A scuola di fotovoltaico ed efficienza energetica

L'importanza della scuola nell'educazione delle nuove generazioni a un modello di produzione dell'energia rispettoso dell'ambiente e delle persone è fondamentale. Se, forse, c'è ancora parecchia strada da fare perché anche l'edilizia scolastica sia realmente ecosostenibile (un buon esempio viene dall'edificio destinato dalla ChiarAmEnte srl alle attività di sostegno scolastico in orario post-scolare e nel periodo estivo), già a casa, si può fare tanto, regalando ai vostri bambini simpatici e intelligenti giochi solari, che li aiuteranno a capire meccanismi e vantaggi della trasformazione della luce solare in energia.

Nelle ore scolastiche, invece, i loro insegnanti possono tanto, anche decidendo di farli partecipare a concorsi per studenti su tematiche come il fotovoltaico e le energie rinnovabili in genere.

La scuola ha un ruolo importante nell'educazione a un sistema di produzione dell'energia ecosostenibile

(La scuola ha un ruolo importante nell'educazione a un sistema di produzione dell'energia ecosostenibile)

Per l'anno scolastico 2013/2014, la AtemEnergia S.r.l. (uno Spin-Off partecipato dell'Università di Padova), in collaborazione con la Unitek S.r.l. (che studia e progetta materiali plastici), la Unica S.r.l., la Piazza Rosa S.r.l. (in prima fila nella produzione di stampi per materie plastiche e pressofusione) e il Centro Fermi di Roma (il celebre centro di studi fisici con uno sguardo all'interdisciplinarità), ha promosso la prima edizione del concorso "Eliopolis. La città del futuro".

Il concorso, aperto alle scuole secondarie di primo grado ubicate nei comuni di San Vendemiano e Conegliano (in provincia di Treviso) e di Pieve d'Alpago (in provincia di Belluno), mira, in particolare, a far conoscere ai suoi giovani partecipanti il fotovoltaico a concentrazione (in grado di sfruttare l'irraggiamento solare in modo più efficiente rispetto al fotovoltaico tradizionale). Guidati dai propri insegnanti (che avranno la possibilità di partecipare a incontri formativi tenuti da personale esperto e qualificato), gli allievi delle scuole del trevigiano e del bellunese potranno dar vita a progetti sulle rinnovabili, scegliendo il punto di vista che preferiscono (tecnico-scientifico, storico-antropologico, artistico) o attraverso supporti a scelta: (grafico, cartaceo, prototipo/plastico, multimediale o altro).

Per partecipare, c'è tempo sino al 13 febbraio 2014, mentre la premiazione si svolgerà il prossimo 12 aprile.

Il concorso Eliopolis riguarda le energie ecosostenibili e, in particolare, il fotovoltaico a concentrazione

(Il concorso Eliopolis riguarda le energie ecosostenibili e, in particolare, il fotovoltaico a concentrazione) 

Sempre per l'anno scolastico 2013/2014, gli alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado e delle scuole secondarie di secondo grado potranno partecipare al concorso "Progetta l'energia", bandito dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e dal Consorzio CEV (la Centrale di Committenza per l'approvvigionamento di forniture e servizi con componente energetica ), al fine di promuovere il tema dell'efficienza energetica nelle nuove generazioni.

Essendo aperto a fasce di età più ampie, il concorso propone attività diverse in base al livello di istruzione. Gli allievi delle scuole elementari e medie dovranno, prima, descrivere il territorio e, poi, individuare "Il Luogo della sostenibilità", per il quale proporre soluzioni per ridurne l'inquinamento, tenendo conto del ruolo di amministrazioni locali e cittadini. Anche in questo caso, i progetti potranno essere sviluppati in formati diversi: disegni, collage fotografici, prototipi, video, testi e ipertesti. I più grandi potranno, invece, scegliere tra la possibilità di realizzare una Campagna di Comunicazione e di sensibilizzazione pubblica sul pacchetto Clima-Energia e quella di sviluppare un'Analisi Energetica dell'edificio scolastico o di un altro edifico a scelta, per poi indicare le soluzioni verso una maggiore efficienza e sostenibilità energetica. In questo caso, il fine sarà quello di contribuire concretamente alle azioni previste nel P.A.E.S. (Piano di Azione dell'Energia Sostenibile), a cui hanno aderito molte amministrazioni locali.

Il concorso Progetta l'energia sensibilizza gli studenti al tema dell'efficienza energetica

(Il concorso Progetta l'energia sensibilizza gli studenti al tema dell'efficienza energetica)

AutoreDott.ssa Morena Deriu

Articolo letto 1.383 volte



Visualizza l'elenco dei principali articoli