Acquaponica: per salvaguardare l'ambiente

Già da un po' di anni è presente una rivoluzionaria metodologia in campo alimentare, che si propone, in modo intelligente, di salvaguardare l'ambiente. Stiamo parlando dell' "Acquaponica". Si tratta di un sistema che in Italia è ancora poco conosciuto e sviluppato, mentre è sfruttato tantissimo all'estero con ottimi risultati per le comunità locali. Tale progetto rientra nella "voce" eco-sostenibile. Sfrutta la preziosa risorsa dell'acqua nel modo più giusto ed equilibrato e tra, le altre cose, per tale particolare attività non vengono in alcun modo utilizzati pesticidi o sostanze chimiche, proprio perchè nessuna coltura viene piantata nel terreno.

Che cosa si intende per Acquaponica?

Si tratta di una tipologia di agricoltura mista ad allevamento sostenibile basata su una perfetta fusione tra acquacoltura e coltivazione idroponica. L'intento è quello di sviluppare un ambiente simbiotico. Nello specifico: in un sistema acquaponico l'acqua delle vasche per acquacoltura viene pompata in quelle idroponiche, in modo che le piante che vi si trovano possano filtrarla sottraendo diverse sostanze di scarto dei pesci traendone contemporaneamente nutrimento. L'acqua così filtrata viene reimmessa nelle vasche per acquacoltura e riprendere il suo ciclo.

rispetto dell'ambiente

(Ecco un esempio di sistema di Acquaponica: combinazione perfetta tra  acquacoltura e coltivazione idroponica).

Ma quali sono i benefici che derivano da questo sistema? Salvaguardia dell'ambiente, garanzia alimentare e distribuzione a km 0. Da tale impianto di acquaponica si otterranno salutari prodotti senza intervenire sul territorio inquinandolo. I pesci e le colture scelte, saranno ricchi di sostanze nutritive naturali. Il risultato di tale attività è stato già ribattezzato con l'accezione positiva "superfood", che equivale ad una ottima garanzia alimentare. I pesci dei nostri mari è ormai una notizia all'ordine del giorno, non sono più così puri come un tempo. La causa è da ricercare nell'assorbimento da parte di questi di sostanze quali mercurio ed idrocarburi, che sappiamo essere dannose per la salute umana. L'acquacoltura a circuito chiuso gioca un ruolo determinante a favore della salute umana in quanto viene prodotto sempre del pesce, ma con caratteristiche diverse da quello pescato in mare aperto: il pesce allevato in impianti a circuito chiuso non è a contatto con sostanze nocive, grazie anche a sistemi di filtraggio sempre più innovativi. Qualità ottima di prodotti con una spesa anche minima.

Nelle aziende presenti, soprattutto all'estero, viene integrato al progetto Acquaponica una attività di fattoria didattica per ospitare scolaresche da più parti d'Italia e per far conoscere loro la potenzialità di un sistema appunto di acquaponica. Gli impianti di acquaponica si trovano in serre dotate di impianti fotovoltaici. Si intende, in questo modo, sfruttare la preziosa fonte alternativa dell'energia solare, per riuscire a soddisfare il bisogno minimo di elettricità per avviare il sistema.

AutoreDott.ssa Mariagrazia Poggiagliolmi

Articolo letto 1.383 volte



Visualizza l'elenco dei principali articoli