Anche a scuola si insegna l'importanza di un mondo sostenibile

"Legambiente" ha lanciato una nuova, interessante e, soprattutto, coinvolgente iniziativa incentrata sulla "mobilità sostenibile". Si avverte sempre più il bisogno di divulgare ad ampio raggio ed in special modo tra i giovani, una nuova "cultura". E' con questo preciso spirito che nasce l'evento dal frizzante titolo: "Vado a scuola con gli amici – in bus, a piedi, in bici". A partire, dunque, da mercoledì 15 ottobre 2014, tutte le scuole, le associazioni, le amministrazioni del nostro paese, potranno decidere di partecipare al progetto. Si tratta di una campagna di sensibilizzazione a favore delle generazioni future. Un modo per migliorare anche la sicurezza e rilanciare una mobilità senz'auto. Vi è in animo il desiderio di educare da subito i piccoli al valore dell'ambiente ed al suo incondizionato rispetto. Il motto di "Legambiente" è incoraggiante e vola alto: "Il  15 ottobre si va tutti a scuola in sicurezza, allegria, autonomia e… senza inquinare!".

Vanessa Pallucchi, Presidente Legambiente Scuola e Formazione ha dichiarato alla stampa: "E' proprio dalla scuola che possiamo iniziare a parlare di come deve essere una mobilità urbana smart per tutti, che riduca necessariamente le emissioni ed aumenti vivibilità e sicurezza soprattutto per chi sceglie di spostarsi in maniera sostenibile. Sono, purtroppo ancora troppo poche le scuole che garantiscono servizi utili alla diffusione di una mobilità sostenibile". Ecco, allora, la possibilità di vivere e cimentarsi in un nuovo modo di muoversi nelle aree urbane: riacquistare il piacere non solo di pedalare, ma anche di camminare, per frenare la costante crescita di emissioni di CO2.

"Legambiente" fa sapere che gli istituti che intendono prendere parte alla iniziativa "Vado a scuola con gli amici – in bus, a piedi, in bici" potranno utilizzare le zone a loro limitrofe per organizzare interessanti e divertenti attività ludiche nelle quali continuare a diffondere il chiaro e determinante messaggio di sostenibilità.

Come partecipare al progetto? Basterà compilare il modulo di adesione che si trova online ed inviarlo per per fax allo 06-23325782 oppure via mail all'indirizzo di posta elettronica: scuola.formazione@legambiente.it.

cultura sostenibile

(Migliorare i sistemi di educazione per una cultura aperta al mondo dell'eco-sostenibile. E' questo un fermo obiettivo dell'associazione "Legambiente Scuola e Formazione").

Poichè, come abbiamo detto la cultura verso la sostenibilità deve avere radici proprio nelle scuole, possiamo sottolineare un'altra interessante e valevole iniziativa proposta sempre da Legambiente dal titolo: "Insieme per fare la scuola più bella".

iniziativa di Legambiente

(Ecco un altro esempio di intelligente iniziativa promossa dall'associazione "Legambiente").

Si tratta di un progetto che coinvolge tutti quegli istituti che curando l'edificio portano avanti la filosofia di uno stile di vita sostenibile. Tra i percorsi seguiti dalle scuole: l'importanza dei rifiuti che si animano di una seconda vita; mobilità sostenibile (piedi o bici) nel percorso casa-scuola e viceversa; ed ancora, realizzazione di orti urbani; occhio all'efficienza energetica ed all'ambiente circostante. Ma in che modo si diventa "scuola sostenibile". Basta visitare il sito ufficiale di "Legambiente Scuola e Formazione". Quest'ultima è una associazione professionale, nata nell'anno 2000 e formata da insegnanti, educatori e formatori ambientalisti. La mission è quella di valorizzare l'associazionismo fra i professionisti dell'educazione con lo scopo di riuscire a contribuire al miglioramento dei sistemi di istruzione e di formazione.

AutoreDott.ssa Mariagrazia Poggiagliolmi

Articolo letto 276 volte



Visualizza l'elenco dei principali articoli