Gli alberi fotovoltaici: quando sostenibilità e design si incontrano

Il "problema" di coniugare fotovoltaico ed estetica, di mantenere intatto l'aspetto della propria casa o della propria città, senza risentire di ingombranti pannelli solari è un aspetto che interessa molti, tanto nel privato quanto nel pubblico. Dalla sinergia tra esperti di tecnologie fotovoltaiche e designers di alto livello nascono gli alberi fotovoltaici.

Ma cos'è esattamente un albero fotovoltaico? Si tratta di un albero finto, più o meno simile agli alberi reali (in alcuni casi, si tratta, infatti, di veri e propri oggetti di design), in grado di produrre energia elettrica. Il montante centrale costituisce il "tronco", da cui partono, attraverso delle giunzioni, i "rami". Da questi si diramano le "foglie", ovvero i pannelli fotovoltaici, orientati in maniera da catturare, durante la giornata, la maggiore quantità possibile di luce solare.

L'albero fotovoltaico più alto al mondo, presso l'ufficio del turismo di Londra

(L'albero fotovoltaico più alto al mondo, presso l'ufficio del turismo di Londra. Può generare 10000 KwH all'anno)

Nel caso l'idea vi piaccia e abbiate intenzione di dotare il vostro giardino di un nuovo "albero" che non dovrete annaffiare, ma che, anzi, produrrà energia elettrica per voi, ecco alcuni tra i più noti.

Iniziamo con l'albero "tuttofare" della IE Business School di Madrid. Si chiama uTree ("u" sta per "urban") e, oltre a produrre energia rinnovabile dai pannelli solari, può ospitare l'illuminazione pubblica, i semafori e altri servizi. Il lato rivolto al sole produce energia (14 KwH al giorno attraverso le 77 celle/foglie); l'altro può ospitare l'illuminazione pubblica (ovviamente rigorosamente al LED), semafori, centraline e quant'altro. Al momento, però, è ancora in fase di progetto, in attesa di finanziatori che lo producano.

La sede dello IE Business School a Madrid, dove è stato progettato uTree

(La sede dello IE Business School a Madrid, dove è stato progettato uTree)

Esiste, poi, l'italiano P_TREE (prodotto in tre modelli: acciaio, acciaio e legno e legno), in grado di soddisfare il fabbisogno energetico di un'abitazione (la potenza di picco oscilla tra i 1020 e i 2000 W). In questo caso, potrete equipaggiare il vostro albero (dotato di inverter) con moduli di diverse aziende. 

Se siete alla ricerca di un oggetto dal design più sofisticato, potrete optare, invece, per Solar Tree del designer industriale Ross Lovegrove e sviluppato e prodotto da Artemide in collaborazione con Sharp Solar, azienda leader a livello mondiale nella produzione di celle solari. Potete ammirarne uno in Piazza della Scala, nel cuore di Milano; tubi di acciaio sostengono bolle di luce, ognuna delle quali costituita da 38 celle solari, collegate a un sistema di batterie e dispositivi celati nella base.

 Il Solar Tree, prodotto della fantasia del designer Ross Lovegrove

(Il Solar Tree, prodotto della fantasia del designer Ross Lovegrove)

Se, invece, capitate dall'altro lato del mondo, ad Adelaide in Australia, date uno sguardo al Festival Centre Plaza e ai Solar Mallee, disegnati da un gruppo di architetti australiani nel 2005.

Con gli alberi "tettoia" potrete, invece, unire la produzione di energia fotovoltaica alla possibilità di proteggere voi e i vostri veicoli (auto, moto, biciclette) dalla pioggia; una o più foglie dotate di pannelli solari li proteggeranno. In alcuni casi, potrete addirittura ricaricare direttamente la vostra auto o moto elettrica! Tra i design più simpatici, rientra, senza dubbio, il Progetto Lotus di Giancarlo Zema, una grande foglia che nasce dal terreno (di 14 cm di diametro e 260 cm di altezza), dotata di sedute e pensiline fotovoltaiche e destinata a parchi e aree di sosta.

Nel caso, poi, non vogliate riempire i vostri giardini di alberi fotovoltaici, potete sperare che se ne doti la vostra città. Molti di questi alberi non sono semplici generatori di elettricità, ma costituiscono elementi di arredo urbano. Sono, inoltre, dotati di dispositivi di ricarica per tablets, lettori mp3 e smartphone; altri ancora di LED che funzionano simultaneamente agli altri sistemi di illuminazione pubblica.

Molte città si sono dotate di alberi fotovoltaici, elementi di arredo urbano e, insieme, fonti di energia pulita per i cittadini

(Molte città si sono dotate di alberi fotovoltaici, elementi di arredo urbano e, insieme, fonti di energia pulita per i cittadini)

AutoreDott.ssa Morena Deriu

Articolo letto 4.017 volte



Visualizza l'elenco dei principali articoli