Allianz Riviera, il primo stadio eco-sostenibile: da Nizza un 'calcio' all'inquinamento

Un calcio all'inquinamento e alle emissioni nocive. Inaugurato nel 2013, l'Allianz Riviera di Nizza si presenta come il primo esemplare di stadio eco-compatibile. Un impianto sportivo, noto in tutta la Francia, che si differenzia dagli altri per i materiali riciclabili al 100% e le tecnologie green utilizzate. La firma sul progetto è dell'architetto Jean-Michel Wilmott che ha selezionato un materiale particolare per ricoprire l'intera struttura.

Si tratta di una membrana trasparente di fluoruro di polivinile precompresso; la luce del giorno, mediante il pvdf, riesce a penetrare nello stadio con la massima luminosità. Suddiviso in tre livelli, l'impianto interno si presenza in legno e metallo T-3500. Il progetto è stato redatto proprio con l'intento di ridurre gli impatti negativi sull'ambiente. La forma della struttura sembra richiamare alla memoria le ali di una cicala, simbolo della Provenza.

STADIO DI NIZZA

(L'Allianz Riviera è il primo stadio eco-compatibile. Il suo punto di forza è la presenza di migliaia di pannelli solari)

Il fiore all'occhiello dell'Allianz Riviera è inoltre dato dalla presenza di ben 4000 pannelli solari sugli spalti che generano elettricità. Ma non sono gli unici. I pannelli solari si ritrovano anche intorno allo stadio e a pochi passi su una struttura commerciale. Inoltre l'impianto fotovoltaico dello stadio francese illumina la parte esterna anche di notte, rilasciando l'energia assorbita durante la giornata; quella restante poi viene distribuita addirittura nella rete elettrica delle abitazioni vicine.

L'intera opera rientra nel "Piano Clima Energetico" della città di Nizza, la quale entro il 2020 vorrebbe raggiungere l'agognato traguardo di 25.110 milioni Wattora da fonti rinnovabili. Solo lo stadio Allianz Riviera conta 1500 mwh all'anno. Un altro valore aggiunto dell'impianto sportivo, made in Francia, è costituito dal sistema di raccolta dell'acqua piovana che alimenta l'impianto di irrigazione del manto.

Ma l'Allianz Riviera non è solo calcio. L'impianto ospita infatti le gare del campionato francese di rubgy ed apre i battenti anche in occasione di manifestazioni che non siano esclusivamente sportive. La capienza, di circa 45.000 spettatori, consente di organizzare al suo interno concerti teatrali, opere liriche e spettacoli di grandi dimensioni. Di grande rilevanza anche l'area destinata ai parcheggi che si divide in sei zone che girano intorno all'impianto. Con ben 13mila posti per automobili e motociclette, le aree di sosta sono state realizzate per ridurre le emissioni nocive nell'aria.

L'Allianz Riviera, che è stato valutato con 3 stelle nella classifica europea, ospiterà le squadre di calcio per gli Europei di Francia 2016. Anche in questo caso deterrà un importante primato: sarà il primo stadio con energia pulita. 

AutoreDott.ssa Tiziana Casciaro

Articolo letto 1.077 volte



Visualizza l'elenco dei principali articoli