

Tra gli aspetti positivi dell'utilizzo di energia eolica nei paesi freddi non c'è solo la possibilità di produrre energia pulita ideale per l'ambiente, ma anche il risparmio dovuto al fatto che non ci sono variazioni di prezzo, ed è più facile calcolare le spese. Inoltre l'energia prodotta può raggiungere una produzione di grandi quantità in grado di soddisfare il fabbisogno energetico della popolazione dei paesi in questione. Inoltre, sempre secondo il VTT di Finlandia, saranno prodotti tra i 45 e 50 gigawatt di energia entro il 2017 con investimenti che superano i 70 miliardi di euro e un incremento di produzione che supera il 70%.
Tutti dati positivi che permettono di vedere in un futuro molto vicino l'espansione di impianti eolici anche in paesi dove le condizioni climatiche ostili non rappresentano un problema grazie a nuove tecnologie. 

AutoreEleonora Iuele

Articolo letto 1.441 volte



Visualizza l'elenco dei principali articoli